chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

I tre Re Magi sono una delle tradizioni più amate di Porto Rico

La talla de santos en madera es una de las tradiciones populares más antiguas de Puerto Rico. Es muy común en las Promesas de Reyes que los asistentes lleven figuras de los Tres Reyes Magos, como esta, a la ceremonia. Imagen tomada por Wilma Colón y subida a Facebook. Utilizada con autorización.

L'intaglio delle statuine dei santi in legno è una delle tradizioni popolari più antiche di Porto Rico. È molto comune nelle Promesas de Reyes [Promesse dei Re Magi] che i partecipanti portino le statuine dei tre Re Magi, come queste, alla cerimonia. Foto di Wilma Colón. Utilizzata con autorizzazione.

A Porto Rico, come nella maggior parte delle nazioni latinoamericane e in Spagna, il 6 gennaio si celebra il giorno dei Re Magi, tradizione con cui si commemora l'Epifania, o la visita dei re Magi per adorare il neonato bambino Gesù.

La festività ha una grande importanza culturale a Porto Rico. Anticamente, infatti, nel periodo natalizio questo era il giorno principale delle festività. La sua importanza è tale che a Porto Rico hanno coniato il verbo reyar, che significa uscire in gruppi per chiedere donazioni o regali.

Tradizionalmente, i tre Re Magi sono conosciuti con il nome di Gaspare, Melchiorre e Baldassare. A Porto Rico si dice che queste siano le tre stelle che formano la cintura della costellazione di Orione, visibile durante i mesi dell'inverno nell'emisfero nord.

Coloro che nutrono una speciale devozione per i tre Re Magi celebrano la tradizione della Promesa de Reyes o Promessa dei Re. Dolma Irizarry la descrive in un articolo su Facebook [es, come i link seguenti] nel modo seguente:

La Promesa de Reyes es la costumbre de invocar a los Santos Reyes Melchor, Gaspar y Baltasar, para su intervención en un momento de necesidad, para la solución de alguna situación que está fuera de su alcance. A cambio de la petición concedida, quien celebra e invita, hace un pacto o compromiso de pagar esa promesa.

La Promessa dei Re Magi è l'usanza di invocare i Santi Re Melchiorre, Gaspare e Baldassare per il loro intervento in un momento di necessità, per la soluzione di una situazione fuori controllo. In cambio della petizione concessa, chi celebra e invita fa un patto o compromesso di pagare questa promessa.

La Promessa dei Re assomiglia a un rito della Chiesa Cattolica conosciuto come il rosario cantato. In questo tipo di rosario, si intercalano canzoni tra le diverse orazioni.

Nel seguente video puoi ammirare la celebrazione della Promessa dei Re in casa di una famiglia nel villaggio di Aguadilla, sulla costa nord est di Porto Rico:

Le Promesse dei Re, oltre a celebrarsi nelle abitazioni di coloro che nutrono devozione per essi, hanno iniziato a essere celebrate anche in alcune istituzioni culturali. In questi casi, oltre alla presenza di familiari e conoscenti dei fedeli che osservano la promessa, assistono anche persone che magari non conoscono personalmente l'organizzatore, ma partecipano alla celebrazione sia per solidarietà che per il valore dell'esperienza culturale, e decidono quindi di partecipare all'evento. Come nel caso di Jaime Torres Torres, che ha scritto sul sito web della Fondazione Nazionale per la Cultura Popolare (FNCP), sulla sua esperienza durante la Promessa dei Re celebrata il 3 gennaio nella Fondazione:

Cada interpretación siento que ascendió como incienso al trono del Altísimo, a los compases de peticiones muy nobles, como paz para Borikén [Puerto Rico] y sus familias, respeto a nuestra cultura, trabajo pa’ los desempleados, justicia social, la sanación de alguna enfermedad, respaldo financiero para la obra sin fines de lucro de la F.N.C.P., la solución de nuestra condición política para, como un pueblo unido, enfrentar los retos de la segunda década del Siglo XXI y la excarcelación del preso político Oscar López Rivera.

Alguna lagrimita humedeció mis mejillas al escuchar, ya en la sala de recitales de la Fundación y con los Tres Reyes sentados en el lateral izquierdo del escenario, los aguinaldos “La luz de los Reyes”, “El cofre”, “Si me ven con flores” y otros de estilos cultivados en las promesas que, desde el anonimato y como un legado hermoso e inigualable de la religiosidad popular borincana que dejan a sus hijos en un relevo perpetuo de nuestra cultura, idiosincrasia e identidad, aún nuestros jíbaros cantores entonan en los campos de Peñuelas, Guayanilla, Yauco, San Germán y Maricao.

Ogni interpretazione sento che ascende come incenso al trono dell'Altissimo, alle cadenze di petizioni molto nobili, come pace per Borikén [Porto Rico] e le sue famiglie, rispetto per la nostra cultura, lavoro per i disoccupati, giustizia sociale, la guarigione di una malattia, appoggio finanziario per l'opera senza fini di lucro della F.N.C.P., la soluzione della nostra condizione politica, come un popolo unito, per affrontare le sfide della seconda decade del secolo XXI e la scarcerazione del prigioniero politico Oscar López Rivera.

Alcune lacrime inumidiscono la mie guance, mentre ascolto nella sala dei recital della Fondazione e con i tre Re Magi seduti al lato sinistro dello scenario, le melodie “La luce dei re Magi”, “Lo scrigno”, “Se mi porti i fiori” e altre melodie coltivate nella promessa, come patrimonio anonimo, bello e incomparabile della religiosità popolare portoricana lasciata per i nostri figli in una staffetta perpetua della nostra cultura, le idiosincrasie e identità, che i nostri cantori jíbaro intonano nelle campagne di Peñuelas, Guayanilla, Yauco, San Germán e Maricao.

Un altro dei luoghi in cui si celebrano le Promesse dei re Magi è nel Centro di Studi Avanzati di Porto Rico e dei Caraibi, sede di una delle Promesse più popolari. Jaime Torres Torres commenta riguardo alle ultime promesse qui celebrate il 5 gennaio:

Antes a la promesa asistían alrededor de 60 personas, pero desde que se celebra en el Centro llegan hasta 400 y 500 parroquianos, portando sus tallas de Reyes y, sobre todo, corazones sensibles a la espiritualidad de esta popular tradición.

Prima delle Promesse venivano circa 60 persone, però da quando si celebrano nel Centro partecipano oltre 400 o 500 parrocchiani che portano le loro statuine dei Re Magi e, soprattutto, cuori sensibili alla spiritualità di questa tradizione popolare.

Otro de los lugares en donde se han instituido Promesas de Reyes es en el Centro de Estudios Avanzados de Puerto Rico y el Caribe, en donde cada año cientos de personas asisten a la tradicional Promesa comenzada hace 30 años por la ya fallecida folclorista Norma Salazar, continuada ahora por su hermana, Monina Salazar.

Ogni anno centinaia di persone assistono alla tradizionale celebrazione della Promessa, iniziata 30 anni fa dalla defunta folclorista Norma Salazar, continuata adesso da sua sorella, Monina Salazar. Foto di Gildo Jesús Peña García, utilizzata con autorizzazione.

Se un giorno vi troverete a Porto Rico durante il periodo natalizio, cercate di scoprire dove si celebrano le Promesa de Reyes o Promesse dei Re Magi. Indipendentemente dalla vostra religione, l'esperienza di poter vivere una delle tradizioni popolari portoricane più antiche è una opportunità unica di immergersi nella musica e cultura nazionale, oltre quello che la maggioranza dei turisti conoscono, e rimarrà un ricordo indimenticabile per il resto della vostra vita.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.