chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Domande & Riposte: incontro con Biyanto Rebin, attivista della lingua giavanese/indonesiana

Portrait of language activist Biyanto Rebin, smiling brightly.

Biyanto Rebin, attivista della lingua giavanese/ indonesiana. Foto di Rachmat04 per Wikimedia Indonesia / CC BY-SA.

Dopo il successo della campagna sui social media dell'anno scorso [en, come tutti i link successivi] che celebrava online la diversità linguistica in Asia, il progetto collaborativo ha il suo seguito nel 2020. Ogni settimana un attivista e difensore di una lingua diversa gestirà l'account Twitter @AsiaLangsOnline per condividere le proprie esperienze, best practices e lezioni apprese dal lavoro sulla riqualificazione promuovendo l'utilizzo delle lingue native con il focus sul ruolo di internet. Questa campagna è frutto di collaborazione tra Rising VoicesDigital Empowerment Foundation, e O Foundation.

Ogni settimana, il nuovo host risponderà ad alcune domande relative al suo background e descriverà brevemente la propria lingua. Questa intervista è con Biyanto Rebin (@meenyo) che ci fornisce un anteprima sui temi che affronterà durante la sua settimana da amministratore dell'account.

Rising Voices (RV): Raccontaci di te.

Biyanto Rebin (BR): My name is Biyanto Rebin. I am a language and linguistics enthusiast. My language interests have been growing constantly since high school. I took Chinese studies in my undergraduate degree and several languages as my minor, including Italian. My language activism is strengthened by my contribution to Wikipedia, where I've been active on the Indonesian and Javanese editions since 2006. Besides Wikipedia, I also contribute to Wiktionary and Tatoeba to increase and enrich the Indonesian and Javanese entries.

Biyanto Rebin (BR): Mi chiamo Biyanto Rebin. Sono un entusiasta della lingua e della linguistica.Il mio interesse verso le lingue cresce da quando ho frequentato la scuola superiore. Avevo intrapreso lo studio di cinese durante la laurea triennale e di alcune altre lingue in dimensione minore, come italiano. Il mio attivismo linguistico si è rafforzato con il mio contributo su Wikipedia dove ho lavorato sull'edizione indonesiana [id] e giavanese [jw] dal 2006. Oltre a Wikipedia ho anche lavorato su Wiktionary [id] e Tatoeba per aumentare e arricchire le voci in indonesiano e giavanese.

RV: Qual è lo status attuale della tua lingua su internet e offline?

BR: Since I work for Wikimedia Indonesia, I get involved, participate, and dedicate myself to encouraging growth, development and the free dissemination of knowledge in Indonesian language and other languages spoken in Indonesia. Wikimedia Indonesia is a non-profit organization and an independent local partner of the Wikimedia Foundation, whose work appears on worldwide platforms such as Wikipedia and other wiki projects. As the chair of Wikimedia Indonesia, I draft and implement the annual plan to invite more people to join our movements. We want to make sure that everyone can get free access in their preferred languages. Local languages are what we aim for. We engage and communicate constantly with local people to build their own local language community. Our dedication started bearing fruit several years ago, and we finally have Wikipedia in Balinese and Gorontalo as well as a Minangkabau version of Wiktionary, thanks to our great volunteers who constantly help and collaborate with us to deliver this wonderful result.

BR: Da quando lavoro per Wikimedia Indonesia, mi sono impegnato, partecipato e dedicato a incoraggiare la crescita, lo sviluppo e la libera diffusione delle conoscenze in lingua indonesiana e altre lingue parlate in Indonesia. Wikimedia Indonesia è un'organizzazione non-profit e un partner indipendente della Fondazione Wikimedia di cui lavori compaiono sulle piattaforme mondiali come Wikipedia e altri progetti di wiki. Come presidente di Wikimedia Indonesia, preparo e implemento il piano annuale relativo al coinvolgimento di più persone al nostro movimento. Vogliamo essere sicuri che tutti possano avere libero accesso alla lingua che preferiscono. Le lingue locali sono ciò a cui puntiamo. Coinvolgiamo e interagiamo continuamente con le persone locali per costruire insieme la loro comunità linguistica. La nostra dedizione ha iniziato a portare frutti qualche anno fa e finalmente a Wikipedia in balinese e gorontalo ma anche la versione minangkabau di Wikitionary grazie ai nostri fantastici volontari che continuamente ci aiutano e collaborano con noi per raggiungere questo bellissimo obiettivo.

RV: Su quali temi vuoi focalizzarti durante la settimana in cui gestirai l'account Twitter @AsiaLangsOnline?

BR: I want to tweet about local language struggles [pdf] and relate this with the promotion of Indonesian as our national language and why we need to preserve our local languages [pdf].

BR: Voglio twittare delle difficoltà che hanno le lingue locali [pdf] e metterlo in relazione con la promozione dell'indonesiano come la nostra lingua nazionale e del perché è necessario tutelare le nostre lingue locali.

RV: Quali sono le motivazioni principali per il tuo attivismo digitale relativo alla vostra lingua? Quali sono le speranze e i sogni per la vostra lingua?

BR: I want everyone to be able to freely access knowledge in their own language. Their mother language is as important as the major language. I hope our rich language diversity can be preserved, as its uniqueness is irreplaceable.

BR: Voglio che tutti possano accedere liberamente alle informazioni nella loro lingua. La loro lingua nativa è ugualmente importante ad altre lingue maggiormente usate. Spero che le nostre ricche diversità linguistiche possano essere mantenute così come la loro unicità e insostituibilità.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.