chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Le ragazze surfiste del Bangladesh che stanno reagendo contro norme di genere conservatrici

Immagine crediti: Rashed Alam, Bangladesh Surf Girls And Boys. Uso autorizzato.

Circa 6 anni fa, il surfista bangladese Rashed Alam [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] e sua moglie Venessa Rude hanno avviato un'iniziativa per insegnare ad un gruppo di giovani ragazze a fare surf. Di fronte a idee molto conservatrici riguardo le norme di genere, ciò è stato un grande passo in avanti, sia per la coppia che per le ragazze. Oggi Bangladesh Surf Girls and Boys è diventata un'associazione locale con 30 ragazzi e 12 ragazze e opera sulla piccola città costiera di Cox's Bazar [it] nel sud est del Bangladesh.

Secondo l'UNICEF, il Bangladesh è il quarto paese con il tasso più alto di matrimoni infantili nel mondo, con circa il 22% delle ragazze sposate prima di aver compiuto i 15 anni. Al di fuori delle città più progressiste, le figlie sono considerate gravose quando si tratta di trovare una stabilità finanziaria nelle famiglie. Ogni giorno dozzine di donne sono molestate per strada e alcune sono persino attaccate con l'acido, che è una delle diverse forme di violenza. Per queste donne, un matrimonio precoce o trovare lavoro come domestica diventa lo scopo più pragmatico nella vita.

Le ragazze dallo spirito libero che hanno osato fare surf e sognare in un Bangladesh dominato da uomini. Prima e dopo.

Nata in una famiglia bisognosa, Nasima Akter era senzatetto a 7 anni, dopo aver rifiutato la richiesta dei genitori di guadagnare prostituendosi. Ha ritrovato la speranza facendo surf nelle acque di Cox's Bazar e in seguito diventando la prima ragazza surfista in Bangladesh. Nasima si è unita al Lifesaving and Surfing Club locale ed é stata allenata dal surfista Rashed Alam. La sua storia è diventata importante con il documentario The Most Fearless (La più impavida) girato dalle regista basata in California, Heather Kessinger.

Molte delle ragazze in Cox's Bazar vengono private dell'educazione ad una tenera età, e sono spinte nel mondo del lavoro per supportare le proprie famiglie. Molte delle ragazze si affrettano a guadagnare alcuni dollari vendendo gioielli o snack ai turisti sulla spiaggia, e le famiglie sono una grande peso sulle loro spalle. Alam, che proviene dalla stessa situazione, si è imbattuto in un gruppo di otto ragazze di età tra gli 11 e i 14 anni, che hanno passato le loro giornate affrontando le stesse difficoltà quotidiane che lui ha incontrato. È diventato come un fratello maggiore per loro.

Rashed Alam allena ragazze surfiste. Immagine crediti: Rashed Alam, Bangladesh Surf Girls And Boys. Uso autorizzato.

Le ragazze osservavano Alam con stupore mentre scivolava fluidamente sulle acque del Golfo del Bengala sulla sua tavola da surf, e al suo ritorno alla riva una delle più giovani di nome Shoma Akter si è subito avvicinata a lui con coraggio e ha detto: “Voglio farlo anch'io”. Alam ha poi riferito al L.A. Times che questo incontro ha segnato l'inizio del progetto.

Alam e Venessa sono diventati un modello per queste ragazze, le tengono d'occhio e si assicurano che non le accada nulla sulla spiaggia. Hanno dovuto convincere i genitori delle ragazze che c'é un futuro per loro fuori casa.

Sembra ieri quando Johanara vendeva uova in spiaggia per sostenere la famiglia. E ora fa surf sulla tavola e insegna ad altre giovani ragazze a fare surf! Siamo molto orgogliosi di lei e del coraggio avuto per superare i tanti ostacoli che affronta per essere una delle poche surfiste femmine nel paese. Grazie a tutti per aver sognato con noi e per il supporto! ❤️🏄🏾‍♀️🌈

Le giovani surfiste hanno cominciato a rubare un'ora o due la mattina tardi per fare pratica, e l'hanno tenuto nascosto per settimane prima di dirlo alle loro famiglie. In molti casi, i genitori hanno reagito con disapprovazione venendo a conoscenza del nuovo passatempo della propria figlia per paura delle loro reputazioni.

Nel febbraio 2015, dopo essere arrivate in Bangladesh per documentare le loro storie, la fotografa Allison Joyce e Venessa Rude hanno aperto una pagina GoFund me per coprire i costi di cibo, trasporto e lezioni – un passo che ha permesso alle ragazze di iscriversi a scuola e continuare a fare surf senza la pressione delle famiglie.

Alam ha dato alle ragazze lezioni di RCP e soccorso, per aprire loro la strada per poter diventare bagnino quando compiranno 18 anni. Nei pomeriggi, Venessa ha dato lezioni alle ragazze in inglese, una competenza che le permetterà di accedere a lavori nel turismo e di ufficio.

Ecco il video dal Bangladesh Surf Girls And Boys Blog:

Global Voices ha contattato Venessa Rude per avere un aggiornamento sulle ragazze surfiste e lei ha dichiarato che ci sono 75 surfisti attivi in Cox's Bazar, e tra questi, 12 sono ragazze (tutti provengono dal Bangladesh Surf Girls And Boys Club).

In diverse occasioni, le ragazze sono state sminuite dagli uomini nella loro comunità che trovano inaccettabile che loro pratichino uno sport in acqua; tuttavia, lo spirito e la mancanza di paura delle ragazze ha sempre mostrato come le donne possano respingere le norme della società. “Nessuno è abituato a vedere ragazze così sicure”, dice Venessa.

L'attenzione dei media ha aperto le porte a opportunità completamente nuove, come il seminario di TIC per migliorare le loro capacità in alfabetizzazione digitale organizzato dal Microsoft Bangladesh team:

Scopri come Microsoft ha ideato un seminario #ICT (TCI) per le surfiste del Bangladesh per dotarele della capacità di saper leggere e scrivere.

Fare surf non ha solo permesso loro di conservare un pezzo della loro infanzia ma ora sognano con sicurezza un futuro brillante per sé – lavori dignitosi, educazione e l'abilità di sposarsi quando vogliono. Una di loro ora aspira a diventare un dottore, mentre altre sognano di diventare surfiste professionali o bagnino sulla spiaggia.

Venessa ha gli ultimi aggiornamenti:

Currently, our oldest girls are helping give surfing, lifesaving, and skating lessons to our younger girls and boys. Over the years, some of our older girls have been married off or sent off to garment factories to work. It just became too hard for them to pursue surfing and have people harass them, but we still have a few of our original girls left, and Rashed is having them train younger girls so that they have a bigger team and can work together.

Ora, le ragazze più grandi stanno aiutando a dare lezioni di surf, salvataggio e skate a ragazze e ragazzi più giovani. Con gli anni, alcune delle nostre ragazze sono state sposate o mandate alle fabbriche di indumenti per lavoro. È diventata troppo dura per loro dedicarsi al surf e avere persone che le molestavano, ma abbiamo ancora alcune delle ragazze dell'inizio con noi, e Rashed le ha messe ad allenare ragazze più giovani, così hanno un gruppo più grande e possono lavorare insieme.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.