chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Anche con nuove leggi, il Brasile fatica a proteggere le donne dai femminicidi in crescita

Donne in marcia a Rio de Janeiro per mantenere alta l'attenzione sul tasso di femminicidio in Brasile: “È per la vita delle donne. Il sessismo uccide”. Foto di Fernando Frazão/Agência Brasil, utilizzata con permesso.

Quest'articolo fa parte della copertura speciale di Global Voices sulla violenza di genere in America Latina [it].

In Brasile, mentre il tasso di omicidi diminuisce, il femminicidio [pt, come tutti i link seguenti, salvo diversa indicazione]- l'uccisione della donna, come conseguenza della  violenza domestica o per motivi di genere, di solito per mano di un uomo, e molto spesso del suo partner – è in aumento.

Nel 2019, gli omicidi di uomini e donne in Brasile sono complessivamente diminuiti del 19 % rispetto al 2018, ma i femminicidi, stando a un'analisi pubblicata da G1 sulla base di dati forniti dal governo, hanno subito un incremento del 12% .

Secondo l’ Organizzazione Mondiale della Sanità, il Brasile è il quinto paese al mondo per tasso di femminicidio [en], e i numeri sconcertanti sono stati definiti “allarmanti” [en] dalla Commissione interamericana per i diritti umani (IACHR).

L'incremento potrebbe dipendere da un recente cambio legislativo: nel 2015, il Brasile ha inserito il crimine di femminicidio nel suo codice penale. Adesso è considerato un fattore aggravante nei casi di omicidio, con sanzioni severe [en] nel caso in cui le vittime siano incinte, disabili, e abbiano un'età inferiore ai 14 o al di sopra dei 60.

Il direttore esecutivo del Forum per la sicurezza pubblica brasiliana, Samira Bueno, ha analizzato per anni i dati sulla violenza in Brasile per l’Atlante della violenza, un autorevole studio annuale pubblicato dall'Istituto di ricerca per l'economia applicata (Ipea).

Secondo Bueno, la legge ha incoraggiato le forze dell'ordine a fare una distinzione tra femminicidio e tutti gli altri omicidi, portando di conseguenza a un incremento dei reati inquadrati come tali. Parlando con Global Voices a telefono, ha detto [en]:

In this context, the number of deaths is an absolute number, but the number of femicides is variable since it depends on the interpretation given by investigators when the crime occurs. To see these numbers growing is a positive aspect and shows engagement and awareness by the authorities. 

In questo contesto, il numero dei decessi è un numero assoluto, ma il numero di femminicidi è variabile, poiché dipende dall'interpretazione data dagli investigatori quando il crimine si verifica. Vedere questi numeri crescere è positivo, in quanto mostra impegno è consapevolezza da parte delle autorità.

Tuttavia, c'è stato un aumento di tutti i crimini legati alla sfera della violenza di genere, come le lesioni fisiche derivanti della violenza domestica e lo stupro. Bueno indica anche [en]:

Most crimes of femicide stem from domestic violence, which is on the rise. This is why the issue has become central in Brazil. Gender-based violence is still our “Achilles” heel in terms of public security policy.

 Molti reati di femminicidio sono una conseguenza della violenza domestica, la quale è in aumento. Questo è il motivo per cui la questione è diventata prioritaria in Brasile. La violenza di genere è ancora il nostro “tallone d'Achille” in termini di sicurezza pubblica.

Bueno considera questo un momento singolare nella storia del Brasile [en]:

We have never had so many laws tackling violence against women. It's an important progress, but we need to have the clarity that laws don't change behavior.

Non abbiamo mai avuto così tante leggi per contrastare la violenza di genere. È un passo importante, ma bisogna avere ben chiaro in mente che le leggi non cambiano il comportamento.

Tre verità sulla violenza di genere in Brasile

Secondo Bueno, ci sono tre punti chiave riguardo la violenza di genere oggi in Brasile:

Le donne nere sono le vittime principali

Tra il 2007 e il 2017, il tasso di omicidi delle donne nere è cresciuto del 29,9 % rispetto al 4,5 % delle donne bianche. Secondo l'Atlante della violenza, più del 65% di tutte le donne assassinate nel  2017 erano nere. Bueno afferma [en]: 

Race and class are key elements to understand gender-based violence. Black women have less education, will likely live in the outskirts, which makes it harder for them to access public services. They have lower wages than white women with the same education.

Razza e classe sociale sono elementi chiave per la comprensione della violenza di genere. Le donne nere probabilmente vivono in sobborghi, e questo rende più difficile l'accesso all'istruzione e ai servizi pubblici. Inoltre, a parità di formazione, hanno un salario più basso rispetto alle donne bianche.

La sovrapposizione tra disuguaglianza salariale di genere e razzismo rende il gruppo anche economicamente più vulnerabile nel paese: le donne nere guadagnano in media 1394 real brasiliani [it] (circa 300 dollari) al mese, che è meno della metà dello stipendio medio di un uomo bianco, 3138 real brasiliani (697 dollari). Bueno aggiunge [en]:

Whenever we see a rise in the number of deadly violence against women, it is among black victims. Whenever we see a decrease, it is among white women. 

Ogni volta che assistiamo a una crescita del numero di violenze mortali contro le donne, la vittima è nera. Quando invece c'è una decrescita, si tratta di una vittima bianca.

Supporto federale inadeguato

Il Brasile ha un record di 63,000 casi di donne ferite a causa della violenza domestica e 54,000 vittime di stupro, solo nel 2018. Intanto, secondo un'indagine di Grupo Estado, il fondo per il Segretariato delle donne, che gestisce un programma di supporto per vittime, è stato ridotto da 25 milioni di dollari nel 2015 a 1,1 milioni di dollari nel 2019.

A febbraio, il presidente Jair Bolsonaro ha dichiarato che gli sforzi nella lotta alla violenza di genere non hanno bisogno di più investimenti, ma di “un cambio di atteggiamento” oltre che una maggiore “consapevolezza”.

Il Ministro delle donne, famiglia e diritti umani, Damares Alves è stata portavoce di governo su questioni relative alla violenza di genere. Avvocato e pastore evangelico, Alves è conosciuta per la posizione conservatrice – spesso influenzata dalle sue credenze religiose –  sui diritti delle donne e sull'identità di genere.

Prima del 2019, ha affermato che “i ragazzi devono vestire di blu e le donne di rosa”. A febbraio 2020, Alves ha promosso l'astinenza sessuale come strategia per evitare alle adolescenti gravidanze indesiderate, ignorando che molto spesso queste sono la conseguenza di uno stupro: secondo uno studio del Ministero della Salute, tra il 2011 e il 2016, 16,680 adolescenti tra i 15 e i 19 anni sono state violentate, di queste, 2387 sono rimaste incinte.

Intanto, un disegno di legge che concederebbe un sostegno finanziario alle vittime di violenza domestica è stato bloccato alla Camera dei Deputati per sette anni.

Più armi, meno sicurezza

Una delle prime promesse elettorali di Bolsonaro fu di allentare le norme sul possesso di armi [en], elemento che poteva portare più morti a causa della violenza domestica. Secondo Bueno, le armi usate nei femminicidi sono “qualunque cosa che l'esecutore possa trovare in un momento di rabbia.”  

Con gli ordini esecutivi del presidente, cecchini, cacciatori e collezionisti sono ora autorizzati a trasportare armi cariche; il limite sulle munizioni acquistabili è aumentato da 50 a 5000 cartucce per le armi autorizzate, e il processo per importare un'arma o trasferirne la proprietà è stato semplificato.

Secondo l'Atlante della Violenza, il numero di femminicidi che si sono verificati nella residenza della vittima e per il possesso di un'arma da fuoco è aumentato dal 2015. Uno studio pluripremiato condotto dal ricercatore Ipea Daniel Ricardo de Castro Cerqueira prevede che un incremento dell'1% del numero di armi nel paese porterà ad un incremento del 2% degli omicidi.

The scenario is worrisome in and of itself; having more guns circulating can be devastating.

Lo scenario è preoccupante in sé per sé, avere più armi in circolazione può essere devastante.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.