chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Vi presentiamo Ursal — Unione delle Repubbliche Socialiste dell'America Latina, l'ultimo meme di moda in Brasile

Il logo di Ursal (in portoghese la parola “urso” significa orso). Immagine ampiamente diffusa online, autore attualmente sconosciuto.

Durante il periodo delle elezioni presidenziali in Brasile, due importanti questioni sono state al centro dell'attenzione. In primo luogo la speranza di placare il caos che ha inghiottito la politica del paese negli ultimi quattro anni e, subito a seguire, lo sport preferito del paese secondo solo al calcio: i meme.

Il 9 agosto, il primo dibattito presidenziale trasmesso in diretta televisiva ha fornito vero momento di divertimento per i suoi appassionati quando Cabo Daciolo, un vigile del fuoco evangelico in corsa per il piccolo partito di estrema destra Patriota, ha chiesto [pt, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] ad un altro candidato di condividere le sue opinioni sul “progetto Ursal”.

Daciolo (a sinistra): “Ursal è il Nuovo Ordine Mondiale che cerca di unificare tutta l'America in un'unica patria comunista! E Ciro ne fa parte! Lo fermeremo con la gloria di nostro Signore Gesù Cristo! Amen!”. Ciro Gomes (a destra): “La democrazia è grande, una cosa meravigliosa… ma ha certi costi”. Vignetta di Carlos Ruas, riprodotta con permesso.

Come ha spiegato Daciolo, Ursal è l'acronimo portoghese di Unione delle Repubbliche Socialiste dell'America Latina, un piano fittizio di trionfo comunista alla maniera della defunta Unione Sovietica.

In seguito alla negazione da parte del suo interlocutore di essere a conoscenza del progetto, Daciolo ha continuato:

Sabe sim, estamos falando aqui de um plano que se chama nova ordem mundial, união de toda a América do Sul, conexão de toda América do Sul, tirando todas as fronteiras e fazendo apenas uma nação, pátria grande. Poucos ouviram falar disso e vai ser pouco divulgado isso. Eles sabem do que estamos falando. Quero deixar bem claro que, no nosso governo, o comunismo não vai ter vez.

Sì, lo sai, stiamo parlando di un piano che si chiama Nuovo Ordine Mondiale, l'unione di tutto il Sud America, la connessione di tutto il Sud America, eliminando tutti i confini, fondando un'unica nazione, la grande madrepatria. Poche persone ne hanno sentito parlare, questo piano non verrà molto pubblicizzato. Sanno di cosa stiamo parlando. Voglio chiarire che, nel nostro governo, il comunismo non avrà alcuno spazio.

Si scopre che il “progetto Ursal” è una teoria di cospirazione piuttosto oscura e folle, dilagata sui forum e i blog di estrema destra brasiliani per un buon numero di anni. Un sito web creato nel 2015 chiamato Ursal Dossier, raccoglie tutte le “prove” che dimostrano l'esistenza di tale piano.

Tuttavia, da quando è stato portato allo scoperto, i settori progressisti di internet in Brasile hanno davvero apprezzato l'idea. Nel giro di pochi giorni, Ursal aveva una mappa, un logo, degli slogan, un passaporto, una squadra di football e un inno nazionale.

Dal popolare utente di Twitter, Thiago Mota:

A partire da ora, combatterò ogni giorno per l'applicazione di URSAL.

In portoghese la parola “urso” significa orso, ispirando così meme con… orsi.

Come socialisti in America Latina era nostro dovere investire nella propaganda della nostra amata Unione delle Repubbliche Socialiste dell'America Latina. Lunga vita all'Ursal (faremo una maglietta, commenti qui chiunque la vuole).

Integrando alcune delle migliori squadre di calcio nazionali al mondo, Ursal avrebbe il maggior numero di titoli dei campionati mondiali FIFA:

 Ursal nasce nove volte campione della Coppa del Mondo: 1930, 1950, 1958, 1962, 1970, 1978, 1986, 1994 e 2002

E una formazione da sogno:

Pensa a questa squadra, amico.

Si può acquistare una maglietta Ursal:

CIAO A TE CHE CREDI IN URSAL! ORA PUOI INDOSSARLA CON ORGOGLIO!

O richiedere un passporto:

Qui puoi trovare dove ottenere il tuo “piccolo rosso”, il passaporto che ti permette di viaggiare attraverso tutti i paesi socialisti.

E l'inno nazionale di Ursal è stato completamente composto tramite crowdsourcing su Twitter:

Primo tweet:

Gente, ho iniziato l'inno nazionale, continuate voi:
URSAL, URSAL, in questa terra il carnevale inizia a novembre
URSAL, URSAL, entri nel museo, si sta svolgendo un'orgia
URSAL, URSAL, la tua macchina, il tuo frigo, la tua anima è di proprietà dello stato
URSAL, URSAL, George Soros paga per le nostre feste

Secondo tweet:

URSAL, URSAL, ogni bambino nasce cantando L'Internazionale
URSAL, URSAL, l'aborto è sicuro, libero e legale
URSAL, URSAL, una foto di [Pepe] Mujica [ex presidente di sinistra dell'Uruguay] è in ogni quartier generale dell'esercito

Ciclo di vita di una cospirazione

Il termine Ursal è stato creato nel 2001, per scherzo, dalla professoressa conservatrice brasiliana Maria Lúcia Victor Barbosa. In un articolo pubblicato a quel tempo dai blog di destra, lei aveva utilizzato il termine per prendere in giro l'edizione di quell'anno del Summit Forum di San Paolo, un raduno di partiti e organizzazioni politiche di sinistra dell’ America Latina e dei Caraibi.

All'incontro al vertice del 2001, il fondatore del Partito dei Lavoratori ed ex-presidente del Brasile Luiz Inácio Lula da Silva pronunciò un discorso veemente contro l’ Area di Libero Commercio delle Americhe, una proposta fatta negli Stati Uniti dall'amministrazione Bill Clinton per ridurre le barriere commerciali tra tutti i paesi americani.

Nel suo articolo, la professoressa Barbosa affermava:

Do alto do seu triunfo ele soltou o verbo para gáudio de esquerdas e, para ser imparcial, direitas latino-americanas: “É um projeto de anexação que os Estados Unidos querem impor. Será o fim da integração latino-americana”. Mas qual seria, me pergunto, essa tal integração no modelo Castro-Chávez-Lula? Quem sabe, a criação da União das Republiquetas Socialistas da América Latina (URSAL)?

Dalla sua alta posizione morale, [Lula] ha dichiarato, per la gioia della sinistra e della destra dell'America Latina: “È un progetto di annessione agli Stati Uniti. Sarà la fine dell'integrazione latinoamericana”. Ma quale sarebbe, chiedo, questa integrazione nel modello Castro-Chávez-Lula? Forse la creazione dell'Unione delle Repubbliche Socialiste dell'America Latina?

Nel giro di un paio d'anni, Ursal era stato menzionato nei blog e nei forum di destra come un dato di fatto, il presunto obiettivo finale del Forum di San Paolo.

In un’intervista con il quotidiano brasiliano Folha de S.Paulo del 13 agosto 2018, la professoressa Barbosa ha confermato di aver coniato il termine con intento ironico.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.