chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Recenti disordini hanno scosso lo storico regno di Kano nel nord della Nigeria

L'emiro di Kano, Muhammadu Sanusi II, al Festival di Durbar che celebra l'Eid nel giugno 2018, a Kano, Nigeria. Foto di Don Camillo tramite Wikimedia: CC BY-SA 4.0.

Il regno di Kano [en, come i link seguenti] nel nord della Nigeria è nei guai.

Il governatore Abdullahi Umar Ganduje dello stato di Kano, nel nord ovest della Nigeria, ha deciso di dividere l’emirato in cinque territori distinti, distruggendo un regno che esisteva prima dell'età dei governatori inglesi per quasi 1000 anni.

Risalente al 999 come uno dei più grandi regni della Nigeria, Kano ha avuto un ruolo centrale nelle rotte commerciali attraverso il Sahara. È sede di un'importante museo che custodisce antiche reliquie in un illustre palazzo, dove i nigeriani si riuniscono spesso per feste e mostre.

La decisione di Ganduje di dividere questo antico regno sotto il suo governo è legata a un braccio di ferro politico tra lui, l'ex governatore di Kano, Rabiu Kwankwaso e l'attuale re, l’emiro 57enne Muhammadu Sanusi II, il 58° emiro (re) fino ad oggi – nominato da Kwankwaso prima della fine del suo mandato.

Un tempo alleati politici, Ganduje e Kwankwaso sono diventati rivali dopo che Ganduje ha assunto la carica nel 2015, e ora la sua decisione di dividere il regno di Sanusi è, secondo alcuni, un atto di vendetta contro l'emiro, scelto del suo rivale Kwankwaso.

Questa situazione avversa ha rotto l'unità tra le famiglie del Regno di Kano che andava avanti da secoli.

Dall'unificazione nel 927, la monarchia britannica ha circa 1092 anni. il regno di Kano è stato fondato nel 999, cioè 1020 anni fa.

Mentre gli inglesi farebbero tutto il possibile per difendere la dignità della loro eredità reale, la Nigeria sta smantellando la propria a causa di una politica meschina. Discussione.

Il 10 maggio, i tribunali hanno ordinato a Ganduje di cancellare la cerimonia per la nomina dei nuovi re, ma egli ha sfidato la corte ed ha comunque proceduto alla divisione, sostenendo che stava eseguendo gli ordini della legislatura statale.

Diversi funzionari del palazzo hanno criticato le azioni del Governatore Ganduje, definendole una distorsione di un modello funzionante per la governance a Kano e nella Nigeria settentrionale. Ganduje ha detto di non aver obbedito all'ordine del tribunale perché è arrivato dopo la nomina dei nuovi emiri in ciascuno dei cinque distinti sotto regni: Kano, Rano, Karaye, Gaya e Bichi.

Tuttavia, il 15 maggio, il tribunale ha ordinato il ritorno allo status quo in attesa dell'udienza della causa contro la nomina dei nuovi emiri.

Molti abitanti di Kano, scontenti dalla divisione, hanno detto che il governatore Ganduje stava giocando politica nel distruggere il famoso regno di Kano.

L'emiro di Kano sul suo trono, settembre 2016. Foto di Don Camillo via Wikimedia: CC BY-SA 4.0.

Rivalità politica

L'attuale governatore Ganduje ha lavorato come vice governatore di Kwankwaso per due volte, tra il 2011 e il 2015.

Quando Kwankwaso stava per lasciare l'incarico, chiamò Ganduje come suo vice per le elezioni del 2015. Ma da quando Ganduje ha assunto la carica, Kwankwaso lo ha accusato di non essere fedele, sebbene egli neghi queste accuse.

Durante le elezioni presidenziali della Nigeria del 2019, Kwankwaso ha organizzato manovre per impedire a Ganduje di assumere un secondo mandato, ma egli ha vinto.

Ganduje ha manifestato ostilità nei confronti di Sanusi perché quest'ultimo ha sostenuto il candidato favorito di Kwankwaso, Abba Kabir, del Partito democratico popolare, durante le elezioni generali del 2019.

I due rivali si sono sfidati l'un l'altro con il ricatto politico attraverso i loro sostenitori. Ganduje ha annullato tutti i progetti che Kwankwaso aveva iniziato come governatore.

La mossa di Ganduje per dividere il regno è la vendetta contro il supporto di Sanusi, e un altro modo per mostrare disprezzo nei confronti di Kwankwaso.

Dice che i cinque nuovi territori opererebbero come sottodomini di Kano all'interno dello stato di Kano. La giurisdizione per questi territori ricadrebbe sotto Ganduje – invece che del Re Sanusi.

Una storia di regnanti

Prima del 1903, la scelta dei re di Kano era fatta attraverso il lignaggio familiare. Ma con l'avvento di una influenza dell'Europa nell'Africa occidentale, i governatori al potere hanno avuto anche il ruolo di scegliere i re a partire dal 1903. Anche se erano governatori democratici avevano rispettato il Consiglio degli Emirati di Kano e di solito si conformavano ai costumi ancestrali del regno.

L'attuale stato di Kano [it], nel nord ovest della Nigeria, è stato fondato nel 1967 e rimane un importante centro economico nel nord della Nigeria, con governatori militari e civili della Nigeria.

Riproduzione da cartolina del 1850 di un'incisione dieu regno di Kano via Dominio Pubblico / Wikimedia Commons.

Ado Bayero è diventato il 57° emiro nel 1963, regnando per 50 anni fino alla sua morte nel 2014. Dopo la sua scomparsa, le famiglie degli Emirati si aspettavano che il governatore Kwankwaso nominasse un discendente della famiglia Bayero come nuovo re.

Ma quell'anno, Kwankwaso esercitò invece il suo potere garantito dalla costituzione di nominare Muhammad Sanusi come monarca. Ado Bayero aveva un rapporto teso con Kwankwaso, quindi era “praticamente impossibile” per Kwankwaso nominare suo figlio come emiro.

D'altra parte, Sanusi ha sempre nutrito l'ambizione di restituire al suo lignaggio il trono di Kano, che è stato perso quando suo nonno, l’emiro Muhammadu Sanusi I, che fu deposto cinquant'anni fa.

Sanusi era il governatore della Banca Centrale della Nigeria quando Kwankwaso lo nominò nuovo re nel 2014, e si dimise per accettare l'incarico come 58° emiro del regno di Kano. Quello stesso anno, tuttavia, la BBC riferisce che Sanusi fu licenziato dalla Banca Centrale per presunta frode e cattiva gestione dei milioni di dollari di introiti petroliferi.

Sanusi proviene dal lignaggio degli Emirati di Sanusi, eppure, scegliendolo come il nuovo emiro di Kano, Kwankwaso ha distrutto le famiglie degli Emirati – la maggior parte dei quali hanno inizialmente rigettato Sanusi. La famiglia Bayero ha anche rifiutato di rendere omaggio al nuovo emiro facendo scoppiare un scoppiato nella città di Kano.

Ma dal 2014, Sanusi ha contribuito ad adottare numerose riforme nel regno, e molti dicono che ha migliorato il benessere delle famiglie degli Emirati e della comunità di Kano in generale – un re che inaugura la modernità nell'antico regno.

Altri, invece dicono che Sanusi ha usato l'influenza monetaria per conquistare coloro che inizialmente lo hanno sfidato.

Le famiglie degli Emirati di Kano pagano il loro rispetto al Re Sanusi, 2016. Foto di Don Camillo tramite Wikimedia: CC BY-SA 4.0.

Regno spaccato, fermato?

Il portavoce della Camera di stato di Kano, Alasan Rurum, sostiene la spartizione dell'Emirato da parte di Ganduje:

The four emirate councils [Rano, Gaya, Karaye and Bichi] have existed for more than 300 years. It is not a new creation. So, as far as the laws that we passed are concerned, we simply re-introduced what we had on the ground between 300 and 500 years ago.

I quattro consigli di emirati [Rano, Gaya, Karaye e Bichi] esistono da oltre 300 anni. Non è una nuova creazione. Quindi, per quanto riguarda le leggi che abbiamo approvato, abbiamo semplicemente reintrodotto ciò che avevamo in realtà fino a 300 e 500 anni fa.

Nel frattempo, alcuni membri dell'assemblea dello stato di Kano, che si oppongono a Ganduje, hanno tradotto il governo regionale in tribunale, sfidandolo a obbligare il governatore a restituire all'emirato di Kano il suo precedente status.

Nella stessa settimana in cui l'Alta Corte ha fermato Ganduje insieme ad altri otto personalità dalla divisione del regno, un gruppo di giovani è andato a Bichi – uno dei sotto regni – per prestare fedeltà al nuovo re, il figlio del defunto Ado Bayero.

Ora, lo storico Emirato di Kano affronta i tempi turbolenti di un politico avido che tenta con urgenza di confondere il suo avversario politico.

Quali sono le conseguenze? Il tempo lo dirà.

Nota dell’ editor: Nwachukwu Egbunike ha contribuito a questo articolo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.