chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

#AustraliaBurning: ampie critiche verso la gestione del disastro nazionale da parte del primo ministro

Screenshot: Australian Broadcasting Corporation news video Australians are opening their homes to wildlife injured and orphaned in the bushfires (8 January 2020)

Screenshot dal video della Australian Broadcasting Corporation (ABC) del 8 gennaio 2020.

La stagione degli incendi boschivi senza precedenti in Australia ha ancora molta strada da fare, a seguito di un inizio precoce combinato con incendi diffusi e disastrosi.

Nelle ultime stime [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], sono stati bruciati oltre 100.000 chilometri quadrati (40.000 miglia quadrate), oltre 2200 case distrutte, 28 persone hanno perso la vita e sono stati uccisi innumerevoli animali da allevamento e animali selvatici. Una stima mette la perdita della fauna selvatica a oltre un miliardo, con centinaia di miliardi di insetti probabilmente morti.

Oltre all'ampia copertura da parte dei media mainstream, i social media della nazione sono stati consumati dalla catastrofe che si sta svolgendo. Twitter, Facebook e altre piattaforme sono stati animati con le notizie degli incendi, i segnali di emergenza, le evacuazioni e gli infiniti aggiornamenti.

Le dimensioni politiche e ambientali sono state ripercorse da un'estremità all'altra del continente.

La leadership del primo ministro Scott Morrison è stata ampiamente condannata. Morrison è tornato a casa presto da una vacanza di natale in famiglia alle Hawaii, dopo numerose critiche. Molti hanno considerato la sua scusa poco convincente fino all'eccesso:

Quanto è reale quest'uomo?

Scott Morrison afferma che le vacanze alle Hawaii sono state come prendere “quell'impegno in più con le tubature” un venerdì pomeriggio.

Numerosi brevi video sono stati pubblicati di recente sul recente Tik Tok, un servizio di condivisione di video popolare tra i giovani utenti e il pubblico, utilizzando l'hashtag #ScoMo e attirando oltre 11 milioni di visualizzazioni. Compreso questo da @onedavidofmany:

https://www.tiktok.com/@onedavidofmany/video/6769501089239665925

Dopo il suo ritorno, il primo ministro è stato criticato per il suo ritardo nell'approvazione del risarcimento per i vigili del fuoco volontari:

A proposito di tempo maledetto…

I pompieri volontari del Nuovo Galles del Sud devono essere risarciti, dice il governo.

È stato anche criticato online per inazione e per aver organizzato una festa di capodanno nella sua residenza ufficiale di Kirribilli sul porto di Sydney:

Sono piuttosto arrabbiato e anche voi dovreste esserlo.

Il nostro paese è senza un leader e mentre brucia, invece di essere il leader di cui abbiamo bisogno e che vogliamo, il signor “Non riesco a tenere una manichetta antincendio” Morrison sta organizzando una festa a New York.

Perché è quello che si fa quando si è inconcludenti, senza spina dorsale, privo di ambizioni.  #ScottyfromMarketing 🔥

Il cantautore Tex Perkins ha aggiunto benzina sul fuoco durante le celebrazioni di New York, cantando “La luna di miele è finita”:

Buon per lui!

Tex Perkins mostra il dito medio a Scott Morrison su ABC.

I tentativi del primo ministro di deviare le richieste per un cambiamento nella sua politica climatica del suo governo non sono stati ben accolti da molti in Australia o globalmente. L'Australia è stata duramente criticata alla conferenza climatica delle Nazioni Unite di dicembre a Madrid, per aver compromesso i progressi nei colloqui.

La sua percepita mancanza di azione si gioca su più fronti. Aveva rifiutato di incontrare i 23 ex leader dei servizi di emergenza che avvertivano della gravità della prossima stagione degli incendi e cercavano risorse extra:

Gli ex capi dei vigili del fuoco affermano che in Australia sono necessarie ulteriori risorse antincendio: quasi due dozzine di ex leader delle organizzazioni di servizi di emergenza in Australia stanno raccomandando di aumentare la flotta aerea antincendio del paese…

Dopo la sua vittoria elettorale a sorpresa nel maggio 2019, le capacità di Morrison come persona affabile erano state elogiate come un patrimonio elettorale. Tuttavia, la sua immagine pubblica si è inasprita considerevolmente quando ha visitato le comunità devastate dal fuoco. È stato offeso dalla gente del posto e le sue scarse abilità interpersonali sono state attaccate quando si trattava di persone che si rifiutavano di stringere la mano:

Qualcuno dica a Scott Morrison di smettere di afferrare persone traumatizzate per operazioni fotografiche ops.

Un meme in corso, #ScottyfromMarketing, ha suggerito che lo stile del PM era una propaganda piuttosto che sostanza. L'attrice australiana Magda Szubanski ha catturato lo stato d'animo quando Morrison ha pubblicato un annuncio pubblicitario che promuoveva azioni del governo che schieravano riservisti militari:

Di tutte le cose per cui avreste potuto spendere i soldi per #contribuenti durante questa crisi nazionale “senza precedenti” (di cui sei stato avvertito)  spendi per un annuncio?! È incredibile. Troppo tardi per chiudere il cancello ora #ScottyfromMarketing … i buoi sono scappati

Anche questa serie di azioni ha avuto un effetto contrario a seguito di una grave interruzione delle comunicazioni con il Servizio antincendio rurale del Nuovo Galles del Sud:

“Il commissario RFS del NSW, Shane Fitzsimmons, ha dichiarato che né lui né il personale delle forze di difesa che lavorano dal centro di controllo dello stato sono stati informati dal primo ministro, Scott Morrison, di un piano per schierare 3000 riservisti dell'esercito per aiutare nella crisi degli incendi”

Graham Young, scettico sul clima e direttore dell'Australian Institute for Progress, ha risposto alle critiche del governo liberale nazionale di Scott Morrison su TRT, il servizio di radiodiffusione pubblica turca. Graham e alcuni di quelli che hanno commentato il video sul suo post di Facebook erano anche preoccupati che “c'è molta denigrazione per l'Australia”.

Il PM ha avuto un certo successo nell'aumentare la riduzione dei pericoli (ustioni prescritte al di fuori della stagione degli incendi) e gli incendiari sono stati indicati come la causa di molti incendi. Il partito dei Verdi e gli ambientalisti sono stati accusati nonostante le smentite:

Gli incendi boschivi in Australia non si verificano a causa dei cambiamenti climatici. Stanno accadendo a causa dell'opposizione dei Verdi alla riduzione dei pericoli – una strategia comprovata che gli umani hanno impiegato per ridurre gli incendi per generazioni.

Il dibattito è stato messo in scena con l'hashtag #ArsonEmergency di Twitter. Accuse di informazioni sbagliate e disinformazioni sono diventate comuni da entrambe le parti. La risposta del presentatore della BBC Ros Atkins è stata popolare:

Ros fronteggia l'IMO uno dei migliori spettacoli di attualità al mondo. Volete davvero conoscere il punteggio su queste affermazioni selvagge? Provate questo.

La ricerca ha indicato una deliberata campagna di disinformazione:

Questo è un affare ENORME. Esiste già uno sforzo organico e coordinato per diffondere “l'incendio doloso”, e in parte la narrativa “incendio ecologico del terrorista” in tutto il mondo. Ma non sono solo i social media. Sono i media tradizionali. Ragazzi negli uffici.

Victoria Mollison ha riferito di un impero mediatico a guida di questa situazione:

Dobbiamo venire a patti con il fatto che questa campagna orchestrata sta uscendo direttamente dalla macchina di propaganda del liberal nazionalista Murdoch. L'Australia sta affrontando una crisi climatica nazionale e allo stesso tempo dobbiamo affrontare una crisi dei media politici.

Il New York Times ha un esame dettagliato dei critici della News Corp di Rupert Murdoch, che lo vedono come “uno sforzo concertato per spostare la colpa, proteggere i leader conservatori e distogliere l'attenzione dai cambiamenti climatici”.

La stagione degli incendi ha ancora molta strada da fare, quindi il Primo Ministro spera che il suo annuncio da 2 miliardi di dollari australiani [1,4 miliardi di dollari americani] per un'agenzia nazionale per il recupero degli incendi contribuisca a contenere le sue fortune politiche negative negli ultimi tempi.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.