chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

El Salvador ospiterà le qualificazioni di surf alle Olimpiadi. L'evento cambierà l'immagine violenta del paese?

Onda da surf di Pxhere.com. Creative Commons CC0.

El Salvador ha avuto la meglio su Costa Rica, Spagna, Nuova Zelanda e Giappone e sarà la sede dei Giochi mondiali di Surf 2020 dell’ Associazione Internazionale di Surf [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] competizione per la qualificazione alle Olimpiadi. Dal 9 al 17 maggio del 2020, i surfisti di tutto il mondo gareggeranno sulle spiagge de El Salvador per ottenere l'accesso al debutto olimpionico di questo sport a Tokio, Giappone, a luglio e agosto di quest'anno.

Oltre ad inserire El Salvador sulla mappa dei surfisti di tutto il mondo, la notizia arriva in un momento nel quale il governo del presidente Nayib Bukele [it] sta cercando di migliorare l'immagine del paese all'estero. La copertura internazionale delle notizie da El Salvador solitamente si concentra sulla violenza delle gang e la migrazione forzata. A volte anche il presidente statunitense Donald Trump l'ha definito “posto di merda“. Per diversi anni El Salvador ha avuto uno dei tassi di omicidio più alti del mondo senza essere un paese apertamente in guerra.

Ciò che ha dato fama mondiale alle alte onde de El Salvador è stata un'importante promessa della campagna di Bukele, che ha dato il benvenuto alla decisione dell'ISA e l'ha diffusa apertamente su Twitter, suo strumento di comunicazione favorito. Il suo programma di governo “Città del Sud” spera di attrarre turismo ed investimenti sulle coste del paese.

El Salvador è stato selezionato come sede del Mondiale di Surf.

Abbiamo gareggiato contro Giappone, Australia, Costa Rica e Spagna.

Un Mondiale storico che servirà alle qualificazioni per le prime Olimpiadi dove parteciperà anche il surf.

Sarà un onore ospitare questo evento.

Bukele ha assunto l'incarico a giugno del 2019 e lo si considera un presidente giovane, con competenze digitali ed imprenditoriali che si è impegnato nella lotta alla corruzione e alla delinquenza. Secondo gli ultimi sondaggi d'opinione mantiene un indice di approvazione del 91 % [es], che lo rende il presidente più popolare in America Latina.

In un certo qual modo la sua popolarità può essere collegata alla sua tendenza a cercare vie non convenzionali per la promozione. A luglio del 2019 per esempio Bukele esortò il suo governo a comprare un MacBook Pro per i blogger viaggiatori del Nomadic Movement derubati durante il loro viaggio a El Salvador.

Fino ad oggi, gli sforzi del Governo sembrano funzionare. Nel 2019 i turisti stranieri hanno speso il 15 % in più nel paese rispetto agli anni precedenti.

Tuttavia questa implacabile pressione sui soldi dei turisti sta preoccupando alcune famiglie [es] che temono di essere cacciate dalle imprese. Prenotare una notte in un hotel in spiaggia, per esempio, può costare più della metà del salario minimo a El Salvador, che attualmente oscilla fra il 113 e 242 dollari mensili, a seconda del settore. Alcuni hotel sulla spiaggia a El Salvador possiedono anche spiagge private [es] cosa che rende difficile per la popolazione locale goderne.

Recentemente il Ministro del Turismo, Morena Valdez, ha dichiarato al sito di notizie tedesco Deutsche Welle che il governo salvadoregno sta pianificando una “trasformazione urbana ordinata” [es] per costruire case familiari con i fondi del governo. Tuttavia le comunità locali vedono quel piano come un piano di dislocazione.

Ad ottobre 2019, più di 300 ufficiali di polizia antisommossa e soldati hanno cercato di espellere con una ordinanza del tribunale almeno 20 famiglie dall'isola Tasajera. Un imprenditore ha progettato delle costruzioni sul territorio di proprietà, ovviamente, dello Stato salvadoregno. La comunità, che rivendica il fatto di aver vissuto in quell'area per più di 30 anni, ha provato ad impugnare l'ordinanza ed il processo ora è fermo. Ciò che ha scioccato gli isolani è stato l'eccessivo uso delle forze politiche”, secondo il quotidiano locale La Prensa Gráfica.

Su Twitter, l'utente Carlos Ramos ha pubblicato la ricerca della DW e si è preso gioco dei sostenitori di Bukele con un'ironica imitazione di quelle che generalmente sono considerate loro caratteristiche comuni: solida lealtà, mancanza di fiducia nei media ed ortografia mediocre:

Questi pamphlets non sanno che dire perchè li irrita il fatto che si abbassi il numero di morti dato che la gente è felice della Città del Surf.

Pagate le tasse e smettete di infastidire il mio Presidente.

Spiaggia de El Sunzal, El Salvador, dove avrà luogo la competizione di surf a maggio 2020. Crediti della foto: Melissa Vida, utilizzata con autorizzazione.

Le reazioni delle reti social

Alcuni salvadoregni hanno reagito negativamente alla notizia che El Salvador sarà la sede dei Giochi Mondiali di Surf. Ritengono che l’attenzione del Governo verso la competizione nasconda le lotte quotidiane del paese contro la disuguaglianza e la violenza.

Moisés Rivera, fondatore della ONG per i giovani Líderes Solidarios, ha imitato coloro che hanno reagito allegramente alla notizia e l'ha paragonata ad un'altro fatto apparentemente insignificante de El Salvador. Le tendenze che ha pubblicato le utilizzano spesso i salvadoregni che dubitano dell'autenticità del progresso del paese:

È la prima felicità nella storia che El Salvador ha per essere sede di un mondiale di surf, quella felicità si paragona solo al momento in cui Andy torna dalla sfilata delle rose. 💑

Un altro momento come questo sarà irripetibile 😭

Il 1º gennaio 2020 Nayib Bukele ha deciso pubblicamente di smettere di finanziare il gruppo musicale “El Salvador, grande como su gente“, dopo la notizia che il giovane musicista  Andy Lovos è stato escluso dal gruppo poco prima della Sfilata delle Rose [it].

Altri hanno paragonato la notizia alle sinistre informazioni sugli assassinii nel paese. Mentre il tasso generale di omicidi a El Salvador è diminuito all'incirca del 40 % nel 2019, lo stesso è salito alle stelle nel momento in cui è stata annunciata la gara di surf. La stampa locale [es] ha attribuito l'aumento della violenza alle attività dei membri delle gang. Aumenta anche l'estorsione ad El Salvador.

Come esempio su Twitter, l'utente El Diablillo ha diffuso la notizia di un ragazzo trovato morto dopo esser sparito:

😭

Mentre il governo celebra il mondiale del surf ad El Salvador Surf City.

I Salvadoregni piangono la morte dei nostri fratelli a causa della violenza.

Nel frattempo altri utenti delle reti social hanno reagito positivamente alla notizia con alcuni tweet che esprimevano la loro emozione per l'opportunità di ridefinire l'immagine del paese o trasmettevano un sentimento di orgoglio per i salvadoregni:

Questa sì che è una buona notizia!(vincere la sede 🇨🇷 🇪🇸 🇦🇺 e 🇯🇵 non era facile!)

Un'opportunità affinchè il nostro paese sia sulla bocca di tutti per qualcosa di positivo.

Tocca a noi essere degli ottimi padroni di casa!

Ben fatto @MorenaValdezSV e @nayibbukele

In risposta al video promozionale della Città del Surf, un altro utente di Twitter ha apprezzato:

Eccellente che ogni giorno il nostro paese stia crescendo a livello mondiale, che saremo riconosciuti come imprenditori dediti al nostro lavoro e soprattutto che è un paese dove possono venire a villeggiare. Grazie presidente @nayibbukele per rendere un paese migliore.

Visto che l'ospitalità de El Salvador delle prossime competizioni di surf attrarrà l'attenzione mondiale verso le sue spiagge e le sue onde, rimane da vedere se si nasconderà o si evidenzieranno le lotte del paese per la pace e lo sviluppo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.