chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

La bellezza mozzafiato dei Caraibi in mostra su Instagram

Vista di Soufriere, Dominica, dal punto di osservazione della spiaggia di Scott's Head nella punta sudoccidentale dell'isola. Foto di janinephoto, usata su licenza.

I Caraibi sono una delle destinazioni di viaggio più belle del mondo – e anche se la regione è spesso vista come un monolite (sole, mare, sabbia) dagli esterni, ogni territorio, in tutto l'arcipelago, può vantare unici paesaggi, flora e fauna, festival e cultura.

Con gli effetti della crisi climatica che minacciano il mondo intero (e proprio nello specifico [en, come i link seguenti salvo diversa indicazione], le nazioni insulari), diventa ancora più importante per i Caraibi legare il turismo, importante per molte economie regionali, alla consapevolezza ambientale.

L'account Instagram della MEP Caribbean Publishers, la casa editrice che produce Caribbean Beat – insieme ad altre pubblicazioni incentrate sul viaggio come Discover Trinidag and Tobago – sta facendo un buon lavoro nell'evidenziare la bellezza della regione nell'intento di promuovere un turismo responsabile e sostenibile.

Il loro feed di Instagram spesso include meravigliosi (e poco noti) luoghi che vi lasceranno senza fiato…

Vedute aeree

 

Port Elizabeth, #Bequia. Foto di Wilfred Dederer. Leggi & scopri di più nell'edizione per il 25° anniversario della rivista Caribbean Beat!

 

Commissionato dalla famiglia Stollmeyer e progettato in uno stile che si dice sia ispirato ad un'ala del Castello di Balmoral. In origine si chiamava Killarney, e rimase proprietà della famiglia Stollmeyer fino agli anni '70. Alla fine il governo ha trovato il modo di impadronirsene nel 1979. Foto di Caristock, come pubblicato su Discover Trinidad & Tobago (discovertnt.com)

 

Un mosaico di verdi e blu visto dall'alto, la laguna di Codrington a Barbuda è una gemma della natura, casa di foreste di mangrovie e colonie di uccelli marini. Foto: André Phillip nel nostro numero per il 25° anniversario di Caribbean Beat

L'inaspettato

 

Strade dissestate attraversano il paesaggio scarsamente popolato delle #Pakaraimas. Le spettacolari Montagne Pakaraima, vicino al confine della Guyana con il Brasile e il Venezuela, sono uno scenario di imponenti montagne a cima piatta, morbide vallate, e villaggi remoti. Non è una parte del mondo facile da visitare per chi viene da fuori. Ma l'annuale Safari delle Montagne Pakaraima attira visitatori affamati di avventura. Foto di Nikhil Ramkarran, come pubblicato in Caribbean Beat.

 

Nel 1954, quando Iris Bannochie iniziò a piantare un giardino di sei acri sulla proprietà di famiglia vicino a Bathsheba, nessuno avrebbe scommesso che sarebbe diventato uno dei tesori di orticoltura dei Caraibi. Così chiamato per via dell'eroina del mito dell'Antica Grecia, e oggi di proprietà del National Trust delle Barbados, i Giardini Andromeda sono un rifugio lussureggiante posato sul versante di una collina sopra la spettacolare costa est dell'isola, con una collezione di oltre seicento piante tropicali. Foto © Andre Donawa Photography

 

Vedi questo post su Instagram

 

In what was once a Capuchin pilgrimage church of the same name in Siparia — a town settled by the first Spanish colonists — stands a dark-skinned statue of the Virgin Mary as La Divina Pastora (the Divine Shepherdess). But this is not her only name, and Catholics are not the only ones who celebrate her. She is the Black Madonna. Siparee or Supari Mai (mother of Siparia). Kali. Durga. Lakshmi. The Patron Saint of Siparia. The Miracle Mother. Many miracles have been attributed to her by ardent devotees. For her feast day (the third Sunday after Easter), the “Miracle Mother” is decorated by Catholics with flowers, dressed in white, and processed through the streets, followed by celebrations open to all. On the Thursday night (Holy or Maundy Thursday) and Good Friday before Easter, Hindu pilgrims visit the church with acts of devotion — offerings of oil, rice, jewellery, rice, flowers, and the giving of alms to the needy — and recognising her most of all as “mother”. Dr Noor Kumar Mahabir has observed that in recent times, a Kali-Mai Hindu poojari has occupied the church grounds, who collects donations from worshippers to perform jharying, or protecting the celebrant from illness or calamity. As such, Holy Thursday and Good Friday mark the start of weeks of veneration by both Hindus and Catholics, celebrating the festivals of Siparee Mai and La Divina Pastora. Globally, this unique cross-cultural celebration makes Trinidad one of the only countries in the world with active veneration of Black Madonna/Virgin statues. Have a blessed and beautiful day and weekend! Photo: Ariann Thompson/MEP Publishers #discovertnt #festivals #siparia #capuchin #sipareemai #suparimai #ladivinapastora #thedivineshepherdess #hindu #romancatholic #catholic #goodfriday #maundythursday #holythursday #blackmadonna #blackvirgin #veneration #madonnamurti #multicultural #ttunseen #trinidad #trinidadandtobago

A post shared by MEP Caribbean Publishers (@mep_publishers) on

 

In quella che un tempo era una chiesa omonima per il pellegrinaggio dei frati cappuccini a Siparia – una città fondata dai primi colonizzatori spagnoli – si staglia una statua dalla pelle scura della Vergine Maria nelle vesti della Divina Pastora. Ma questo non è il suo unico nome, e i cattolici non sono gli unici a celebrarla. Lei è la Madonna Nera. Siparee o Supari Mai (madre di Siparia). Kali. Durga. Lakshmi. Il Santo Patrono di Siparia. La Madre dei Miracoli. Molti miracoli sono stati attribuiti a lei da devoti appassionati. Nel giorno della sua festa (la terza domenica dopo Pasqua), la “Madre dei Miracoli” viene decorata dai cattolici con fiori, vestita di bianco e portata in processione per le strade, seguita da festeggiamenti aperti a tutti. La notte del giovedì (Giovedì santo) e il Venerdì santo prima di Pasqua, i pellegrini indù visitano la chiesta con atti di devozione – offerte di olio, riso, gioielli, fiori ed elemosina per i bisognosi – e la riconoscono soprattutto come “madre”. Il Dott. Noor Kumar Mahabir ha osservato che in tempi recenti, un pujari Kali-Mai indù ha occupato il suolo della chiesa, che raccoglie donazioni dai devoti per eseguire il jharying, o proteggere il celebrante da malattie o calamità. Pertanto, Il Giovedì santo e il Venerdì santo segnano l'inizio delle settimane di venerazione sia degli indù che dei cattolici, che festeggiano i festival di Siparee Mai e La Divina Pastora. A livello globale, questa celebrazione interculturale unica nel suo genere fa di Trinidad uno degli unici stati al mondo con un'attiva venerazione delle statue della Madonna Nera/Vergine. Vi auguro un lieto e splendido giorno e weekend! Foto: Ariann Thompson/MEP Publishers

 

Vedi questo post su Instagram

 

Each Easter in Tobago, the village of Buccoo hosts the Family Day and Goat & Crab Races. The animals hurtle down a special 110m (160ft) track to the finish line, hustled on by barefoot “jockeys” who sprint behind their charges, holding the colourfully attired goats on long ropes, and the crabs on short strings. The showdown happens each Easter Monday and Tuesday at Mt Pleasant, as well as Buccoo (the main location). There’s a repeat later in the year at the Heritage Festival. Alpines, Toggenburgs and Saanens are the types of goats raced each year. To prepare for the events, they are given special diets (oats, vitamins, pigeon peas for iron) and months of training; stamina is built by taking the goats swimming. Photo: Edison Boodoosingh, as published in Discover Trinidad & Tobago. @visittobago @gotrinbago #discovertnt #trinidadandtobago #tobago #travel #guide #Caribbean #travelguide #animalonearth #animal_beauty #nature_brilliance #ilivewhereyouvacation #easter #traditions #eastermonday #eastertuesday #goatracing #crabracing #goats #crabs #islandlife #festivals #familyday #buccoo #mtpleasant #Alpines #Toggenburgs #Saanens

A post shared by MEP Caribbean Publishers (@mep_publishers) on

 

Ogni Pasqua a Tobago, il paese di Buccoo ospita il Family Day e le gare tra capre e granchi. Gli animali sfrecciano lungo una speciale pista di 110 metri fino alla linea di arrivo, incalzati da “fantini” a piedi nudi che corrono dietro i loro carichi, tenendo le capre agghindate con tanti colori con lunghe corde, e i granchi con corde corte. La resa dei conti avviene ogni lunedì e martedì di Pasqua presso il Monte Pleasant e a Buccoo (il luogo principale). Viene fatta una replica più avanti nell'anno all'Heritage Festival. Alpine, Toggenburg e Saanen sono i tipi di capre che gareggiano ogni anno. Per prepararsi all'evento, sono sottoposte a diete speciali (avena, vitamine, piselli caiani per il ferro) e mesi di allenamento; la resistenza viene rafforzata portando le capre a nuotare. Foto: Edison Boodoosingh, come pubblicato in Discover Trinidad & Tobago.

Pappagalli verdi in volo. Foto di Chris Anderson, come pubblicato in Discover Trinidad & Tobago (discovertnt.com)

Vedi questo post su Instagram

 

If you've never been turtle-watching, the season is now in full swing. It is a truly humbling and inspiring experience. Here, a giant leatherback turtle makes its way to the sea from Grande Riviere beach at dawn. Photo: Stephen Jay Photography, as published in Discover Trinidad & Tobago magazine #trinidad #trinidadandtobago #travel #guide #mobilemag #Caribbean #travelphotography #travelguide #wildlifetrinidad #naturelovers #wildlife #wildlifephotography #wild_animalsgram #animalonearth #wildlifeaddicts #animal_beauty #nature_brilliance #trinidadbiodiversity #leatherbacks #leatherbackturtles #turtles #endangeredspecies #beaches #ttunseen #ilivewhereyouvacation @gotrinbago #discovertnt

A post shared by MEP Caribbean Publishers (@mep_publishers) on

Se non siete mai stati a vedere le tartarughe, siamo ora nel pieno della stagione. È un'esperienza di vera umiltà e ispirazione. Qui, una tartaruga liuto gigante si fa strada verso il mare dalla spiaggia Grande Riviere all'alba. Foto: Stephen Jay Photography, come pubblicato nella rivista Discover Trinidad & Tobago

Acqua

 

Una tranquilla deviazione lungo il pittoresco Fiume Bianco è uno standard negli itinerari della maggior parte dei visitatori di Ocho Rios nella costa settentrionale della Giamaica – e capirete esattamente il perché, dopo che avrete galleggiato attraverso piantagioni di bambù e magari fatto un bagno tonificante, incoraggiati dalla vostra guida chiacchierona. Foto © LBSIMMS Photography/Shutterstock.com

Fiume Ireng, Guyana: le calme, scure acque dell'Ireng scorrono giù dalle Montagne Pakaraima attraverso le grandi savane del Guyana e del Brasile, formando il confine tra i due Paesi. Infine, il fiume si unisce al Rio Branco del Brasile, che a sua volta fluisce nel Rio Negro, uno dei principali affluenti del Rio delle Amazzoni. Foto © Pete Oxford

Sulla costa est di Trinidad, Tabateau Point protegge la Baia di Balandra dalle onde lunghe dell'Atlantico, creando un punto d'ancoraggio per le piccole barche da pesca e una spiaggia riparata molto in voga nei weekend ma spesso semi deserta durante la settimana. Foto © Caristock.com

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.