chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Il restauro degli edifici storici di Trinidad e Tobago scatena dibattiti

Casa del Presidente, Port of Spain, Trinidad, recentemente rinnovato. Foto di Jada Steuart, usata con permesso.

Numerosi siti storici di Trinidad e Tobago hanno mostrato, negli ultimi anni, un disperato bisogno di restauro, la recente rinascita di questi edifici nazionali è stata accolta tanto con elogi che con criteri.

Il recupero della Red House [en, come i link seguenti] (la tradizionale sede del parlamento), ad esempio, e di Mille Fleurs (uno dei Magnifici Sette edifici al confine del Parco della Regina Savannah di Port of Spain), ha impiegato anni per essere integrati, con i lavori alla Red House che hanno richiesto il periodo di tempo più lungo – 20 anni di preparazione.

La lunga durata di questo periodo è necessaria, in parte, all'ampio raggio d'azione dei progetti, e al fatto che alcuni siti – Mille Fleurs non è un buon esempio – erano stati trascurati fino all'orlo della demolizione. Secondo alcune testimonianze la Casa Rossa verteva in uno stato così misero che nel restauro era l'unica alternativa possibile.

Molti progetti sono rimasti a un livello di pianificazione sotto le varie amministrazioni politiche, è solo negli ultimi quattro o cinque anni che i finanziamenti necessari sono stati impiegati ed è stato possibile i lavori.

Tra i siti che hanno beneficiato di questo slancio alla ristorazione ci sono Killarney (noto anche come Castello di Stollmeyer), Whitehall (chiamato anche Rosenweg) e la Casa del Presidente.

Killarney (noto anche come Castello di Stollmeyer), uno dei magnifici sette edifici che confinano con il principale spazio verde della capitale. Foto di Jada Steuart, usata con permesso.

Prima del restauro, c'era stata un'enorme spinta, soprattutto da parte del National Trust di Trinidad e Tobago, per portarli all'altezza, facendo pressione sia sul  settore privato che sul pubblico a investire nella gestione dei 43 siti storici registrati del paese.

Ad una cerimonia del Ministero delle finanze, nell'ottobre del 2019, il Primo Ministro Dr. Keith Rowley ha detto al pubblico che non solo le costruzioni dovevano essere salvate per la loro rilevanza storica, ma anche che il lavoro di costruzione che stava per essere realizzato avrebbe creato occupazione:

If we could not do that [restore the buildings] […] we are not worthy of our independence [from Great Britain].

Se noi non siamo in grado di farlo [restaurare gli edifici] […] non siamo degni della nostra indipendenza [dalla Gran Bretagna].

L'utente di Facebook, Aneka Nicole, lo traduce in questi termini:

Trinis:
Travel to DC, go to 1600 Pennsylania Avenue, pose and take pics to post on social media.

Trinis:
Travel to the UK, go to Buckingham Palace, pose and take pics to post on social media.

Also Trinis:
Cuss about the cost of restoring historic buildings in Trinidad and Tobago, saying they are a waste of time and money.

I wonder if they know the annual cost of maintaining the two foreign examples I used?[…] the same examples they're happy to pose in front of and profile.

Un trinidadiano:
Fa un viaggio a Washington, va al 1600 di Pennsylania Avenue, si mette in posa e scatta una foto da postare sui social media.

Un trinidadiano:
Fa un viaggio nel Regno Unito, va a Buckingham Palace, si mette in posa e scatta una foto da postare sui social media.

Ancora un trinidadiano:
Impreca per il costo della ristorazione degli edifici pubblici di Trinidad e Tobago, dicendo che è una perdita di tempo e denaro.

Mi domando se loro sanno quanto costa ogni anno mantenere i due esempi che ho usato? […] gli stessi esempi che sono felici di postare su un profilo.

‘Sottosviluppo delle persone'?

Non tutti sono d'accordo con il dare priorità alla restaurazione dei siti del patrimonio, in ogni modo – soprattutto i dati della somma di denaro stanziata.La ristrutturazione della Whitehall, ad esempio, costa in totale 32 milioni di dollari di Trinidad e Tobago (circa 4.736.000 dollari americani). Il conto per la Casa del Presidente è arrivato di 89 milioni di dollari di Trinidada e Tobago (circa 13.172.000 dollari americani), e la Casa Rossa era enormemente più costosa, arrivando a un totale stimato di  441 milioni di dollari di Trinidad e Tobago (circa 16.872.000 dollari americani).

La Red House era tradizionalmente la sede del parlamento del paese; negli ultimi mesi, alcune sessioni parlamentari sono state spostate a causa dei lavori di ristrutturazione. Foto di Jada Steuart, usata con permesso.

In una lettera all'editore del Trinidad and Tobago Newsday, Gregory Wight ha suggerito che, sebbene gli edifici sono belli, quei soldi potrebbero comunque essere utilizzati per scopi migliori.

I read a quotation recently on third world development which says, ‘All too often development in the Third World means the over-development of objects and the underdevelopment of people.’ Now, that gave me real pause, because what is the value of gleamingly restored historical buildings when many of our young citizens feel so left behind that they would rather burn these buildings down than treasure them?

Recentemente ho letto una citazione riguardo lo sviluppo del terzo mondo che recita, ‘Troppo sesso lo sviluppo del Terzo Mondo  vuol dire lo sviluppo eccessivo di oggetti e il sottosviluppo delle persone.’ Ora, questa frase mi fa realmente riflettere, perché che valore hanno questi edifici storici splendidamente restaurati se molti dei nostri giovani cittadini si sentono talmente lasciati indietro da voler bruciare questi edifici, piuttosto che valorizzarli?

Alcuni netizen condividono il suo punto di vista secondo cui sarebbe meglio impiegare i soldi in ospedali, scuole, e programmi sociali, tanto necessari. Il governo sostiene, comunque, che il restauro di queste costruzioni è di importanza sia culturale, che economica.

Un’ editoriale del Newsday concorda:

Money spent on these projects could have probably been pumped into healthcare, education, and infrastructure. The difference is, however, that taking care of our heritage sites is not just expenditure. It’s actually an investment in our future.

I soldi spesi per questi progetti avrebbero potuto essere investiti in assistenza sanitaria, educazione e infrastrutture. La differenza è, comunque, che prendersi cura del nostro patrimonio storico non è soltanto una spesa ma in realtà un'investimento per il nostro futuro.

Viene sostenuto, inoltre che gli edifici storici hanno un valore sociale:

Aside from the economic argument, it is also true that these buildings are of intense social importance, and that means they should not be lost. To preserve our history is not to suggest a wish to return to the old days of inequity and oppression. It is, rather, to remind us constantly of where we have come from as well as our own capacity to evolve.

Al di là delle argomentazioni economiche, è vero anche che questi edifici sono di un'intensa importanza sociale, ciò vuol dire che non dovrebbero andare perduti. Preservare la nostra storia non vuol dire suggerire il ritorno ai vecchi tempi di iniquità e oppressione. Significa, piuttosto, ricordarci costantemente da dove proveniamo cosi come la nostra capacità di evolverci.

La maggior parte degli edifici risale al periodo precedente all'indipendenza (Trinidad e Tobago sono diventate indipendenti nel 1962), e molti le vedono come una reminiscenza della colonizzazione del paese da parte della Gran Bretagna. Tuttavia l'architettura dell'epoca coloniale non è l'unica cosa ad essere restaurata; altri progetti di  ristrutturazione includono il Brian Lara Stadium e due ospedali locali.

Il Whitehall è l'ufficio ufficiale del Primo Ministro del paese. Foto di Jada Steuart, usata con permesso.

Global Voices non ha potuto confermare l'accesso ai tour degli edifici completati al momento della pubblicazione. Whitehall, ad esempio, è stato tradizionalmente utilizzato come ufficio del primo ministro, quindi associati restrizioni di sicurezza. Mentre Killarney ha ospitato diverse mostre che sono state aperte al pubblico, sono in corso lavori interni alla Red House e alla Mille Fleurs, quindi non sono ancora state ufficialmente annunciate su se e quando saranno aperte al pubblico.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.