chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Per le popolazioni native di Trinidad il nome indigeno dell’aeroporto non deve essere cambiato

Il terminal del Piarco Airport a Trinidad, foto scattata il 20 settembre 2010 dall’utente di Wikimedia Commons Saltprune416, utilizzata secondo i termini della GNU Free Documentation License, versione 1.2.

In occasione di un evento sulla diaspora a cui ha partecipato il primo ministro di Trinidad e Tobago Keith Rowley durante il suo recente viaggio a New York City, questi ha risposto [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] ad una proposta secondo la quale il Piarco International Airport di Trinidad potrebbe essere ribattezzato in onore del primo primo ministro del paese, Eric Williams.

“Mi piacerebbe prendere in seria considerazione – e fare in modo che il Consiglio dei Ministri prendesse in considerazione – la ridenominazione del nostro aeroporto come Aeroporto Eric Williams”, ha detto alla folla. Allo stesso tempo, Rowley ha ricordato al pubblico come lo stesso Williams non abbia mai voluto alcun monumento o edificio nazionale a suo nome e ha detto che la sua famiglia, quando è stata contattata in merito alla questione in passato, “considererebbe qualsiasi tentativo di fare altrimenti come politicizzare la sua memoria”.

L'idea ha tuttavia lasciato il pubblico piuttosto diviso. Alcuni lo vedono come un grande passo nel riconoscere il ruolo di Williams come il padre della nazione, mentre altri lo ritengono superfluo, tra cui, in particolare, la Santa Rosa First Peoples Community – l'unica comunità di isolani indigeni del paese rimasta.

I membri del Eric Williams Memorial Committee erano entusiasti della possibilità di cambiare nome: il presidente Regi­nald Vi­dale ha dichiarato al Trinidad & Tobago Guardian:

It’s long in com­ing I would say, it is wor­thy of a great son of the soil, a great con­trib­u­tor to this coun­try, to our in­de­pen­dence and a great con­trib­u­tor to our re­pub­li­can­ism.

Direi che è dovuto da tempo, è degno di un grande figlio della terra, ha dato un grande contributo a questo paese, alla nostra indipendenza e al nostro pensiero repubblicano.

Ma la Santa Rosa First Peoples Community ha dichiarato che il nome “Piarco” è uno dei pochissimi nomi indigeni dati alle aree del paese, che è sopravvissuto alla colonizzazione ed è durato oltre l'indipendenza del paese dalla Gran Bretagna. Pur riconoscendo che a Williams deve essere dato merito per i suoi contributi, il gruppo ha osservato che esistono già un complesso finanziario, una piazza e un complesso scientifico intitolati a lui.

Ha anche sottolineato l'importanza di mantenere in vita nomi come “Piarco”, in quanto contraddistinguono le lingue dimenticate degli indigeni:

This sug­ges­tion of re­nam­ing the air­port through eras­ing a name in an orig­i­nal lan­guage of the First Peo­ples would fur­ther erode the First Peo­ples her­itage and lega­cy which our com­mu­ni­ty con­tin­ues to strug­gle to pre­serve.

Questa proposta di rinominare l'aeroporto cancellando un nome in una lingua originale delle popolazioni indigene eroderebbe ulteriormente l'eredità e il retaggio delle popolazioni indigene per i quali la nostra comunità continua a lottare per preservare.

Alle popolazioni indigene del paese in genere non è stato dato il livello di riconoscimento che molti ritengono queste meritino, ma non sono le sole contro tale proposta. Molti utenti di social media hanno espresso le loro preoccupazioni in merito alla modifica del nome, che considerano come un uso non necessario di fondi e tempo del governo:

Netizen Reshma ha dichiarato su Twitter:

Lasciatelo come Piarco International Airport e per favore, pensate ad occuparvi di problemi veri!!!

Altri hanno citato la ridenominazione di altri siti locali, come King George V Park, che è stato cambiato in Nelson Mandela Park nel 2014 sollevando pareri contrastanti. Ad oggi, molti cittadini fanno ancora riferimento al parco con il suo nome originale:

Anzi … rinominate King George V Park con il suo nome originale fuh meh per favore.

Questo nuovo nome che nessuno usa per identificare il parco, non ha senso.

Lo possono rinominarlo “corsia per gli aerei” per quanto mi riguarda, io lo continuerò comunque a chiamare Piarco.

Per molti, la maggiore preoccupazione sembra essere che il cambiamento richiederà molto tempo, denaro e sforzi per un governo che potrebbe occuparsi di altre questioni nazionali più urgenti, come l’aumento della criminalità.

In ogni caso, tutto questo potrebbe essere fine a sé stesso: non importa quanto i membri della diaspora trinbagoniana ritengano che rinominare l'aeroporto sia un appropriato tributo a Williams, nulla verrà presentato alla valutazione del Consiglio dei Ministri a meno che la sua famiglia non sia d'accordo – e sembrano essere abbastanza soddisfatti nel lasciare le cose come stanno.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.