chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Sito web che combatte il body shaming dimostra che il Carnevale è per #everyBODY (tutti quanti/tutti i CORPI)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da NieKohle (@abundzukohle) il 

La magia di partecipare alle celebrazioni del Carnevale, non importa dove siano nel mondo, è la capacità di indossare un costume, trasformarsi durante la festa in maschera e scatenarsi con gioioso abbandono.

Nella maggior parte dei Carnevali caraibici questo è chiamato “giocare a mas”, ma c'è da tempo una tacita regola per cui tale privilegio dovrebbe essere riservato alle persone — specialmente donne — di una certa taglia e livello di forma fisica. Per il Carnevale di Trinidad e Tobago 2019, Candice Santana, che è una taglia forte, ha deciso di “giocare a mas” a prescindere. È stata derisa per questo [en, come i link successivi, salvo diversa indicazione], ma ha reagito, incitando discussioni online sulla questione. Santana ha ricevuto un'enorme quantità di supporto per il suo coraggio e la sua grazia sotto pressione.

L’ amante del Carnevale Nadelle, fondatrice di #everyBODYplayahmas, un sito web dedicato ad aiutare persone di tutti i tipi e taglie a sentirsi sicure partecipando ai festeggiamenti del Carnevale. Foto per gentile concessione DI Every Body Play Ah Mas.

A quanto pare, un movimento Caraibico a favore del corpo — #everyBODYplayahmas (ognuno/ogni CORPO gioca a mas) — è stato disponibile come risorsa online dal 2014. Dopo essere stata lei stessa derisa (vittima di body shaming [it]) in una rivista del Carnevale di Trinidad, la modella taglia forte e amante del Carnevale Nadelle, che ha fondato il sito, ne ha reso la sua missione per “uno spazio sicuro affinché #everyBODY (ognuno/ogni CORPO) si senta a proprio agio giocando a mas”. Da allora, afferma, “#everyBODYplayahmas è cresciuto fino a diventare una campagna sui social media che ha raggiunto i carnevali Caraibici in tutto il mondo”.

Nadelle è stata rincuorata dall'attenzione che Candice Santana ha ricevuto, dicendo: “Molte donne credono di non poter indossare un costume e grazie a chi si maschera come Candice Santana e ai nostri sostenitori, possiamo gettare una luce diversa su quale sia la vera rappresentazione delle maschere”.

Il sito web ha una elenco completo dei Carnevali regionali annuali, così come eventi affiliati e celebrazioni del Carnevale della diaspora.

Dove la rete trova maggior supporto però, è nella sezione blog, dove donne taglie forti condividono le loro storie e foto di Instagram:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da everyBODYplayahmas (@everybodyplayahmas) il 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da everyBODYplayahmas (@everybodyplayahmas) il 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da Monif Clarke (@monifclarke) il 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da @rantothezebra il 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da Carnival Slayers™ (@carnivalslayers) il 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da Carnival Slayers™ (@carnivalslayers) il 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Post condiviso da Carnival Slayers™ (@carnivalslayers) il

Anche le maschere per taglie forti contano!

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.