chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Boom nella produzione di mascherine in Cina mentre la pandemia di COVID-19 accresce la domanda globale

Linea di produzione delle mascherine facciali in Cina. Screenshot del video di China Daily dell'utente China Science su Twitter.

Guarda la copertura speciale di Global Voices sull’impatto globale della pandemia da COVID-19 [it].

Dopo aver implementato una strategia vincente di isolamento sociale per controllare la pandemia da COVID-19, la Cina ha ripreso le sue attività economiche a marzo [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione]. Mentre il disperato fabbisogno di mascherine facciali e altri prodotti medici cresce in tutto il mondo, le fabbriche cinesi stanno trasformando le loro linee di assemblaggio per soddisfare la domanda. Come risultato della pandemia, i prodotti medici sono diventati più che un catalizzatore per la crescita economica, ma anche il centro del piano cinese per la “diplomazia delle mascherine“.

Gli affari vanno a gonfie vele

Le mascherine facciali, un tempo economiche e diffuse, sono diventate merci molto richieste, da quando la COVID-19 imperversa in tutto il mondo. Prima della pandemia da COVID-19, una macchina per le mascherine facciali era venduta a circa 100.000 – 200.000 yuan (14.150 – 28.300 dollari). Adesso il prezzo della macchina è più che triplicato. Una macchina, tuttavia, produce in media all'incirca da 100.000 a 160.000 mascherine al giorno, quindi un dispositivo può guadagnare facilmente 100.000 yuan (14.150 dollari) al giorno.

In un popolare post di WeChat, intitolato Pazzia Mascherine / Macchina Stampa Soldi: Diventato Ricco In Una Notte [zh], l'imprenditore Mr. Zhou, che in passato produceva e-cigarette, spiega l'elevato margine di profitto dell'affare [zh]:

用印钞机来形容,真的毫不夸张。到目前为止,哪怕熔喷布价格涨成这样,普通的口罩的成本不超过6毛钱,正常时候就3、4毛,最高峰的时候5、6毛。基本上,现货批发价是两块钱以上…

Non sarebbe esagerato utilizzare l'analogia con la “macchina stampa soldi” per descrivere l'affare. Benché il prezzo delle fibre di tessuto termosaldato sia aumentato, il costo medio di produzione di una mascherina ordinaria non è superiore a 60 centesimi di yuan (10 centesimi di dollari). Normalmente si vende per circa 30-40 centesimi di yuan e il costo massimo è 50-60 centesimi. Adesso il prezzo all'ingrosso è superiore a 2 yuan…

In un altro post [zh], che circola su Weibo, un imprenditore di Zhejiang ha riferito di aver fissato il suo obiettivo di profitto a più di 100 milioni di yuan (circa 14 milioni di dollari) nel mese di marzo.

Sia l'Europa che gli USA hanno la loro serie di norme per i prodotti medici, e i produttori devono superare i test di qualità e ottenere le credenziali per conseguire i necessari permessi e le licenze per l'export. Martin Cun, un investitore, ha valutato [zh] il mercato, precisando che il vero potere per le aziende è ottenere le credenziali di qualità per l'export da Europa e USA [zh]:

现在生产口罩就是印钞,当然前提是拿到欧美认证可以出口。现在单单一个法国就向中国下了20亿只口罩的订单,法国6700万人,而美国和欧洲加起来超过10亿人。美欧之后还有南美,南亚,东南亚,非洲……

Produrre le mascherine facciali è come stampare soldi. Si devono tuttavia ottenere, ovviamente, le certificazioni da Europa e USA per fare affari nell'export. Soltanto la Francia, con una popolazione di 67 milioni, ha ordinato 2 miliardi di mascherine dalla Cina. La popolazione totale di Europa e USA supera 1 miliardo…

Diplomazia delle mascherine in pericolo, a causa della bassa qualità delle mascherine

Oltre ai benefici economici, Pechino ha adottato una politica di “diplomazia delle mascherine”, per rafforzare i legami con le altre nazioni che hanno un disperato fabbisogno di risorse mediche.

Questa diplomazia, tuttavia, potrebbe non essere così efficace come pianificato, perché molte nazioni stanno lamentando la bassa qualità dei prodotti medici della Cina. Finora, i Paesi Bassi hanno richiamato 60 milioni di mascherine facciali e la Spagna ha richiamato 58.000 kit di test rapidi per COVID-19 imprecisi, prodotti a marzo in Cina.

In una rivista online, Mr. Chen, un operatore commerciale per l'export, ha rivelato [zh] che 60% delle linee di assemblaggio per le mascherine facciali in Cina non stanno operando in ambienti privi di polvere: l'ambiente necessario per la produzione di prodotti medici. Ha anche segnalato che alcune fabbriche, con licenze per l'export, stanno acquistando le mascherine da altre fabbriche, per soddisfare la domanda di mercato.

L'utente Twitter @gan_run ha condiviso un video di una linea di produzione di mascherine [zh]:

Questa è la cosiddetta “macchina stampa soldi” in Cina. Gli operai possono toccare le mascherine e l'ambiente non è privo di polvere. Sono dunque queste le costose mascherine facciali che ci hanno venduto?

Molte nazioni non sono soddisfatte della qualità di questi prodotti medici. Contemporaneamente, i cittadini cinesi si lamentano anche perché le fabbriche le stanno vendendo per pochissimi soldi [zh]:

出口一个月,才102亿元,看来很多是捐赠出去的

Il valore totale dell'export è soltanto 10,2 miliardi di yuan RMB (1,5 miliardi USD), sembra che la maggioranza dell'export sia un regalo.

我们不仅要卖,而且要高价卖给美国! ! !

Dobbiamo vendere il prodotto, aumentate il prezzo per gli USA!

La Dogana Cinese ha riportato [zh] che, tra il 1 marzo e il 4 aprile, le esportazioni del Paese includevano: 3,86 miliardi di mascherine facciali, 37,5 milioni di camici protettivi, 2,4 milioni di termometri infrarossi, 16.000 kit di ventilatori, 2,84 milioni di kit di test per COVID-19 e 8,41 milioni di kit di occhiali protettivi.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.