chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

26 giugno 2020

articoli da 26 giugno 2020

“La linguistica si trova in tutto”, dall'astronomia alla vita quotidiana, dice una linguista di Trinidad e Tobago

"Gli abitanti di Trinidad e Tobago sono collegati alla storia e al presente linguoculturale; non dobbiamo definire, spiegare o sostituire le parole nelle nostre conversazioni".

Nel Medio Oriente molte donne affrontano una doppia minaccia: le violenze dentro e il virus fuori

La pandemia ha ancora rivelato la situazione dei diritti femminili in Medio Oriente e nel Nord Africa e ha accentuato violenze domestiche, silenziose ma mortali.

L'entusiasmante risposta dell'infermiera australiana Helen Zahos alla crisi dei rifugiati

"Ho imparato che non tutti si prendono ugualmente cura. E che il termine 'rifugiato' è una lurida etichetta che priva le persone della loro identità."

In Pakistan, una petizione che vuole proibire l'importante marcia delle donne e soffocare le voci femministe

Con l'Aurat March, le donne da tutto il Pakistan, sensibilizzano sui loro problemi. Quest'anno, c'è una petizione per la cancellazione della marcia poiché considerata ''anti-islamica".

Domande & Risposte: incontro con Ilham Nurwansah, attivista della lingua sundanese

Incontriamo Ilham Nurwansah, l'ospite dell'account di Twitter @AsiaLangsOnline dal 24 al 30 giugno 2020. Condividerà il suo lavoro sulla lingua sundanese, parlata in Indonesia.

Le persone con disabilità sono rimaste bloccate durante il lockdown nazionale in Uganda

Nelle direttive sulla COVID-19 del presidente Yoweri Museveni, in Uganda, ha colpito in modo lampante l'assenza di riferimenti alle esigenze degli emarginati, specialmente delle persone con disabilità.