chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Uno YouTuber in Mozambico è stato rapito dopo aver denunciato un “profeta”

Schermata della pagina YouTube di “Beleza em Pessoa” realizzata dall'autore.

Lo YouTuber mozambicano Arsénio Amós è stato rapito il 5 febbraio, presumibilmente in segno di ritorsione per uno dei suoi video. È stato rilasciato il giorno seguente grazie all'aiuto della polizia.

Conosciuto in rete come “Beleza em Pessoa”, Arsénio è noto per i suoi video che trattano, in chiave umoristica, varie tematiche, enfatizzando le vicende sociali e politici del Mozambico. Il suo canale “Arte & Vida” (Arte e Vita) ha più di 80.000 iscritti, rendendolo così uno dei più popolari canali YouTube del paese.

In alcuni video recenti, Arsénio ha osservato che, impartendo insegnamenti religiosi fasulli, i mozambicani che si auto-definiscono “profeti” accumulano ricchezza. Uno di questi video si focalizza sulle irregolarità delle attività religiose di Joe Williams, un profeta mozambicano che oggi è sospettato di essere coinvolto nel rapimento dello YouTuber.

Il 6 febbraio, dopo il rapimento di Arsénio, un audio attribuito a Williams e contenente minacce nei confronti del giovane YouTuber è stato condiviso sui social network. 

In un altro video, lo YouTuber sottolinea che ad alcuni profeti non piace il metodo seguito dal suo canale e dichiara di aver ricevuto minacce di morte. 

Schermata del giornale Notícias del 7 febbraio.

Nei giorni seguenti, hanno iniziato a circolare delle fotografie che mostravano Arsénio Amós in manette alla stazione di polizia di Maputo. Nelle foto, si può vedere Joe Williams intento a parlare con un poliziotto.

Il 7 febbraio, il giornale più importante del paese, Notícias, ha riportato la notizia dell'arresto del profeta per tentato rapimento. La polizia ha dichiarato di aver già avviato il monitoraggio dei movimenti del profeta e di aver ricevuto una segnalazione, da parte di fonti riservate, in merito ad un avvistamento in una macchina del profeta e dello YouTuber preso in ostaggio.

Al momento della pubblicazione, Williams si trovava in custodia cautelare. È il principale sospettato del rapimento ed è stato anche indagato per “accumulo illecito di ricchezze” e corruzione.

Tale fenomeno dei profeti non è esclusivo del Mozambico, ma caratterizza molti altri paesi africani. I profeti promettono cure per le malattie e la risurrezione dopo la morte e sono solitamente collegati a chiese la cui origine è sconosciuta.

Le fotografie circolate subito dopo l'accaduto mostrano lo YouTuber con la bocca chiusa da un nastro adesivo; Zarito Mutana, un utente Facebook, ha reagito così [pt, come i link seguenti]:

Muito triste que fizeram com o Blogueiro “Beleza em pessoa” recebi muitas fotos que nao dignifican [sic] a nossa polícia, aquilo parece se, ser um rapto que uma detenção, espero estar errado porém, acho que trata-se de uma vingança do Joe William contra o jovem.

Alguém deve parar esse mostro, alguém deve parar de chamar este mostro nas TV`s, alguém deve dizer basta ao Joe William…

È molto triste ciò che hanno fatto al blogger “Beleza em Pessoa”… Spero di sbagliarmi, ma credo che si tratti della vendetta di Joe William nei confronti del ragazzo.

Qualcuno dovrebbe fermare questo mostro, qualcuno dovrebbe smettere di invitare questo mostro in televisione, qualcuno dovrebbe dire a Joe William che ne abbiamo abbastanza…

Il politico e commentatore televisivo Domingos Gundana, ha criticato le condizioni in cui lo YouTuber è stato arrestato. 

NÃO ALGEMEM A LIBERDADE DE EXPRESSÃO!

Bom dia amigos meus e amigos de meus amigos, espero que esteja tudo bem com cada um de vocês, onde estiverem.

Estou postando as imagens abaixo desta escrita com profunda indignação, apesar de não ter todos os detalhes dos contornos que levaram ao tal Profeta a sair da essência do ser homem de Deus para o mundano.

Mas porque as imagens já rodam o mundo, torna dificil, ficar indiferente. Já se previa que o jovem tal Profeta, disso não é, mas pelo menos se sabe que ele conhece a palavra de Deus, e se isso for verdade, então se esqueceu do dito, ” PERDOAI A QUEM VOS TEM OFENDIDO, PARA QUE O VOSSO PAI DO CEU, POSSA PERDOAR AS VOSSAS OFENSAS” ou a outra ” AQUELE QUE NUNCA PECOU, ATIRE A PRIMEIRA PEDRA”.

Imagine se o Nyusi, Guebuza, Chisaano, Dhlakama ou Ossufo, saissem por ai a processar ou mandar prender todos os que lhes falam cada coisa, as cadeias ja nao tinham espaços .

Imagine se os Bispos da Universal fossem assim, saindo por ai a processar cada pessoa que os fala contra ou contra suas acções e de suas Igrejas.

Este tal de Profeta, vai calar a boca de todos nesta pátria? Mas ele é o primeiro que chama os irmaos de futxeka, de pobres, e faz videos estupendos.

Libertem o jovem Beleza em pessoa e deixem ele fazer o seu trabalho de informar.

Viva a liberdade e abaixo ignorância.

Lord bless

NON OSTACOLIAMO LA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE

Immagina se i vescovi di tutto il mondo si comportassero così, andando in giro e querelando chiunque si pronunci contro di loro o contro le loro azioni o contro quelle delle loro chiese.

Questo cosiddetto profeta, metterà a tacere tutti in questo paese? Ma è il primo che chiama i suoi fratelli futxeka, i poveri, e realizza video fantastici.

Rilasciate il giovane Beleza em Pessoa e lasciate che svolga il suo lavoro di informare [le persone].

Lunga vita alla libertà e stop all'ignoranza.

Un commento simile è stato riportato dal giornalista e storico Euclid Flavio:

ÁPICE DO ANADMISSIVEL

Penso que o Profeta joel williams, já esta a exagerar. Nestas imagens podemos ver o Blogueiro DA BELEZA EM PESSOA, submetido a situações de tortura antes de chegar nas autoridades de Justiça, supostamente porque o Blogueiro, terá manchado a HONRA E BOM NOME do nosso Profeta.

Isto não podemos admitir. Que se faça algo. É preciso compreender que Da Beleza não é assassino, é um profissional “Honesto”. Isto não. Repito: não.

ALL'APICE DELL'INACCETTABILITÀ

Credo che il profeta Joel Williams stia esagerando. In queste immagini possiamo vedere il blogger Beleza em Pessoa sottoposto a tortura prima di essere condotto davanti all'autorità giudiziaria, presumibilmente perché il blogger ha offeso l'onore e il buon nome del nostro profeta.

Non possiamo permettere ciò. Dobbiamo fare qualcosa, dovete capire che Da Beleza non è un assassino, è un professionista “onesto”. Non questo. Ripeto, no.

Sono state fatte molte speculazioni in merito alla provenienza, ancora ignota, della ricchezza di Williams.

Altri hanno suggerito che il rapimento non è una rappresaglia per le critiche mosse dallo YouTuber, ma per un inadempimento di un presunto contratto tra il profeta e Arsénio, secondo cui lo YouTuber avrebbe dovuto parlare bene di lui sul suo canale, anche se ciò è solo una congettura. Questa possibilità è stata sollevata dal giornalista Virgílio Conjo:

Contractar serviços de acessória de imagem é normal. Mas, tal deve ser feito dentro de um contracto com as cláusulas bem definidas: objectivo comunicacional, Target, formatos e por aí.

Os blogueiros, apresentadores de Rádio e televisão estão a prestar um mau serviço de acessória as figuras públicas em benefício das soupinhas. O que eles não sabiam é que um dia o feitiço vira contra o feiticeiro.

Eles, durante muito tempo ajudaram JW a sair das merdinhas nem!… e, não tardou, não tendo mais espaço para tanta merda JW atacou os próprios blogueiros…

Appaltare i servizi per il miglioramento dell'immagine è normale. Ma, questo deve essere fatto sulla base di un contratto con delle clausole ben definite: gli obiettivi della comunicazione, il target, i formati e così via.

I blogger e i presentatori di radio e televisioni forniscono ai personaggi pubblici un servizio scadente a beneficio delle donazioni. Ciò che non sanno è che un giorno l'incantesimo si ritorcerà contro il mago.

Per lungo tempo, essi hanno aiutato JW ad uscire dalle brutte situazioni.. e, senza indugio, non avendo tempo per tutte queste cose sgradevoli, JW ha attaccato gli stessi blogger…

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.