chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

I lavoratori della Thailandia parlano del loro bisogno di sindacati e di migliori condizioni sul posto di lavoro

Intervista ad alcuni lavoratori in Thailandia. Foto di Prachatai

Questo articolo [en, come tutti gli altri link successivi, salvo diversa indicazione] è stato pubblicato su Prachatai, un sito di notizie indipendente thailandese, ed è stato ripubblicato su Global Voices come parte di un accordo per la condivisione di contenuti.

In un sistema economico che favorisce i detentori di capitale, i lavoratori devono consolidare la loro capacità di proteggere i propri diritti e negoziare vantaggi equi con l'amministrazione. Al fine di mapparne l'attuale situazione in Thailandia, abbiamo intervistato i lavoratori di sei settori dell'economia locale, inclusi il lavoro domestico, l'istruzione superiore, il settore sanitario, l'industria tessile, la produzione di attrezzature sportive e il settore bancario. Sebbene vi siano somiglianze e differenze in termini di condizioni lavorative, risulta chiaro che tutti i lavoratori richiedano un'organizzazione tale da promuovere migliori condizioni di vita, nonché un livello di libertà basato su principi democratici universali.

Questi sono i lavoratori che abbiamo intervistato:

Collaboratore domestico. La signora Malee Sorblec lavora a casa del suo datore di lavoro. Il lavoro domestico è parte del settore dell'assistenza, settore in crescita in Thailandia. Tuttavia, i lavoratori domestici vengono spesso trattati con disprezzo e mancanza di rispetto. La loro condizione è inferiore a quella degli operai. Di conseguenza, stanno organizzando un'associazione di lavoratori, thailandesi o immigrati che siano, al fine di ripristinare la loro dignità ed renderli liberi dagli abusi. La loro richiesta principale è un contratto scritto.

Impiegato universitario. Il signor Pinyapan Potjanalawan è un docente universitario. Sebbene i docenti delle università pubbliche dispongano di salari competitivi, rimangono intrappolati in contratti a breve termine. Questa situazione genera precarietà lavorativa e rende il potere contrattuale più debole nei confronti di dirigenti e valutatori della qualità dell'istruzione. Attualmente, non hanno ancora un sindacato.

Operatore ospedaliero. La signora Punyisa Watchala-anan è una segretaria del sindacato thailandese degli infermieri. Gli infermieri hanno visto le loro condizioni cambiare. In precedenza, erano sotto l'amministrazione statale che offre benefici sociali globali. Dopo la privatizzazione di diversi reparti del sistema sanitario, gli ospedali pubblici hanno ridotto standard e costi di lavoro, con una conseguente scarsa qualità dei servizi medici. Questa situazione ha motivato gli infermieri a creare un sindacato per richiedere aumenti salariali, maggiori benefits, un migliore ambiente lavorativo ed essere promossi all'interno del sistema amministrativo.

Produttore di attrezzature sportive. La signora Wilaivan Ritthiron, che in precedenza aveva lavorato in una famosa azienda produttrice di articoli sportivi, fu ingiustamente licenziata poichè coinvolta nell'organizzazione di un sindacato con il fine di richiedere un aumento di stipendio, più benefici e un trattamento equo da parte della direzione. La sua unione sindacale inoltre si scaglia contro le molestie sessuali.

Operaio tessile. Il signor Sia Jampatong è presidente del sindacato degli operai tessili Phiphatsamphan e della federazione thailandese dell'industria tessile, dell'abbigliamento e della pelletteria, un'organizzazione nota in Thailandia per la difesa dei diritti dei lavoratori. Il sindacato è in grado di portare le questioni dal livello locale a quello nazionale e quindi consentire ai lavoratori di partecipare direttamente all'elaborazione delle politiche statali, compresa la creazione di uno stato sociale universale.

Impiegato di banca. Il signor Withit Sirisuwan, presidente del sindacato degli impiegati bancari Siam, riflette sull'impatto dei cambiamenti causati da tecnologie avanzate come le piattaforme digitali. Il sindacato concorda con l'amministrazione nell'adeguare e trasformare le originali posizioni lavorative in nuove posizioni in modo da permettere la sopravvivenza del settore bancario. Il sindacato svolge un ruolo importante nella negoziazione di politiche con i dirigenti al fine di garantire che la produzione avanzata serva non solo i clienti ma anche i lavoratori.

Guarda le interviste con i sottotitoli e la traduzione inglese qui

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.