chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

In Ecuador, una vecchia casa di famiglia viene trasformata in residenza per giovani madri adolescenti

Foto di una madre con il figlio a Casa La Ribera. Foto usata con autorizzazione.

Leggi la copertura speciale di Global Voices: In che modo combattono le donne contro la violenza di genere in America Latina? [it]

La Ribera era una casa di famiglia a Sangolquí [it], in Ecuador. Aveva pareti bianche e travi di legno. Era circondata da alberi e vicina a un fiume. Lì sono cresciuti figli e nipoti. Come spesso accade quando si cresce, la casa si è svuotata nel corso del tempo.

Da ottobre 2019, la casa è nuovamente piena di cibo, risate e giochi. Però le pareti non accolgono soltanto zii, cugini e nonni. Ora accolgono le partecipanti al Programa la Ribera [es, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione], un progetto della Fundación Alfredo Jijón e del Plan Internacional che promuove la salute integrale, il benessere emotivo e l'autonomia delle ragazze madri o in gravidanza dai 14 ai 24 anni.

Al momento, a causa delle misure in vigore per frenare la diffusione del COVID-19, il sostegno è a distanza. Le responsabili del programma chiamano tutti i giorni le giovani per vedere come stanno e due volte al giorno inviano loro attività per i bambini. Inoltre, gestiscono la fornitura di alimenti e di prodotti per la pulizia.

In quest'intervista, Carolina Reed, direttrice di Casa La Ribera, parla dell'iniziativa.

Belén Febres (BF): Com'è nata l'idea di istituire questo programma?

Carolina Reed (CR): Cuando dejamos de frecuentar nuestra casa en Sangolquí, vimos la necesidad de darle otro uso. Mi cuñado y mi suegro fueron ginecólogos y unos hombres maravillosos, por eso decidimos que transformar la casa en un espacio dedicado a embarazadas y madres sería una buena manera de honrarlos.

Existen algunos programas de prevención de embarazo y acogida a madres jóvenes en Ecuador, el país Latinoamericano con la tasa más alta de embarazo adolescente. Sin embargo, no encontré ninguno dedicado al empoderamiento de mujeres desde un enfoque de derechos, por eso decidí crearlo.

Carolina Reed (CR): Quando abbiamo smesso di frequentare la nostra casa a Sangolquí, abbiamo sentito la necessità di darle nuova vita. Mio cognato e mio suocero sono stati ginecologi e uomini meravigliosi, per questo abbiamo deciso che un buon modo di onorarli sarebbe stato trasformare la casa in uno spazio dedicato alle donne incinte e alle madri.

In Ecuador, il Paese latinoamericano con il più alto tasso di gravidanze adolescenziali, esistono alcuni programmi di prevenzione delle gravidanze e di accoglienza per le giovani madri, ma non ne ho trovato nessuno dedicato all'empowerment delle donne in un'ottica di diritti: per questo ho deciso di crearlo.

Foto di Casa La Ribera, usata con autorizzazione.

BF: Come si realizza quest'ottica?

CR: El embarazo adolescente facilita la vulneración de distintos derechos, como el derecho a la salud, a la educación y a una vida sin violencia. Nuestro trabajo parte de la convicción de que todas tenemos derechos y que el embarazo no debe ser un limitante. Por eso, nuestro enfoque no es el de una obra de beneficencia; es un esfuerzo en conjunto para asegurarnos de que los derechos de las adolescentes embarazadas y las madres jóvenes sean respetados.

CR: La gravidanza adolescenziale consente la violazione di diversi diritti, come il diritto alla salute, all'educazione e a una vita senza violenza. Il nostro lavoro si basa sulla convinzione che tutte abbiamo dei diritti e che la gravidanza non deve essere una restrizione. Per questo, la nostra impostazione non è quella di un'opera di beneficienza: è uno sforzo congiunto per assicurarci che i diritti delle adolescenti incinte e delle giovani madri siano rispettati.

Foto di Casa La Ribera, usata con autorizzazione.

BF: Quali sono i principi cardine del vostro lavoro?

CR: Seguimos dos ejes principales: salud y autonomía. Brindamos acompañamiento integral y personalizado en la salud física y emocional de las jóvenes. Enfatizamos el derecho a un embarazo y parto saludables, a servicios de salud respetuosos y de calidad, al acceso a información, y a la detección y prevención de la violencia.

También ponemos muchísimo énfasis en salud mental. Tenemos una psicóloga a tiempo completo y ofrecemos terapias grupales y talleres sobre distintos temas.

El segundo eje de nuestro trabajo es la autonomía. Primero nos esforzamos por que las jóvenes se gradúen del colegio. Mantenemos contacto con las instituciones educativas para asegurarnos de que las chicas cuenten con lo necesario para alcanzar este objetivo.

También coordinaremos con el Ministerio de Educación para que las personas que no puedan asistir al colegio de forma presencial puedan reinsertarse al sistema o acceder a un bachillerato a distancia en la Ribera.

Además, nos enfocamos en autonomía económica. Colaboramos con organizaciones para que las jóvenes puedan ir a la universidad, acceder a un buen empleo, o emprender; y así llegar al máximo de su potencial.

El énfasis en autonomía es importantísimo porque muchas chicas viven violencias en sus casas y es fundamental que tengan el sustento económico para que puedan irse; sin eso es imposible.

CR: Abbiamo due principi cardine: salute e autonomia. Garantiamo un accompagnamento completo e personalizzato nella salute fisica ed emotiva delle ragazze. Sottolineiamo il diritto a una gravidanza e a un parto sicuri, a servizi sanitari rispettosi e di qualità, all'accesso alle informazioni e all'individuazione e prevenzione della violenza.

Mettiamo moltissima enfasi sulla salute mentale. Abbiamo una psicologa a tempo pieno e offriamo terapie di gruppo e workshop su diversi argomenti.

Il secondo principio del nostro lavoro è l'autonomia. Prima di tutto ci impegniamo affinché le ragazze si diplomino a scuola. Siamo in contatto con gli istituti scolastici per assicurarci che le ragazze abbiano tutto il necessario per raggiungere quest'obiettivo.

Ci coordineremo anche con il Ministero dell'Istruzione perché chi non può frequentare la scuola di persona possa reinserirsi nel sistema o accedere a un diploma a distanza a La Ribera.

Inoltre, ci concentriamo sull'autonomia economica. Collaboriamo con diverse organizzazioni in modo che le ragazze possano andare all'università, trovare un buon lavoro o avviare un'attività. Così possono raggiungere il loro massimo potenziale.

L'enfasi sull'autonomia è importantissima, perché molte ragazze subiscono violenze nelle loro case ed è fondamentale che abbiano il sostegno economico necessario per andarsene; senza è impossibile.

Foto di Casa La Ribera, usata con autorizzazione.

BF: Qual è il rapporto tra gravidanza adolescenziale e violenza?

CR: El vínculo es muy fuerte. Primero, el embarazo de una menor de edad es un acto de violencia en sí mismo. Además, hay una violencia socioeconómica que viene desde el país. Muchas de las integrantes viven situaciones de pobreza muy alarmantes, y esto limita el ejercicio de sus derechos.

Luego, hay una violencia física y psicológica naturalizada en las casas, ya sea por parte de padres, familiares o parejas.  Además, hay mucha violencia sexual. Existen algunos casos de violación, inclusive violaciones grupales.

Finalmente, está la violencia institucional. Hay mucho estigma alrededor del embarazo adolescente y se tiende a culpabilizar a la mujer. El Programa La Ribera rompe con estos esquemas porque nosotras no juzgamos, ofrecemos aceptación y respeto.

CR: C'è un legame molto forte. Innanzitutto, la gravidanza di una minorenne è un atto di violenza in sé. Inoltre, nel Paese esiste una violenza socioeconomica intrinseca. Molte delle partecipanti vivono in condizioni di povertà molto allarmanti e questa situazione limita l'esercizio dei loro diritti.

Poi c'è una violenza fisica e psicologica naturalizzata nelle case, che sia da parte di genitori, familiari o partner. Inoltre, c'è tanta violenza sessuale. Sono diversi i casi di stupro, incluse violenze di gruppo.

Infine, c'è la violenza istituzionale. C'è tanto stigma intorno alla gravidanza adolescenziale e si tende a colpevolizzare la donna. Il Programa la Ribera rompe questi schemi perché noi non giudichiamo, ma offriamo accettazione e rispetto.

Foto di Casa La Ribera, usata con autorizzazione.

BF: Le crisi, come la pandemia che stiamo vivendo, come influenzano il rispetto dei diritti delle giovani madri?

CR: Hacen más visibles las diferencias socioeconómicas y la precariedad en la que viven muchas de las integrantes del programa. Por ejemplo, en este momento en el que la higiene es fundamental, una de ellas no tenía agua potable. Muchas se han quedado sin ingresos y sin la posibilidad de comprar siquiera insumos de primera necesidad.

Además, están por dar a luz o tuvieron sus bebés recientemente, y tienen gran dificultad para acceder a los servicios de salud necesarios, o para encontrar apoyos, ya de por sí limitados. Están muy solas y asustadas. Además, el no poder salir de sus casas aumenta mucho el riesgo de violencia doméstica e intrafamiliar. En estas circunstancias, el soporte que podamos brindar es incluso más crucial.

CR: Rendono più visibili le differenze socioeconomiche e la precarietà in cui vivono molte delle partecipanti al programma. Ad esempio, in questo periodo in cui l'igiene è fondamentale, una di loro non aveva l'acqua potabile. Molte sono rimaste senza reddito e senza la possibilità di comprare nemmeno i beni di prima necessità.

Inoltre, stanno per partorire o hanno partorito da poco ed è molto difficile per loro avere accesso ai servizi sanitari necessari, o trovare aiuti, già di per sé limitati. Sono molto sole e spaventate. Inoltre, non poter uscire di casa aumenta di molto il rischio di violenza domestica e all'interno della famiglia. In queste circostanze, il sostegno che possiamo fornire è ancora più importante.

Foto di Casa La Ribera, usata con autorizzazione.

BF: Che risultati si sono visti durante la breve esistenza del progetto?

CR: Hasta el momento, el Programa la Ribera ha brindado apoyo a 20 mujeres, y pronto se sumarán 10 más. Hemos observado cambios que nos alegran mucho. Por ejemplo, una de las chicas que había dejado el colegio por el embarazo ya retomó sus estudios. Algunas llegaron con su autoestima muy baja y ahora están más seguras de sí mismas y han empezado a ver su futuro con optimismo. También es muy gratificante notar cómo se fortalecen los vínculos con los bebés. Esto nos motiva a seguir trabajando por brindar a las jóvenes un espacio seguro donde encuentren la confianza, el apoyo y la fuerza para salir de círculos de pobreza y violencia, y cumplir sus sueños.

CR: Finora il Programa la Ribera ha fornito sostegno a 20 donne e presto se ne aggiungeranno altre 10. Abbiamo osservato cambiamenti che ci rendono molto felici. Ad esempio, una delle ragazze che avevano lasciato la scuola a causa della gravidanza è già tornata a studiare. Alcune sono arrivate con un'autostima molto bassa e ora sono più sicure di se stesse e hanno iniziato a vedere il loro futuro con ottimismo. È molto gratificante vedere come si rafforza il legame con i bambini. Questo ci motiva a continuare a lavorare per fornire alle giovani uno spazio sicuro dove trovino fiducia, sostegno e forza per uscire da circoli viziosi di povertà e violenza per realizzare i loro sogni.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.