chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Nepal: i ristoranti per avvoltoi, un aiuto per ripopolare la specie e per aumentare il reddito delle comunità

Griffone dell'Himalaya nel ristorante degli avvoltoi (Vulture Restaurant), Nawalparasi, Nepal. Foto di Sagar Giri. Usata con autorizzazione.

Sono giganti, brutti e hanno una cattiva reputazione. Nonostante gli avvoltoi [it] siano al centro di un rapporto di amore-odio con gli essere umani, sono tuttavia i nostri alleati naturali. Gli avvoltoi sono per lo più divoratori di carogne e hanno un ruolo fondamentale nel processo naturale della morte in natura. Divorando grandi quantità di carne, questi grandi uccelli aiutano a limitare la diffusione di batteri e malattie [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], che altrimenti si diffonderebbero dai corpi degli animali in decomposizione. Tuttavia, nonostante il loro importante ruolo di tamponi contro la potenziale diffusione di malattie, vengono spesso considerati più come un flagello che come un importante uccello.

Un censimento del 2007 in India ha rivelato che la popolazione di grifoni dorsobianco orientali (Gyps bengalensis) si è ridotta a 0.1% dei suoi esemplari, all'inizio degli anni '90. Nel 2009, il Nepal occidentale ha visto la sua popolazione di grifoni dorsobianco orientali diminuita del 25% dal 2002. Analogamente, anche le popolazioni di grifoni beccolungo indiani (Gyps indicus) e gli avvoltoi beccosottile (Gyps tenuirostris) sono diminuite drasticamente in tutto il subcontinente indiano. Purtroppo questa tendenza non sta avvenendo soltanto nell'Asia meridionale, le popolazione di avvoltoi stanno diminuendo in tutto il mondo e alcune delle cause sono la minore disponibilità di cibo, la collisione con le strutture realizzate dall'uomo e l'avvelenamento.

Per combattere questo declino, alcune nazioni hanno proposto un interessante piano di salvaguardia, per incrementare di nuovo il loro numero, grazie ai ristoranti Jatayu, o ristoranti per avvoltoi.

Un ristorante per avvoltoi gestito dalle comunità

Per salvaguardare le popolazioni di avvoltoi, le stazioni di alimentazione degli animali sono state create in varie nazioni asiatiche, come Cambogia, India, Nepal e Pakistan. In Nepal, le stazioni di alimentazione vengono gestite dalle comunità limitrofe e sono state soprannominati ristoranti Jatayu [it], dal nome del personaggio venerato nel poema epico Ramayana [it] e il nome dell'avvoltoio in lingua sanscrita, Jatayu.

Se siete in Nepal e appassionati di fauna selvatica, visitare il Ristorante Jatayu sarà un'esperienza unica nella vita. Ne sono rimasto affascinato. #salvaguardia

Questi ristoranti si procurano i bovini vecchi e improduttivi dagli agricoltori e si prendono cura degli animali, finché muoiono nel centro per animali anziani. La popolazione è contenta di consegnare i propri bovini anziani e improduttivi a questi ristoranti, perché si prendono buona cura di loro alla fine della loro vita.

Scena da un ristorante per avvoltoi nel Nepal occidentale. Gli animali morti sono offerti agli avvoltoi in questo sito, solo per assicurarsi che le carcasse siano libere da Diclofenac. Gli avvoltoi stavano scomparendo a causa dell'uso di questo farmaco per trattare il bestiame. Il numero di questi animali era in declino visti i poveri uccelli morivano di insufficienza renale quando mangiavano la carcassa avvelenata dal Diclofenac. In seguito all'introduzione di questi ristoranti nelle pianure del Nepal meridionale, gli avvoltoi stanno ritornando. E gli animalisti impegnati nella salvaguardia sono felici!

Quando questi bovini muoiono, sono dati in pasto agli avvoltoi, ma solo dopo un test per assicurarsi che non contengano Diclofenac.

Diclofenac, il farmaco assassino che ha causato la mortalità di massa degli avvoltoi

L'uso del Diclofenac [come analgesico] per alleviare il dolore dei bovini è stato una delle maggiori cause di mortalità di massa degli avvoltoi in Nepal, India e altre nazioni nell'Asia meridionale. Anche piccoli dosaggi di Diclofenac possono essere fatali per gli avvoltoi, causando insufficienza renale in questi uccelli. Durante la disfunzione renale, l'acido urico si accumula nel sangue dell'uccello e si cristallizza intorno ai suoi organi interni.

Poiché gli avvoltoi mangiano in larghi gruppi, una singola carcassa contenente Diclofenac può causare la morte di numerosi avvoltoi.

Il farmaco è stato proibito in India, Nepal e Pakistan nel 2006 e in Bangladesh nel 2010. Grazie al divieto del farmaco e anche alle iniziative di salvaguardia di numerose organizzazioni, incluse le comunità locali, queste specie di uccelli ‘a grave rischio di estinzione’ hanno iniziato a ripopolarsi.

Inoltre questi ristoranti per avvoltoi sono diventati attrazioni turistiche che attirano visitatori sia nazionali che internazionali, fornendo una fonte supplementare di reddito. Le comunità hanno anche iniziato a vendere la pelle dei bovini per la produzione di cuoio e le ossa per il fertilizzante.

Mentre i ristoranti Jatayu crescono di popolarità e continuano a generare reddito per le comunità limitrofe, coloro che un tempo detestavano ed evitavano gli avvoltoi stanno iniziando a cambiare il loro atteggiamento. Lentamente, ma certamente, la cattiva reputazione che ha flagellato questi uccelli sta iniziando a trasformarsi in una migliore comprensione del loro importante ruolo nel ciclo della vita e morte.

Nutrimento degli avvoltoi in un Jatayu, il ristorante per avvoltoi.

Qualora siate interessati a guardare questi grandi uccelli più da vicino, potete visitare uno dei ristoranti Jatayu gestiti dalle comunità nei distretti di Nawalparasi, Rupandehi, Dang, Kailali e Kaski.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.