chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La breve storia di Halloween in Giappone

Japanese people don costumes for Halloween.

Giapponesi con travestimenti di Halloween. Foto dell’utente GetHiroshima.com su Flickr  (CC BY-NC 2.0).

Arriva ottobre e il Giappone si prepara ad Halloween: demoni, fantasmi e zucche con grandi sorrisi che ti guardano dalle vetrine dei negozi; a quanto pare, adesso tutto è disponibile al sapore di zucca. Tuttavia, Halloween è un fenomeno recente in Giappone. Non molto tempo fa, pochissime persone nel paese sapevano dell'esistenza di Halloween. Cosa ha causato l'improvviso aumento di popolarità di questa festa? [jp, come tutti i link seguenti, salvo diversa indicazione]:

Namako Shino (21) studentessa universitaria

P:”Da cosa ti piacerebbe travestirti ad Halloween?”

R:”Da zombie.”

P:”Perché?”

R:”Perché così posso unirmi al flashmob di zombie dell'Universal Studios Japan (USJ)”.

Il tema di questo mese è “Da cosa ti piacerebbe travestirti ad Halloween?”
[Istruzioni per iscriversi al concorso fotografico]
[…]

Il Giappone è noto per prendere festività occidentali come il Natale [it] e San Valentino [es] e farle proprie.

Anche se le versioni giapponesi di queste festività non somigliano per niente alle originali, hanno qualcosa in comune: sono una grande opportunità per le imprese per fare soldi.

Manca meno di un mese al termine delle Notti dell'Orrore dell'Universal Studios Japan… Non c'è scampo… Non lasciarti scappare l'opportunità di vivere il 15º anniversario dell'USJ con il grande spettacolo di zombie! Fino al 6 di novembre!

Non c'è da stupirsi che i parchi divertimento  siano stati i primi a portare la festa di Halloween in Giappone.

People in Kawasaki show off their impressive costumes and zombie makeup. Image from Flickr user Hideya HAMANO.

Ragazzi travestiti mostrano i loro sorprendenti costumi e trucchi da zombie. Foto dell’ utente Hideya HAMANO su Flickr. (CC BY-NC 2.0).

Tokyo Disneyland ha dato inizio nel 1997 all'evento “Disney Happy Halloween” [en], che è stato un grande successo, e da allora si è espanso sempre di più. Quest'anno la celebrazione è iniziata a settembre.

Universal Studios Japan (USJ) [en], ad Osaka si è unito a celebrare Halloween proprio l'anno seguente la sua apertura nel 2001. Oggi, Universal Studios offre una varietà di eventi a tema horror durante la stagione spettrale, e invita gli ospiti a venire in costume.

Maschera da zombie…

…Verso USJ!

Il parco a tema dispone di diversi percorsi, una nuova versione della tradizionale casa del terrore (popolare anche in Giappone) e altre attrazioni di Halloween per i visitatori a cui piace divertirsi spaventando e spaventandosi.

Probabilmente l'attrazione di Halloween più famosa nell'Universal Studios è il “flashmob zombie”.

Orde di morti viventi spaventano i visitatori brandendo motoseghe e alimentandosi delle sfortunate vittime tra danze accuratamente coordinate.

Flashmob zombie nell'USJ e nel Gramercy Park. Era così ben fatto che non riuscivo a distogliere lo sguardo…

Ho creduto di sentire gli zombie ridere dei suoni strani che uno degli altri zombie faceva, ma forse era solo la mia immaginazione.

Una delle ragioni per cui Halloween ha avuto così tanto successo in Giappone è la nota affinità che il paese ha con i cosplay [en].

Molti giapponesi adorano travestirsi. Per questo bar, club notturni, parchi a tema approfittano di questa pratica promuovendo Halloween come un'occasione per travestirsi e scatenarsi.

Intorno al 31 ottobre, orde di streghe, vampiri, zombie, scolare e scolari zombie passeggiano per Shibuya (a Tokyo), Amerikamura (a Osaka) e altre zone affollate delle principali città giapponesi.

Young people dress up for Halloween.

Ragazzi indossano abiti in stile gotico per Halloween. Foto dell’ utente Hideya HAMANO su Flickr. (CC BY-NC 2.0).

Dolcetto o scherzetto: ha a che fare con la mafia?

Halloween è, in gran parte, un festival in costume in Giappone dove il “dolcetto o scherzetto” non è gradito. A causa della riluttanza dei giapponesi a mettere a disagio altri, è difficile che tale pratica abbia successo tra i più piccoli.

Forse la cosa più vicina al “dolcetto o scherzetto” nel paese è la festa annuale di Halloween organizzata dalla più grande organizzazione mafiosa del Giappone, la Yamaguchi-gumi (o yakuza), dove i suoi membri consegnano sacchetti di dolci ai bambini (anche se a quanto pare non indossano costumi al momento della consegna).

Mentre ad alcuni non piace che i bambini accettino dolci da parte di mafiosi, la generosità fa parte della strategia yakuza da sempre.

La mafia pubblica anche dei tweet per far sapere ai genitori dove sono, per far portare i loro figli a cercare dolcetti:

Le celebrazioni di Halloween sono alle stelle nella sede centrale di Yamaguchi-gumi a Kobe! Caramelle per bambini delle elementari, fino alle 19:00! Abbiamo ancora molto da regalare! Dolcetto o scherzetto!

Sono un grande fan di Yamaguchi-gumi.

Nonostante ciò la fiesta di Yamaguchi-gumi l'anno scorso è stata annullata per conflitti interni [en] e per il timore che i bambini potessero rischiare di essere feriti in caso di qualsiasi “incidente” (non si sa se il gruppo prevede di riprendere la festa quest'anno). Ci sono molti altri modi in cui i bambini possono godersi Halloween in Giappone. Ci sono feste di Halloween nelle scuole e negli asili, e sfilate di costumi colorati.

Non piace solo agli adulti travestirsi.

I travestimenti più semplici sono i più terrificanti.

Halloween in Giappone: troppi problemi?

Ma non è tutto divertimento. Alcuni chiedono la fine dei festeggiamenti di Halloween in Giappone, in parte per le condizioni vergognose in cui sono lasciate le strade dopo le feste.

Questo utente di Twitter offre una soluzione originale al problema dei rifiuti:

Travestirsi per Halloween va bene, ma non lasciate spazzatura per strada.

Credo che le persone che lasciano rifiuti per strada dovrebbero travestirsi da immondizia, e per rendere il tutto ancora più realistico, dovrebbero rimanere nella discarica fino al mattino successivo.

La reazione negativa ai festeggiamenti di Halloween risale a prima della sua esplosione di popolarità, quando la festa era celebrata quasi esclusivamente dagli immigrati.

Le famigerate feste di Halloween sulla linea di Yamanote [en] cominciarono negli anni '90 quando, il 31 ottobre, un gruppo di stranieri occupò il treno (almeno uno o due vagoni) che continuò a circolare per Tokyo.

La polizia cercò di porre fine a queste frenetiche feste e, nel 2009, un gruppo di manifestanti nazionalisti comparvero con cartelli [en] in cui chiedevano agli “stupidi stranieri” di andarsene.

Le feste sulla linea Yamanote hanno portato, purtroppo, a una certa ostilità tra immigrati e gruppi anti Halloween [pt]:

L'assurdo tentativo dei giapponesi di impedire ai “gaijin” (stranieri) di festeggiare Halloween sulla linea ferroviaria di Yamanote.

Tuttavia con una dimensione di mercato superiore ai 122 miliardi di Yen [en] (o un miliardo di dollari) nel 2015, gli stranieri non sono gli unici a celebrare Halloween in Giappone, e sembra che la festa sia arrivata per rimanere nel paese.

People go all out with creative Halloween costumes.

Tutti escono con costumi creativi per festeggiare Halloween. Foto dell'utente Hideya HAMANO su Flickr. (CC BY-NC 2.0).

Forse non è così male. Con i loro creativi travestimenti i giapponesi sanno come festeggiare Halloween. Finché il loro divertimento non danneggia gli altri, non c'è motivo per cui gli amanti di Halloween in Giappone non possano continuare a fare ciò che fanno meglio.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.