chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Lanciata nei Balcani una nuova iniziativa interregionale contro la disinformazione

Foto satellitare della maggior parte dei Balcani. Fonte: NASA Visible Earth, Pubblico dominio.

Nove organizzazioni di cinque paesi balcanici, tra cui la Fondazione Metamorfosi, hanno unito le loro forze per lanciare una Rete contro la disinformazione per i Balcani (ADN-Balkans), la prima iniziativa di disinformazione transfrontaliera nella regione.

La rete comprenderà i membri della Macedonia settentrionale, della Grecia, della Serbia, del Kosovo e dell'Albania, e lavorerà in collaborazione con gruppi simili di altri paesi vicini.

L'iniziativa è stata lanciata il 2 aprile, dichiarata Giornata internazionale del Fact-Checking [en, come i link seguenti] dall'International Fact-Checking Network (IFCN).

Mentre alcuni dei fondatori dell'iniziativa sono membri dell'International Fact-Checking Network e firmatari del suo Codice di Principi, l'adesione di ADN-Balkans non si limita esclusivamente alle organizzazioni di fact-checking, in quanto spera di collaborare con le organizzazioni della società civile, i media, le scuole e altri.

Colmare le divisioni nazionali e linguistiche in una regione con una storia così travagliata non è un'impresa facile. Le organizzazioni fondatrici hanno rilasciato una dichiarazione in cui sottolineano che la situazione nei Balcani richiede una visione regionale più ampia, poiché la disinformazione tende ad attraversare i confini e a mutare per adattarsi al paesaggio culturale e politico di ogni paese.

Negli ultimi due anni, Global Voices ha lavorato con i co-fondatori di ADN-Balkans, la Metamorphosis Foundation e Istinomer, per coprire le campagne di disinformazione sponsorizzate dall'Ungheria [it] in Grecia, Slovenia e Macedonia del Nord, mappando l'influenza russa sulla sfera mediatica serba come porta d'accesso ad altri paesi post-iugoslavi, la diffusione del soft power russo attraverso riviste [it] di salute alternativa nella regione e numerose questioni correlate. I Balcani sono serviti come terreno di prova per un'indagine pilota del Civic Media Observatory (Osservatorio dei media civici), un progetto di Global Voices.

ADN-Balkans si è sviluppata gradualmente attraverso la cooperazione bilaterale e multilaterale di diverse organizzazioni, la cui collaborazione si è intensificata negli ultimi due anni. Molti di loro sono fondatori di media che hanno aderito alla rete.

I membri fondatori di ADN-Balkans includono Metamorphosis dalla Macedonia del Nord, fondatore del Truthmeter.mkPortalb.mk e Meta.mkIstinomer dalla Serbia; Faktoje.al dall'Albania; due organizzazioni e i loro media dal Kosovo: Crno beli svet (CBS), e Internews Kosova, fondatore del portale KALLXO. Provenienti dalla Grecia sono JAJ.gr autorizzato da News Literacy Center, Ellinika HoaxesPeace Journalism Lab, e dal Digital Communication Network SouthEast Europe Hub.

Tra i membri fondatori dell'ADN-Balkans ci sono due partner di contenuti Global Voices, la Metamorphosis Foundation della Macedonia settentrionale e l’Istinomer della Serbia.

I membri della rete del Kosovo multietnico comprendono l'organizzazione leader nel controllo dei fatti Internews Kosova, il portale KALLXO che produce notizie in albanese, e Crno beli svet (CBS), un'organizzazione e un portale online in lingua serba.

Faktoje.al, l'organizzazione leader nel controllo dei fatti dall'Albania, è anche un membro fondatore.

ADN-Balkans comprende anche quattro membri provenienti dalla Grecia: JAJ.gr (Giornalisti sul giornalismo) [gr], con sede ad Atene, che si concentra sull'alfabetizzazione giornalistica; Ellinika Hoaxes [el] di Tessalonica, il principale servizio di fact-checking del paese; il Peace Journalism Lab, un progetto della Scuola di Giornalismo e Comunicazione di Mass Media dell'Università Aristotele di Salonicco, è specializzato nell'utilizzo della ricerca accademica all'interno della comunità professionale in Grecia e nella regione, in particolare in collaborazione con il Digital Communication Network SouthEast Europe Hub.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.