chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

L'ex presidente dell'Angola José Eduardo dos Santos è stato accusato di corruzione dal suo successore

João Lourenço, Presidente dell'Angola. Foto di J.Barande, École Polytechnique / Flickr CC BY-SA 2.0

Da quando João Lourenço è stato eletto presidente nel 2017, gli angolani si chiedono quali siano i suoi rapporti con il suo predecessore, José Eduardo dos Santos.

JES, come viene comunemente chiamato a livello locale, ha governato l'Angola dal 1979 al 2017, quando João Lourenço è stato scelto per occupare la carica numero uno del Movimento Popolare di Liberazione dell'Angola (MPLA) al potere. Poichè MPLA ha ottenuto la maggioranza di 150 seggi nelle elezioni di quell'anno, Lourenço è diventato automaticamente presidente. Nel settembre 2018, Lourenço è diventato anche il leader dell’ MPLA.

Durante una visita in Portogallo nel novembre 2018, João Lourenço ha detto in un'intervista [pt, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] al settimanale Expresso che ha trovato le casse del paese vuote quando è subentrato.

Questo era solo l'episodio più recente di una serie di attriti tra Lourenço e la passata amministrazione. Nel marzo 2018, il presidente Lourenço ha rescisso i contratti tra i parenti di JES e le compagnie statali, un'azione che alcuni angolani considerano controversa e irrispettosa del giusto processo.

L'anno scorso, il Presidente ha rimosso la figlia di JES, Isabel dos Santos, dalla presidenza della compagnia petrolifera statale Sonangol. Nel marzo 2018, i pubblici ministeri hanno aperto un'indagine per corruzione contro di lei per appropriazione indebita di fondi.

Suo fratello, José Filomeno dos Santos, che in precedenza era stato presidente del fondo sovrano del paese, è stato arrestato nel settembre 2018 con l'accusa di riciclaggio di denaro, appropriazione indebita di fondi pubblici e frode. Rimane dietro le sbarre mentre è in corso un processo.

Il sociologo e commentatore televisivo João Paulo Ganga, ha detto che il presidente è stato coraggioso e frontale per aver fatto serie accuse contro il suo predecessore. Secondo lui, l'Ufficio del Procuratore Generale (PGR) dovrebbe indagare su tutte le accuse.

Il militante Joaquim Lunda è d'accordo:

Continuo acreditar que o país pode vir a melhorar e muito e pela forma como o PR tem estado a “levar o barco”, podemos alcançar a esperança desejada e um futuro próximo de uma boa satisfação. Ainda há muito por fazer, mas nada é impossível.

Continuo a dar o meu benefício de duvidas na governação do João Lourenço e creio que até então está a dar-se “minimamente” muito bem.

Aos traidores da pátria e os que estavam com os planos de tentativa de deixarem os cofres do Estado ainda mais vazios, que sejam responsabilizados e que a história venha registar a punição dos mesmos.

Credo ancora che il Paese possa migliorare molto e, dal modo in cui il Presidente ha “guidato la nave”, possiamo sperare in un futuro pieno di soddisfazione. C'è ancora molto da fare, ma nulla è impossibile.

Vorrei ancora dare il beneficio del dubbio a João Lourenço e credo che finora abbia fatto “minimamente” bene.

Che i traditori del paese e coloro che vorrebbero svuotare le casse dello stato, siano ritenuti responsabili e che la storia registri la loro punizione.

Nel frattempo, Tchizé dos Santos, figlia di José Eduardo dos Santos, ha pubblicato sui suoi account sui social media che suo padre, negli anni '70, ha trovato le casse dello Stato vuote quando ha preso la carica dopo la morte del primo presidente dell'Angola, Agostinho Neto.

Tchizé ha detto che, nonostante le affermazioni di João Lourenço di aver scoperto le casse dello Stato vuote, lui stesso si è impegnato in viaggi di lusso e sta portando avanti ristrutturazioni nel palazzo presidenziale:

Então…um PR que encontra os cofres vazios aluga o avião privado mais luxuoso do mundo e faz obras de dezenas de milhões de USD num palácio presidencial em bom estado e de luxo? Não era melhor reabilitar ou construir postos médicos com esse dinheiro? Ou criar melhores condições para os médicos que hoje estão em greve? O PR está a gerir as prioridades melhor que o antecessor?

Quindi… un presidente che ha trovato casse vuote ha affittato l'aereo privato più lussuoso del mondo e che spende decine di milioni di dollari in lussuose opere nel palazzo presidenziale. Non sarebbe meglio riabilitare o costruire ospedali con quei soldi? O creare condizioni migliori per i medici che sono in sciopero oggi? Il nuovo presidente gestisce le priorità meglio del suo predecessore?

Successivamente, José Eduardo dos Santos ha tenuto una conferenza stampa a sorpresa nella capitale Luanda per difendersi dalle accuse del suo successore e ha affermato di aver lasciato il tesoro pubblico con un saldo di 15 miliardi di dollari [en]:

I did not leave the state coffers empty. In September 2017 at the time of the changeover of presidents, I left $15bn (£11bn) in the National Reserve Bank (BNA)

Non ho lasciato le casse dello stato vuote. A settembre 2017, al momento del passaggio delle consegne, ho lasciato 15 miliardi di dollari nella National Reserve Bank (BNA).

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.