chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Sciopero dei lavoratori tessili in Cambogia, che non sono pagati a causa dell'epidemia di COVID-19

Lo scorso 25 marzo 2020 i lavoratori della Canteran Apparel (Cambogia) Co. Ltd., nella fabbrica di Phnom Penh, protestano per gli stipendi non pagati. (Foto di VOD News)

Questo articolo [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] a cura di Saut Sok Prathna è di VOD News, un sito di notizie indipendente della Cambogia, ed è stato ripubblicato su Global Voices come parte di un accordo per la condivisione di contenuti. Tradotto dall’articolo originale [km] su VOD Khmer.

Quasi 1000 lavoratori del settore dell'abbigliamento hanno protestato fuori da una fabbrica a Phnom Penh lo scorso 25 marzo 2020, dopo che il proprietario non è riuscito a pagare loro il regolare stipendio: la società ha giustificato la mancanza di stipendi con il calo dei pagamenti da parte degli acquirenti durante la pandemia di COVID-19 attualmente in corso.

Gli impiegati della fabbrica di Canteran Apparel (Cambogia) Co. Ltd. hanno protestato dopo che la compagnia non ha pagato loro gli interi stipendi delle ultime due settimane lavorative, spiega a VOD l'impiegata Sann Sopha.

Sopha ha aggiunto che il proprietario della fabbrica si è rifiutato di firmare un accordo proposto dai lavoratori, in cui si sarebbe dovuto impegnare a pagare loro, all'inizio del mese prossimo, gli stipendi arretrati.

Workers will continue their strike to force the company to respect the condition to pay workers regularly from today onward. Workers asked the company to make a written promise with them but the company did not dare to make a contract with us. The company just gave excuses for this and that.

I lavoratori porteranno avanti il loro sciopero per costringere l'azienda a rispettare, d'ora in poi, la condizione di pagare regolarmente i dipendenti. I lavoratori hanno chiesto all'azienda di fare congiuntamente una promessa scritta, ma l'azienda non ha intenzione di fare un accordo con noi. L'azienda ha solamente fornito scuse per ogni cosa.

Sopha ha affermato che la fabbrica ha pagato i dipendenti irregolarmente negli ultimi quattro mesi. Ha detto che il proprietario era cinese, ma l'azienda risulta nell'elenco Garment Manufacturers Association in Cambodia come di proprietà di un malese. Secondo la GMAC, la fabbrica conta 935 impiegati.

Kim Bou, capo dell'amministrazione della fabbrica, ha dichiarato che la compagnia ha perso acquirenti durante il rallentamento economico globale dovuto alla diffusione del COVID-19, un'infezione delle vie respiratorie individuata per la prima volta in Cina verso la fine di dicembre 2019.

Bou ha affermato che Canteran stava subendo una crisi finanziaria e per questo motivo non ha potuto pagare i dipendenti nei tempi stabiliti, ma ha aggiunto che stavano cercando fondi per pagare gli stipendi.

The company faces difficulties with the market, and buyers have also delayed transferring their payments because of the Covid-19 issue. Our company tried very hard to find a solution for our workers. However much money we have, we will pay with that and the owner will keep paying till they get full wages.

La compagnia sul mercato sta trovando difficoltà, i compratori hanno persino ritardato il trasferimento dei loro pagamenti a causa del Covid-19. La nostra società ha cercato in tutti i modi di trovare una soluzione per i nostri dipendenti. Pagheremo con i soldi che abbiamo e il proprietario continuerà a pagare finché non avrà coperto gli interi stipendi.

L'impatto del COVID-19 sul PIL della Cambogia potrebbe essere, nello scenario migliore, più dell'1% e quasi il 3% del PIL nel peggiore dei casi, stando a quanto riporta un resoconto dei primi di marzo redatto dall'Asian Development Bank. L'impatto potrebbe essere vicino al 4% del PIL nell'ipotetico caso in cui l'epidemia colpisse significativamente il paese.

Il Ministero della Salute ha confermato 96 casi totali di infezione nel paese a partire da gennaio (dati aggiornati al 26 marzo) e 10 persone ricoverate a causa del virus.

Sopha ha riferito a VOD che i lavoratori, senza il loro regolare stipendio pagato dall'azienda, avranno difficoltà a gestire le spese quotidiane, come l'affitto, le bollette, le rette scolastiche e le rate dei prestiti bancari.

Pav Sina, presidente del Movimento Collettivo dei Lavoratori, ha detto che la compagnia, non pagando ai lavoratori lo stipendio completo, sta violando la legge.

Sina ha aggiunto che il Ministero del Lavoro dovrebbe trovare immediatamente una soluzione per aiutare i lavoratori che hanno difficoltà a sostenere le proprie spese.

We cannot let the employers give excuses to delay paying workers’ wages, because workers are in debt and they cannot make an excuse to delay their expenses. If [workers] cannot pay debts on the right date and time, they will be fined.

Non possiamo permettere che i datori di lavoro forniscano scuse per il ritardo nei pagamenti degli stipendi, perché i lavoratori hanno dei debiti e non possono trovare scuse per ritardare le loro spese. Se [i lavoratori] non pagheranno i propri debiti entro le date di scadenza, verranno multati.

Non è stato possibile contattare Peng Phoeun, vice capo dell'ufficio controversie del Ministero del Lavoro, per questa pubblicazione.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.