chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Un'energia positiva invade i social cinesi mentre più di 60.000 persone risultano contagiate dal COVID 2019

Studenti si mobilitano per diffondere energia positiva ed esprimere il loro appoggio a Wuhan. Immagine virale presa da Weibo.

La recente morte del Doctor Li Wenliang, il medico i cui avvertimenti  [en] su un possibile focolaio del ceppo coronavirus (ora conosciuto come COVID-19) non sono stati ascoltati, hanno acceso i social cinesi. Al momento i cittadini cinesi hanno trasformato il loro malcontento in coraggiose petizioni di riforma politica, pruomovendo l'espressione “libertà di parola” [zh, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] in cima ai risultati di ricerca su Weibo [it].

Tuttavia, il malcontento pubblico non ha impedito alle autorità della propaganda di perseguire le voci indipendenti e censurare il web. I commenti che criticano il fallimento del sistema politico cinese sono stati censurati sulle piattaforme social, comprese WeChat e Weibo. Due giornalisti cittadini di Wuhan, capitale della provincia cinese di Hubei, dove è nato il virus, sono scomparsi [en]. Chen Qiushi [en] è sparito il 6 febbraio 2020, la notte in cui è morto il dottor Li. Tre giorni dopo è scomparso anche Fang Bing.

Dal 15 febbraio si sono registrati 66.577 casi di infezione [en] da virus e 1524 morti. Tuttavia, nelle prime due settimane del 2020, i social sono stati inondati di messaggi incoraggianti da Wuhan. “Come trasformare una crisi depressiva in una notizia positiva?” – il giornalista cinese Michael Anti ha mostrato un tipico esempio di propaganda con lo screenshot dei titoli del Global Times:

L'account pubblico (su Twitter) del Global Times ci mostra come si può trasformare una cattiva notizia in una buona, piena di energia positiva.

Il 13 febbraio in Cina sono state rilevati 15.111 nuovi contagiati dal virus e 252 morti – un aumento del 742% delle cifre rispetto al giorno precedente – come risultato del cambio di leadership [en] nella Commissione della Salute nella provincia dello Hubei. Mentre i cittadini cinesi continuavano ad essere scioccati dall'aumento, il Global Times ha intitolato l'edizione del 14 febbraio così: “I nuovi contagi da coronavirus ad Hubei sono scesi di 10.000 rispetto a ieri!”

Questi esempi sono solo la punta dell'iceberg al quale fa riferimento la campagna di energia positiva; c'è uno sforzo più ricercato nel controllare la narrativa del ceppo COVID-19, cosa che comporta il convertire la crisi in un'eroica storia di nazione forte.

Il dottor Li Wenliang: un eroe altruista che si è sacrificato

Mentre la maggior parte dei cittadini cinesi vedono il dottor Li Wenliang [en] come un eroe comune che ha resistito all'iniziale copertura del virus da parte delle autorità, il discorso online a favore del Governo ha accusato le persone di politicizzare l'avvenimento. In risposta alla commemorazione della morte di Li fuori la Beijing Liaison Office ad Hong Kong il 12 febbraio, l'utente @usltuvS59jt41H0, per esempio, ha detto:

  请你们搞清楚一件事,李医生不是死于“新闻自由”言论,病毒肺炎才是夺走李医生生命的罪魁祸首,我们感动于李医生在患病之际仍然希望病愈后与疫魔继续做抗争,而你们这些利用那疫情,制造“罢工”,无视身为医生的职业道德,把病人的生命当做你们可利用的政治筹码的人,根本没有资格祭奠李医生

La morte di Li Wenliang non ha avuto niente a che vedere con il suo discorso sulla libertà di stampa. Il coronavirus è l'unica causa della sua morte. Ci commuove la sua volontà di lottare contro il virus per poter tornare a lavorare. Ma loro (gli abitanti di Honk Kong) hanno usato l'epidemia come una scusa per lanciare un attacco lasciando da parte l'etica professionale del personale medico. Chi sfrutta le vite dei pazienti come risorsa politica non ha il diritto di commemorare il Doctor Li.

Contemporaneamente sulle piattaforme social sono emersi molti messaggi, immagini e commenti che descrivono i medici come eroi comandati dal Partito Comunista Cinese (PCC):

L'equipe medica è la ricchezza dello Stato, il vero tesoro del paese. Stanno lottando in prima linea contro il coronavirus, si sono messi a lavorare in prima linea volontariamente. Tutti sono commossi e stanno rendendo loro omaggio. La nazione si poggia sulle loro spalle! Dobbiamo proteggere le loro anime altruiste con i cuori pieni di fede e pazienza. Sono i veri eroi. Sotto la leadership del Partito Comunista Cinese, la Cina vincerà il coronavirus di Wuhan.

Guancha.cn, mezzo di comunicazione legato al PCC, ha pubblicato sui social una storia sensazionalistica su un'infermiera di ritorno al fronte contro il COVID-19 appena 10 giorni dopo aver perso il bambino che aspettava, come esempio di “eroina disinteressata”. La storia è diventata virale, con serie critiche dirette ai propagandisti per la loro crudeltà.

Balletti sul campo di battaglia

Invece di mostrare in prima linea immagini di malattia, fatica e morte, sono diventati virali sui social i video che mostrano l'equipe medica ed i pazienti ballare nei reparti ospedalieri. @duqiaoxiaoyao ha pubblicato uno di questi video su Twitter:

Da quando 300 propagandisti di energia positiva sono arrivati in prima linea sul campo di battaglia del coronavirus, la direzione dell'opinione pubblica è cambiata. Un cibernauta ha appena commentato: è facile scalare una montagna ma è difficile abbattare un gruppo di idioti.

Il 4 febbraio la China Central Television ha informato che più di 300 giornalisti [en] che lavorano nei media dello Stato sono stati inviati a Wuhan e Hubei per raccontare dalla prima linea. Zhang Xiaoguo, uno dei direttori del Dipartimento Centrae della Propaganda ha detto che l'autorità voleva coordinare la propaganda della prevenzione e del controllo dell'epidemia secondo i temi principali del partito (主旋律).

Come ha segnalato l'utente @AxVYJhw7FQX1XAn, per la campagna di propaganda anche nei campi di quarantena la gente sta ballando nei padiglioni, indipendentemente dai rischi per la salute:

Guardate questo intrattenimento politico! In un campo di quarantena talmente grande in cui la gente condivide gli spazi, alcuni potrebbero essere affetti da coronavirus o portatori di altri virus, c'è un chiaro rischio di trasmissione umana. Fare esercizi in un contesto tale potrebbe aumentare l'entrata dell'aria nei polmoni – gli organizzatori di queste attività vogliono vedere più contagio? Il coronavirus fa paura, ma la stupidità è ancora più opprimente.

Ancora più terrificante? Avere una torta di compleanno nella sala di pazienti con coronavirus.

Ricordando la bellezza della vita in Cina. Gli angeli bianchi stanno celebrando una festa di compleanno per un paziente di 80 anni all'ospedale di Huoshenshan. È talmente commovente che continuano a scendere le lacrime…

Imparare da Lei Feng

Il PCC ha visto la crisi anche come un'opportunità per divulgare la storia di Lei Feng [en] – una figura fedele al partito per il quale si è sacrificata e costruita durante la Rivoluzione Culturale Cinese. Su Weibo le organizzazioni di base del partito, come la Youth League e la Women's Federation, hanno utilizzato Lei Feng per mobilitare i volontari, come illustra questo estratto di una relazione pubblicata dalla Women's Federation di Heilongjiang:

当前,新冠肺炎疫情防控工作正处在关键时期,龙江广大巾帼志愿者积极响应妇联组织号召,大力弘扬志愿精神和雷锋精神,舍小家顾大家,在抗击疫情的基层工作中主动作为,着力社区防控,着重邻里关爱,着眼守护家门,做了很多强信心、暖人心、聚民心的好事实事,进一步彰显了龙江女性在社会生活和家庭生活中的独特作用,她们是龙江大地疫情阻击战中一道美丽的风景线!

In questo periodo critico di lotta contro il coronavirus i volontari della Women's Federation sono lo spirito vivo di Lei Feng: lasciano da parte le proprie necessità famigliari per servire quelle della propria famiglia più grande, e lottano contro l'epidemia dalla base prendendosi cura dei vicini, proteggendo le porte d'entrata ai distretti residenziali. Hanno compiuto tante buone azioni per riscaldare il cuore della gente e manifestano il ruolo distintivo delle donne nella famiglia e nella società. Si sono trasformate in uno splendido scenario della prima linea di Heilongjiang nella battaglia contro il coronavirus!

Fronte internazionale della propaganda cinese

La propaganda che circonda il COVID 2019 ha anche una spinta internazionale. La storia della donazione di cento euro da parte della Comoros [it] China Association for Friendship è stata pubblicata su molti social media cinesi. La Lega dei giovani comunisti cinesi ha pubblicato la storia su Twitter:

(La storia sulla donazione di cento euro fatta dalla China Association for Friendship è così commovente!) Mentre la Cina lotta contro il coronavirus, la donazione di cento euro fatta da Comoras, nazione insulare dell'Africa Orientale, ha catturato l'attenzione dei cittadini cinesi. Un commento dice: Una piuma che viene da mille miglia di distanza pesa più di un regalo.

Il vídeo aggiunto alla pubblicazione evidenzia il fatto che Comoras è uno dei paesi più poveri del mondo.

Nel frattempo i quotidiani online hanno sottolineato l'appoggio della Corea del Sud:

(Il governo della Corea del Sud e le università hanno espresso il loro appoggio alla Cina nella battaglia contro il coronavirus.) Nuovo coronavirus. COVID 2019, Mentre l'epidemia cresce le principali università coreane e le organizzazioni governative in Cina sono commosse dal governo cinese e dalla lotta della gente nella battaglia contro il coronavirus. Hanno espresso il loro appoggio e stanno con la Cina.

Il 14 febbraio, la China Lei Feng Engineering Committee (中國雷鋒工程辦公室), la China Lei Feng Post (中國雷鋒報) e il Learn From Lei Feng Office hanno pubblicato una notifica congiunta sul fatto che le “storie commoventi” dovrebbero essere raccolte dai cinesi d'oltremare: perciò è molto probabile che presto si diffonderà l'energia positiva dei social cinesi sulla rete informatica mondiale.

Leggi la Copertura Speciale di Global Voices sull’impatto del coronavirus Wuhan [it].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.