chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Ci sono scritte sagge e spiritose sul retro dei camion nepalesi

This truck carries the message: If you want to pluck a flower, don’t lop off the branch; if you want to lead a life, don’t deceive [anyone]. Image by Flickr user Jana Reifegerste. CC BY-SA 2.0

Su questo camion si legge: Se vuoi cogliere un fiore, non spezzare l'intero stelo; se vuoi vivere la vita, non ingannare [nessuno]. Immagine dell'utente Flickr Jana Reifegerste. CC BY-SA 2.0

La prossima volta che siete in Nepal, potreste notare qualcosa di speciale sui camion che riempiono le strade del paese. Come in Pakistan [en, come tutti i link successivi salvo diversa indicazione], sui camion nepalesi si trovano strani versetti spiritosi e messaggi satirici.

Questi messaggi sono su temi che vanno dalla politica e la filosofia all'amore, l'umorismo e persino le parolacce. Al giorno d'oggi, si possono trovare non solo sui camion, ma anche su autobus pubblici e sui safa tempo, ovvero dei tuk-tuk elettrici.

In Nepal ci sono delle iniziative che collezionano questi messaggi. Secondo l'editorialista CP Aryal, una rivista di nome Bus Sahitya, che vuol dire “letteratura da autobus”, è stata lanciata alcuni anni fa per riconoscere il valore letterario di quelle scritte piazzate sul retro dei veicoli. E Subid Guragain, un giornalista che è anche insegnante, ha pubblicato una raccolta di 700 di questi messaggi, intitolata Truck Sahitya, ovvero “letteratura da camion”, nel 2011. Aryal scrive:

What drives people to scrawl these lines on their vehicles? And why do so many do it? Govinda Lamsal, who drives a truck, says that in a line of work that is so mechanical, these words or images are a way of showing some creative flair and personal philosophy. “People perceive us as hardened folk without emotions,” he says. “Well, we have feelings too, and this is usually our only means of showing them while on the road.”

Cosa spinge le persone a scarabocchiare queste scritte sui loro veicoli? E perché lo fanno in così tanti? Govina Lamsal guida un camion e dice che, con un lavoro così meccanico, queste parole o immagini sono un modo per dimostrare un po’ di talento creativo e di filosofia personale. “Le persone ci vedono come degli insensibili privi di emozioni”, dice. “Beh, abbiamo delle emozioni e questo è l'unico modo di dimostrarle mentre siamo per strada.”

I social media sono pieni di esempi di queste scritte. Questo camion ha un messaggio che fa riferimento a Facebook e Twitter [ne]:

Se non puoi avere Facebook, scegli Twitter;
Se non riesci a conquistare una ragazza, sii suo amico.

Molti di questi messaggi sono sull'infelicità in amore e parlano di cognate [ne]:

In salita o in discesa, spero ci sia la casa dei suoceri in collina;
Bianca o nera, spero ci sia una cognata nella loro casa.

E alcuni di questi messaggi non evitano di parlare di politica e dei politici del paese:

In America, i giovani sono alla guida del paese;
i vecchi sono in pensione.
In Nepal, i vecchi sono alla guida del paese;
i giovani sono in tensione.

Altri messaggi hanno implicazioni filosofiche:

This truck is conveying the message: Don’t lose your cool in sorrow, Don’t cross your limit in happiness. Image by Prabin Gurung. Used with permission.

Su questo camion c'è scritto: Non perdere il controllo per il dolore, non superare i tuoi limiti per la felicità. Immagine di Prabin Gurung. Usata con il suo permesso.

Questo è un messaggio simile [ne]:

Usa i soldi per onore,
non usare l'onore per soldi.

Altri messaggi ancora parlano della vita dei camionisti e delle loro difficoltà:

Il cibo per bambini, torta e biscotti;
La vita del camionista, freni e cruscotti.

Dei messaggi sono satirici, come ad esempio questo che è rivolto a chi non riesce a smettere di parlare del fatto che il Nepal è il luogo di nascita di Buddha [ne]:

Tutt'intorno le colline, nel mezzo un lago;
C'è carenza di saggezza nella paese di Buddha.

E questo è un messaggio per gli impazienti:

Per favore non suonate il clacson,
Il mio paese sta dormendo.

Se pensate di fare un lungo viaggio su un'autostrada nepalese, questi messaggi brevi sicuramente romperanno la monotonia del vostro viaggio e vi faranno sorridere.

Una versione precedente di questa storia suggeriva erroneamente che i camion del Pakistan non presentano questo tipo di messaggi.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.