chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Una coppia di artisti in Nepal spera che i propri dipinti di nudo spingano gli uomini a comprendere la vulnerabilità

Opere di nudo maschile di Kapil Mani Dixit. Foto di Sanjib Chaudhary. Usata previa autorizzazione.

La figura maschile nell'atto di spogliarsi ha caratterizzato per secoli l'arte nepalese. Basta guardare il Chakrasamvara Mandala [en, come i link seguenti], un dipinto paubha nepalese del XIII secolo, raffigurante l'unione del dio Chakrasamvara e della consorte Vajravarahi, o le numerose statue in pose erotiche che si trovano al tempio indù di Kathmandu.

Eppure, dipingere dei nudi ed esibirli in pubblico richiede ancora oggi del coraggio in Nepal. Tradizionalmente, i ruoli di genere nella società nepalese vedono ancora l'uomo come il custode della propria famiglia, il che si traduce nell'apparire muscoloso e forte. Come in altre parti del mondo, questa aspettativa del “macho” fa sì che gli uomini in Nepal non si sentano sempre a proprio agio di fronte alla vulnerabilità o a parlare dei loro corpi o di sessualità.

Per aprire un dialogo su cosa significa essere un uomo e celebrare la forma maschile, due artisti nepalesi, Kapil Mani Dixit e Roshan Mishra, hanno esposto la loro serie di opere d'arte di nudo maschile presso la Gallery Mcube nella città di Patan fino al 19 febbraio 2018.

Arte di nudo maschile… Vi presentiamo questi due artisti, Roshan Mishra e Kapil Mani, che stanno cercando di ingentilire l'immagine del corpo maschile e rappresentare la sofferenza emotiva che l'uomo attraversa per essere un uomo. Le donne che si definiscono femministe dovrebbero visitare la mostra, almeno una volta.

Parlando a Global Voices, Kapil spiega: “Perché gli uomini, da un lato apprezzano il corpo femminile, mentre dall'altro guardano con imbarazzo il corpo maschile?”

God has created equally beautiful male and female bodies. Male are as handsome as female are beautiful. Let’s celebrate about our body. Why is it that we shouldn’t talk about it?

Dio ha creato corpi maschili e femminili ugualmente belli. I maschi sono belli così come le femmine sono belle. Celebriamo i nostri corpi. Perché non ne dovremmo parlare?

“I toni rosa nel mio dipinto connotano il mancato accesso nella società. Ci ha messi in catene dentro il colore rosa”, dice Kapil. Foto di Sanjib Chaudhary. Usata previa autorizzazione.

Due personaggi su un'unica tela, uno vulnerabile, l'altro “macho”. “Va bene essere chi sei, anche gli uomini possono piangere, anche gli uomini possono essere sensibili”, dice Kapil. Foto di Sanjib Chaudhary. Usata previa autorizzazione.

Roshan stesso ha posato come modello per la sua serie di opere concettuali. Dice:

My work represents the negativity that lies in our society about the male form. Most of the males feel uncomfortable to talk about their own bodies and share their feelings, thoughts, and sexuality. My eight of the conceptual work shows a trapped male figure that has been struggling to come out from its shell….Some of the works show the negative male body surrounded by vibrant, colorful surrounding and other works show a body trapped and wrapped with the social status and fear within. Depicting the subtle nudity of my own body, through this exhibition, I have tried to reach out to those males who feel timid, shy, tender, depressed, confused, lost or even feel dominant. I want them to celebrate the male figure that is given to us by the grace of the god and be who we are.

Il mio lavoro è la rappresentazione della negatività della nostra società nei confronti della figura maschile. Molti maschi si sentono a disagio a parlare del proprio corpo e a condividere i propri sentimenti, pensieri e la sessualità. L'ottava delle mie opere concettuali ritrae una figura maschile intrappolata che cerca di uscire dal proprio guscio… Alcune delle opere mostrano il negativo del corpo maschile circondato da un ambiente dai colori vibranti, mentre altre opere mostrano un corpo intrappolato e avvolto dallo stato sociale e dalla paura interiore. Raffigurando discretamente la nudità del mio corpo, tramite questa esibizione, ho cercato di avvicinarmi a quegli uomini che si sentono timorosi, timidi, sensibili, depressi, confusi, persi o, al contrario, dominanti. Voglio che essi celebrino la figura maschile che ci è stata donata dalla grazia divina, e che siano se stessi.

Opere d'arte di nudo maschile di Roshan Mishra. Foto di Sanjib Chaudhary. Usata previa autorizzazione.

Opere d'arte di nudo maschile di Roshan Mishra. Foto di Sanjib Chaudhary. Usata previa autorizzazione.

Opere d'arte di nudo maschile di Roshan Mishra. Foto di Sanjib Chaudhary. Usata previa autorizzazione.

Kapil aggiunge: “Molte persone vengono da me e mi dicono che la pensavano allo stesso modo, ma non erano in grado di parlarne”.

It’s not only our feelings but we’ve expressed the feelings of all males. Males never talk about these issues.

Non si tratta solo dei nostri sentimenti: siamo stati in grado di esprimere i sentimenti di tutti gli individui di sesso maschile. Gli uomini non parlano mai di questi argomenti.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.