chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

‘Ho ritrovato me stesso': un barbiere in Armenia eccelle come consigliere per i suoi clienti e compatrioti più anziani

Il seguente articolo è stato originariamente pubblicato su Chai-Khana.org [en, come i link seguenti, salva diversa indicazione] e viene ripubblicato da Global Voices grazie ad un accordo per la condivisione dei contenuti. Il testo e il video sono di Anzhela Frangyan e Inna Mkhitaryan.

Il piccolo locale di 15 metri quadri è riservato solo agli uomini. Ubicato nella periferia di Yerevan, il negozio di barbiere in stile sovietico di Tolik è un luogo dove gli uomini possono andare a rilassarsi, raccontare le loro storie personali, parlare dei loro problemi e tagliarsi i capelli. Questo negozio di barbiere è diventato una sorta di luogo in cui rifugiarsi per sfuggire dai saloni di bellezza new age che stanno spopolando nella capitale armena.

Tolik, 67 anni, è molto rispettato dai suoi clienti, molti dei quali gli hanno affidato capelli e pensieri per gli ultimi 40 anni. In una società patriarcale come quella armena, questo negozio di barbiere è uno dei pochi luoghi in cui gli uomini possono parlare liberamente delle loro vulnerabilità, comprese le loro preoccupazioni sui loro capelli e il loro aspetto, senza preoccuparsi di apparire deboli.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.