chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

L'inquinamento di Kathmandu è così grave, anche gli dei hanno bisogno di mascherine

Una anziana donna tibetana prega, indossando una mascherina facciale, per proteggersi dalle polveri, Monastero di Tharlam, Boudha, Kathmandu, Nepal. Immagine da Flickr di Wonderlane. CC BY-NC 2.0

La capitale del Nepal, Kathmandu, ha vissuto [en, come i link seguenti] il peggior inquinamento dell'aria nella sua recente storia. Con particelle di polvere ovunque, le malattie respiratorie in aumento e il governo beatamente apatico della situazione, un gruppo di studenti ha deciso di protestare mettendo le mascherine facciali sulle statue iconiche nella città.

Finalmente ! La statua indossa una mascherina facciale per mostrare una protesta simbolica dei giovani contro l'inquinamento dell'aria a #Kathmandu Nepal

Gli abitanti hanno partecipato, postando tweet con una serie di hashtag, ‘Kathmandu’ e ‘polvere'; e ‘mascherina’ e ‘Kathmandu’. Anche gli dei hanno indossato le mascherine durante una cerimonia organizzata da Baha e Bahi del Nepal, un monastero buddista molto conosciuto.

Persino gli #dei necessitano una #mascherina qui! #Maskmandu [mascherinamandu] #polvere #kathmandu #inquinamentoaria Foto: Baha e bahi del #Nepal

Le immagini di una statua iconica dell'ex primo ministro nepalese Juddha Shamsher che indossa una mascherina si sono diffuse rapidamente.

Sono contrario alla vandalizzazione della proprietà pubblica, ma questo è per provocare il governo riguardo duskmandu #duskmandu #kathmandu

Il livello di inquinamento a Kathmandu ha superato il livello minimo accettabile per l'organizzazione Mondiale della Sanità. I lavori di ricostruzione dopo il terremoto del 2015, i progetti di allargamento stradale e la realizzazione di condutture per il Progetto di fornitura idrica Melamchi (MWSP, Melamchi Water Supply Project), largamente anticipato, hanno peggiorato l'inquinamento già emesso da centinaia di fornaci di mattoni intorno alla città e, inoltre, dai veicoli che congestionano le strade di Kathmandu.

La forma a conca della Valle di Kathmandu limita anche il movimento del vento e contribuisce a intrappolare gli inquinanti nell'atmosfera, rendendola più vulnerabile all'inquinamento dell'aria durante l'inverno, come riporta il Network per l'aria pulita in Nepal.

Un funzionario del Consiglio di ricerca sulla salute nepalese ha spiegato che l'aria di Kathmandu contiene polveri di particolato inferiori a 2,5 micrometri (PM2,5), che sono notoriamente cancerogeni. Le polveri sottili inferiori o uguali a 10 micrometri di diametro, più piccole di un singolo capello umano, sono così piccole che possono penetrare nei polmoni, causando potenzialmente gravi problemi di salute.

Indice Inquinamento Valle

Questo post Instagram mostra #Dustmandu [#Polvermandu invece di #Kathmandu]

#Dustmandu ! #Ringroad section at #Gausala, filled with #dust ! #melamchi #kathmandu #Nepal

A post shared by KinG Ashoka (@ashokpillar) on

Upendra Shrestha ha pubblicato questa vignetta:

Realtà di “polvermandu” Kathmandu

Il governo avrebbe potuto prendere delle misure contro questa perfetta tempesta di sabbia, ma risponde lentamente alla crisi dell'inquinamento.

Il governo ha recentemente messo al bando i vecchi veicoli di 20 anni fa nella capitale e nella valle circostante. Il Comitato del parlamento per la protezione dell'ambiente ha anche dato istruzioni all'autorità idrica di spruzzare acqua per ridurre l'inquinamento da polveri sottili; e dieci fornaci di mattoni hanno adottato una nuova tecnologia per ridurre l'inquinamento di circa il 60%, come riporta la BBC.

Nel prossimo futuro, gli abitanti di Kathmandu non avranno comunque altra opzione che indossare le mascherine facciali, proprio come le iconiche statue della città.

1 commento

  • Sanjib Chaudhary

    Thank you for the translation, Cristina.

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.