chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

“A tal casa, tal battiporta”, cosa ci raccontano i portoni di Cartagena de Indias in Colombia

Fortezza di San Felipe de Barajas [es], Cartagena de Indias, Colombia. Foto dell'autrice.

La città colombiana di Cartagena de Indias [it] in Colombia è famosa per i suoi luoghi spettacolari, che comprendono le mura storiche, costruite nell'epoca coloniale spagnola per difenderla dai numerosi attacchi dei pirati e corsari dell'Europa. La città è la fortezza più solida del Sud America e dei Caraibi.

Portone nella zona storica di Cartagena de Indias. Foto dell'autrice.

Si potrebbe quasi dire che Cartagena de Indias è un “museo all'aria aperta pieno di segreti”, come quelli che nascondono un altro dettaglio caratteristico della città, i suoi battiporta, questi “antichi battacchi di metallo di cui erano dotati molti portoni […] prima della creazione dei campanelli”, secondo il blog di viaggi El rincón de Sele [es, come i link seguenti, salvo diversa indicazione]. La stessa annotazione aggiunge:

Durante siglos fue, sin duda, un símbolo de distinción de tal forma que existía un refrán en español que decía «A tal casa tal aldaba» refiriéndose por completo a términos de clase social y poder. […] Durante la época colonial en América hubo ciudades ricas en la diversidad y laboriosidad de dichas aldabas, siendo una de las más destacadas Cartagena de Indias, en la actual Colombia, la cual formó parte en principio del Virreynato de Perú y a partir del Siglo XVIII del Virreynato de Nueva Granada.

Per secoli è stato, indubbiamente, un simbolo di distinzione, al punto che esisteva un proverbio in spagnolo che diceva «A tal casa tal battiporta» con un riferimento completo ai ranghi di classe sociale e potere. […] Durante l'epoca coloniale in America esistevano città ricche di diversità e laboriosità di detti battiporta, la più caratteristica era Cartagena de Indias nell'attuale Colombia, che faceva parte all'inizio del Viceregno del Perù e a partire dal Secolo XVIII del Viceregno di Nueva Granada.

Ogni design ha un proprio significato, illustrato nel sito web Fuscia:

La lagartija significaba que era parte o descendiente de la familia real. El león significaba que era parte del mando militar o de la iglesia, casi siempre fueron destinadas para las puertas de las iglesias.

El pescado o figura marina significaba que era un comerciante, la mano se decía que era la mano de la Virgen de Fátima, por ende, era una familia religiosa.

La lucertola significava l'appartenenza o discendenza dalla famiglia reale. Il leone simboleggiava l'appartenenza al comando militare o alla chiesa, quasi sempre era destinato per le porte delle chiese.

Il pesce o la figura marina significavano che era un commerciante. La mano si diceva che fosse la mano della Vergine di Fátima, quindi era una famiglia religiosa.

Portone nella zona storica di Cartagena de Indias. Foto dell'autrice. I pomelli metallici indicano la posizione elevata dei proprietari.

Queste figure erano l'opera di esperti forgiatori che vi attribuivano forme distinte secondo la richiesta dei proprietari delle case che li commissionavano. Ancora oggi i discendenti di questi forgiatori proseguono l'attività, come Jesús Acevedo Pombo, del quartiere cartagenero di Getsemaní, che racconta:

[…] al principio sólo le mandaban a hacer leones, anillos y manos, que eran las figuras clásicas que había en la época de la Colonia.

Ahora, las personas están menos interesadas en seguir con la tradición y se les ha dado por innovar mandando a hacer sirenas, caballitos de mar y hasta cabezas de diablos.

[…] un tempo richiedevano solo la forgiatura di leoni, anelli e mani, che erano le figure classiche esistenti all'epoca della Colonia.

Adesso gli abitanti sono meno interessati a seguire la tradizione e preferiscono le sirene, i cavallucci marini e persino le teste di diavolo.

Grazie agli utenti di Twitter troviamo numerose immagini di questa caratteristica simbolica di Cartagena de Indias:

Battiporta di #Cartagena. La bellezza dei piccoli oggetti.

@Gus_Noriega la città con i più straordinari battiporta del Sud America: Cartagena de Indias (foto da Instagram).

Battiporta di Cartagena.
La storia sociale della città coloniale si riflette nei suoi eleganti battiporta
.
———-
Un proverbio popolare in Spagna dice “A tal casa, tal battiporta”. Si riferisce alla tradizione di mostrare la condizione sociale o la professione del proprietario sul suo portone principale, attraverso il design dei suoi battiporta.

Adesso hai un motivo in più per visitare Cartagena de Indias.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.