chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Nello stato nord orientale di Assam in India, milioni di persone rischiano di perdere la cittadinanza

Grandi folle alle cabine elettorali nella 2° fase delle Elezioni dell'Assemblea di Assem del 2006 a Rupahi, Nowgaon, Assam il 10 aprile 2006. Immagine via Flickr da Public.Resource.Org CC BY 2.0.

Approssimativamente, 1.9 milioni di persone sono di fronte alla possibilità [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] di diventare apolidi nello stato indiano nord orientale di Assam, dopo essere stati esclusi dall'aggiornato Registro Nazionale dei Cittadini (NRC).

Stando al governo di Assam, la pratica di aggiornare i dati di 33 milioni di cittadini serve per individuare e deportare immigrati non documentati provernienti dal vicino Bangladesh. Mentre tensione ed emozioni sono alle stelle, le conseguenze di questo processo sono già diventate fatali dopo che una donna di 60 anni è salttata in un pozzo dopo aver sentito che il suo nome era stato escluso dalla lista.

Lo scorso giugno, era stata rilasciata una versione provvisoria del registro che lasciava fuori 4.1 milioni di persone. L'ultima pubblicazione ha attirato critiche dallo stesso partito di governo e ha lasciato il destino dei residenti di Assam esclusi in sospeso.

Cos'è l'NRC?

Il Registro Nazionale dei Cittadini (NRC) è un registro del governo contenente nomi e informazioni rilevanti per l'identificazione dei cittadini indiani. Il registro è stato iniziato dopo il censimento del 1951 e non era stato aggiornato fino a poco tempo fa. Lo stato nord orientale di Assam [it] è il primo stato in India ad aggiornare l'NRC.

Per presentare domanda per l'NRC, il popolo di Assam doveva mostrare prova documentata che loro o i loro antenati erano nati nello stato di Assam da prima del 25 marzo 1971, la data limite ufficiale. I politici dicono che la soluzione per gli scontri etnici e religiosi arriverà attraverso il registro dei cittadini, dal momento che lo stato ha due terzi di bengalesi che sono prevalentemente musulmani.

Overcrowded train transferring refugees during the partition of India, 1947. This was considered to be the largest migration in human history. Image via Wikipedia. Public Domain

Treno sovraffollato che trasporta rifugiati durante la divisione dell'India nel 1947. Questa è stata considerata la più grande migrazione della storia umana. Immagine via Wikipedia. Dominio pubblico.

Il sentimento anti bengalese è molto radicato nello stato di Assam. Dopo la partizione dell'India [it] del 1947 sulla base della religione, avvenne una migrazione di massa dal momento che bengalesi induisti provenienti dal Bangladesh si sono spostati nei vicini stati indiani, come il Bengala Occidentale e Assam tra gli altri, mentre i musulmani migrarono da quei posti al Bangladesh. Tuttavia, questa migrazione di masa creò tensione tra gli abitanti locali e il popolo indigeno di Assam che portò alla creazione di movimenti anti-bengalesi come Bogal Kheda (Caccia fuori i bengalesi)

Il movimento anti migranti si è rafforzato negli anni '70, dopo la guerra di liberazione del Bangladesh [it] che ha assistito a un’altra ondata di rifugiati dal Bangladesh. Nel 1980, l'Unione di Tutti gli Studenti di Assam (AASU) ha sottoposto il primo memorandum chiedendo un aggiornamento dell'NRC allo scopo di espellere “gli stranieri”. Nel 1983, più di 2000 bengalesi sono stati uccisi nell'Assam in un massacro razziale come ripercussione dopo la decisione dell'allora Primo Ministro indiano, Indira Gandhi, di concedere agli immigrati dal Bangladesh il diritto di voto. Non un singolo responsabile era stato dichiarato colpevole. In India, l'appellativo di “bangladese” è spesso usato come un insulto e i migranti bengalesi sono spesso pensati automaticamente come musulmani e illegali.

Il processo di aggiornare l'NRC di Assam è cominciato nel 2013 quando la Corte Suprema dell'India ha approvato un provvedimento su una petizione di una ONG chiamata Assam Public Works. Come il governo di destra del Partito del Popolo Indiano (BJP [it]) si è fatto avanti con il registro, molti musulmani bengalesi nello stato di Assam hanno sentito di essere i principali bersagli dell'esclusione.

Un'idea difettosa, non solo un un processo difettoso

Ci sono molte accuse e critiche contro questa lista finale dell'NRC, tra queste le irregolarità nei nomi scelti – alcuni membri di famiglia sono stati aggiunti alla lista mentre altri sono stati lasciati fuori. Anche il dominante BJP ha criticato l’NRC finale.

Un ex membro del parlamento e ministro, Jyotiraditya M. Scindia, ha scritto:

Genitori inclusi, figlie lasciate fuori. Sorelle incluse, fratelli lasciati fuori. Famiglie di ex impiegati del governo (e anche l'ex presidente dello stato!) vengono esclusi.

Le irregolarità che emergono dall'operazione dell'NRC sono scioccanti.

Mamata Banerjee, Ministro Capo dello Stato del Bengala, ha scritto:

Prima non ero a conoscenza del completo fiasco dell'NRC. Con l'aumentar delle informazioni, siamo scioccati di vedere che i nomi di più di un lakh Gorkha sono stati esclusi dalla lista. (1/3)

Un editoriale dell’Indian Press ha affermato:

Instead of blaming the process, political parties need to recognise, perhaps, the flaw that lies in the imagination that produced the NRC. Modern societies are shaped by migration and it may be futile to engage in costly exercises to identify “outsiders”.

Invece di incolpare il processo, i partiti politici devono riconoscere, forse, il difetto che giace nell'immaginazione che ha prodotto l'NRC. Le società moderne sono formate dalla migrazione e potrebbe essere futile impegnarsi in pratiche costose per identificare “gli stranieri”.

Cosa succederà agli esclusi?

Quelli che sono esclusi dall'NRC avranno 120 giorni per fare appello e provare la loro cittadinanza agli enti regionali semi giuridici chiamati tribunali degli stranieri, alcuni dei quali sono già al lavoro. I tribunali decideranno sui casi entro sei mesi dalla data dell'appello. Stando ai rapporti, ci si attende che vengano organizzati fino a 400 tribunali per occuparsi della lista.

Immaginate di far stare in coda 1.3 miliardi di indiani per identificare qualche lakhs [un lakh si riferisce a 100.000] di accusati musulmani bengalesi. L'NRC non è per identificare Pakistani illegali ecc in India ma per vittimizzare, principalmente bengalesi induisti del Pakistan orientale che sono in fuga sin dalla divisione del Bengala nel 1905.

Viene riferito che di 1.9 milioni che sono esclusi dalla lista, mentre 1.3 milioni sono induisti di cui 1.1 milioni induisti bengalesi. Il governo del BJP ha promesso che offriranno rifugio ai perseguitati induisti da tutto il mondo. Quindi rimane da vedere come si occuperanno del risultato della lista dopo il processo giudiziario.

Stando agli articoli, dopo che tutti i rimedi disponibili secondo la legge sono stati esauriti, quelli identificati come migranti “illegali” saranno rinchiusi in campi di detenzione finché non verranno deportati.

Il ministro della Finanza di Assam Himanta Biswa Sarma è ottimista che il Bangladesh, “amico dell'India”, riprenderà indietro queste persone.

Tuttavia, il Ministro degli Esteri del Bangladesh AK Abdul Momen ha reagito alla notizia dicendo che l'NRC è una questione interna dell'India. Lui non pensa che quelli lasciati fuori dalla lista provenissero dal Bangladesh:

There is no reason why Bangladeshis should move to India. Bangladesh is doing much better and therefore it does not look like there is any interest in any Bangladeshi to go to India.

Non c'è ragione per cui gli abitanti del Bangladesh si spostino in India. Il Bangladesh va molto meglio e perciò non sembra ci sia alcun interesse in nessun abitante ad andare in India.

L'organizzazione per i diritti umani Citizens for Justice and Peace (CJP) sta aiutando le persone in difficoltà aprendo un numero verde gratuito in quattro lingue per fornire alle persone informazioni corrette riguardo il processo.

Tuttavia, per milioni di persone escluse dalla lista, il futuro sembra tetro.

Vishal ha contribuito a questo post.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.