chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Facebook si scusa per aver tradotto il nome del presidente cinese Xi Jinping come ‘Mr. Shithole’

Il presidente cinese Xi Jinping (a sinistra) e la consigliera di stato del Myanmar Aung San Suu Kyi (a destra). Foto della pagina Facebook dell'Ufficio del Cosiglio di Stato del Myanmar.

Facebook ha porto le sue scuse dopo che, a causa di un errore tecnico, ha tradotto il nome del presidente cinese Xi Jinping come ‘Mr. Shithole’ cioè “Uomo di merda”.

L'errore è stato notato quando la pagina ufficiale della consigliera di stato del Myanmar ha postato [my] gli aggiornamenti relativi alla visita ufficiale di Xi in Myanmar il 17-18 gennaio 2020. Il post, scritto in birmano, cita alcuni importanti impegni commerciali e altri accordi [en, come tutti i link successivi, salvo diverse indicazioni] bilaterali firmati da Xi e dal governo birmano.

La visita di Xi mette in luce la crescente influenza economica e politica in Myanmar. Gli investimenti cinesi hanno ricevuto un'accoglienza contrastante: alcuni li accolgono a braccia aperte, altri sono critici rispetto all’impatto sociale [it] che potrebbero avere.

I giornalisti sono stati i primi a notare l'errore nella traduzione del nome di Xi. Hanno notato anche che era un problema solo di Facebook perchè Google traduttore forniva la traduzione corretta

Ci sono volute 24 ore prima che l'errore fosse corretto. Facebook si è anche scusato:

We have fixed an issue regarding Burmese (Myanmar) to English translations on Facebook and are working to identify the cause to ensure that it doesn’t happen again…This issue is not a reflection of the way our products should work and we sincerely apologise for the offence this has caused.

Abbiamo sistemato l'errore che riguardava la traduzione dal birmano all'inglese su Facebook e stiamo lavorando per identificare le cause per assicurarci che non succeda di nuovo… Questo problema non riflette il modo in cui il nostro prodotto dovrebbe lavorare e ci scusiamo sinceramente per l'offesa arrecata.

Poppy McPherson, responsabile di Reuters per il Myanmar ha postato screenshot dell'errore di traduzione.

Sembra che Facebook abbia tradotto il nome di Xi Jinping scritto in birmano come “Uomo di merda”.

Questo è un post della pagina ufficiale di Aung San Suu Kyi che racconta l'incontro avvenuto ieri…

“regno dell'uomo di merda”

Facebook ha temporaneamente disabilitato la traduzione dal birmano all'inglese del post. Mentre scriviamo, l'opzione di traduzione automatica non è ancora stata ripristinata.

Oltre all'errore di traduzione nel nome di Xi, un bug di Facebook ha impedito agli utenti Kashi di postare aggiornamenti nella loro lingua natale. All'inizio si è supposto che fosse a causa della visita di Xi in Myanmar ma Facebook ha affermato che è stato un problema puramente tecnico. Molti Kashi si oppongono al progetto cinese di costruire una diga nella loro regione.

In precedenza Facebook è stato criticato per la sua risposta lenta nel rispondere al diffondersi dei discorsi di odio verso le minoranze etniche in Myanmar.  Dopo questi episodi ha adottato [it] alcune misure per combattere la disinformazione portata avanti da alcuni account legati a organismi statali.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.