chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

I cittadini manifestano per proteggere un'area naturale in Messico

Peña Colorada. Foto di Federico Orozco, Flickr (CC BY-NC-ND 2.0).

Recentemente, il governatore di Querétaro [it], uno stato situato nella regione centro-settentrionale del Messico, ha pubblicato un video nel quale due bambini, María e Mateo, chiedono alle autorità statali e federali di decretare lo stato di tutela ambientale per Peña Colorada.

Peña Colorada è un'area costituita da più di 12.000 acri, situata a nord-est della capitale di Querétaro, Santiago de Querétaro, e una delle zone della città più ricche dal punto di vista ecologico. Ospita 257 specie di piante e 171 specie animali, 16 delle quali considerate a rischio.

Inoltre, è una delle poche aree che rimangono a Querétaro dopo l'espansione urbana, ed è cruciale per fare rifornimenti di acqua, controllare l'erosione del suolo e la regolazione del clima. Le sue faglie forniscono un cuscinetto naturale contro i terremoti; senza di esse, la città sarebbe vulnerabile all'attività sismica [es, come tutti i link seguenti]:

I bambini ci danno l'esempio di ciò di cui dovremmo occuparci.

Riserva Ecologica Statale di Peña Colorada!
🍂🍃🍂🍃🍂

Solo insieme possiamo dar loro un futuro migliore.

Supportiamoli!

#Video 🌳🌳 Aiuteresti questi due bambini a proteggere la zona ecologica di Peña Colorada, a Querétaro?

Il loro intento è far arrivare questo messaggio a @lopezobrador [il Presidente del Messico]. Aiutateci a condividerlo ⬇

Per comprendere l'importanza di #PeñaColorada per la città di #Querétaro, bisogna leggere questo importante testo di Social Shorthand #StateDecreeNow #BecauseTodayWeCan #ConservePeñaColorada

La lotta per la preservazione di Peña Colorada risale a vent'anni fa, ma è stato solo nel 2014 che la Commissione Nazionale per le Aree Protette Naturali (CONANP) ha iniziato i procedimenti per trasformarla in un'Area Naturale Protetta (Área Natural Protegida, o ANP). Cinque anni dopo, tuttavia, non c'è alcun segno che i procedimenti stiano andando avanti.

ANP è uno status legale definito come un'area, terrestre o acquatica, che non è stata alterata in modi significativi ed ha un valore ecologico. Attualmente, Peña Colorada è protetta da tre differenti disposizioni legali, due a livello municipale e uno a livello regionale. Trasformando Peña Colorada in una ANP, verrebbe concesso il più alto grado di protezione legale a livello federale.

La legge messicana stabilisce otto categorie di ANP. Un documento CONANP del 2014, citato in un articolo di Juan José Arreola per Shorthand Social, raccomanda di decretare Peña Colorada un'”Area di Protezione delle Risorse Naturali”, che permette solo attività umane correlate alla sua preservazione.

La recente chiamata all'azione ha ricevuto un riscontro immediato e persistente, dato che Peña Colorada è costantemente perseguitata dagli imprenditori edili che acquistano terreni nella zona.

Si stanno già muovendo, hanno già parlato, adesso è tempo di finire!!!

#TuteliamoPeñaColorada #QuerétaroOrgoglioDelMessico #NonScherzareCoiMieiAlberi
🌵😍🌳🌎🌲

@PanchoDominguez ci informa che il procedimento per dichiarare #PeñaColorada un'ANP è iniziato 4 anni fa presso la CONANP, senza che finora si sia potuto concretizzare.

Aiutaci a trovare alternative a livello locale finché non si ottenga una soluzione federale. #Queretaro

Brillante spiegazione di América Vizcaino su che cosa c'è in gioco per #PeñaColorada #Querétaro #OrgoglioDelMessico #LeggeStataleOra #TuteliamoPeñaColorada

Consci del tempo necessario per i procedimenti a livello federale, e in aggiunta alle preoccupazioni per gli incendi dolosi, la deforestazione e il disboscamento illegale che Peña ha sofferto in almeno 29 acri, gli attivisti locali e gli ecologisti propongono di trasformare Peña Colorada in un'area protetta dalla giurisdizione federale.

Una petizione cerca di far stabilire alle autorità la protezione federale prima del prossimo cambio di governo, così da prevenire manipolazioni politiche, per cui questo tema è stato utilizzato in passato.

Un atto del genere darebbe protezione immediata all'area naturale, senza complicare o impedire la sua futura protezione federale della CONANP.

Usando l'hashtag di Twitter #ConservemosPeñaColorada (#TuteliamoPeñaColorada), i cittadini asseriscono “perché tu puoi oggi” per tutto il social network:

Pancho ti sosteniamo nel decretare PEÑA COLORADA una Riserva Ecologica Statale

È tempo di agire, mister Pancho, il mondo è pieno di buone intenzioni, noi cittadini richiediamo azioni, non parole

Unisciti a me nel guardare a questa triste storia: gli infiniti retromarcia amministrativi per il Decreto #PeñaColorada [.] Procedure incomplete, volontà poco convinte, finti ostacoli, promesse non mantenute…

Peña Colorada è un elemento chiave per annullare il disastro ecologico di Querétaro. Il suo valore non sta solo nella qualità dell'aria, ma Peña Colorada serve anche come regolatore onnicomprensivo per l'intera area metropolitana. L'urbanizzazione di quest'area causerebbe, come avverte l'ambientalista América Vizcaíno, il collasso urbano, ambientale e idrologico della città.

Il progetto Citizens Reforesting Querétaro, un movimento locale fondato nel maggio 2019 che si batte per la protezione delle cinture verdi esistenti e la semina di alberi nativi nell'area, ha pubblicato un video su Twitter sollecitando il governo a dichiarare Peña Colorada riserva ecologica federale il prima possibile:

Pancho, perché si può
Decreta Oggi Peña Colorada RISERVA ECOLOGICA FEDERALE
Oggi, oggi, oggi
Ci fidiamo di te, Signor Governatore #TuteliamoPeñaColorada
@PanchDominguez

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.