chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Domande & Riposte: incontro con Nabil Berri, attivista della lingua aceh

Nabil Berri, Acehnese language activist, photographed while leaning on a wooden boat by a river.

Foto gentilmente concessa da Nabil Berri.

Seguendo la campagna di successo sui social media, l'anno scorso, [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] che celebrava la diversità linguistica online attraverso l'Asia, il progetto collaborativo continua nel 2020. Ogni settimana, un altro attivista e avvocato linguistico si alternerà nella gestione dell'account Twitter @AsiaLangsOnline per condividere la sua esperienza, la pratica migliore e le lezioni apprese dal loro lavoro di rivitalizzazione per promuovere l'uso delle loro lingue materne, focalizzando in particolare il ruolo dell'Internet. Questa campagna è una collaborazione tra Rising Voices, la Digital Empowerment Foundation e la O Foundation.

Ogni settimana, il nuovo ospite risponderà ad alcune domande sul suo contesto, offrendo una breve panoramica della sua lingua. Questo Domande & Risposte (Q&A) è con Nabil Berri (@nabilberri) che offrirà una breve anteprima di quello che discuterà questa settimana come ospite.

Rising Voices (RV): Raccontaci chi sei.

Nabil Berri (NB): Hello, my name is Nabil. I live in Banda Aceh, Aceh province, Indonesia. I studied medicine at Syiah Kuala University in Banda Aceh, the provincial capital. Even though my university major is not related to linguistics, I am really interested in the Acehnese language. My language activism started in early 2008 when I initiated Acehnese Wikipedia with Teungku Hasmahdi, Fadli Idris and Andri Humardhani. At that time, I was concerned with the condition of the Acehnese language, which has limited written literature in prose form. Historically, most Acehnese literature consists of poetry.

Currently, I and some other Acehnese language enthusiasts are working on some other projects such as the revival of the Acehnese Jawi script, an online dictionary and localization efforts led by Mozilla. I also administer an Acehnese language learning website called Bahasa Aceh.

Beside these activities, I have contributed to Wikitongues by recording some vernacular languages of Indonesia.

Nabil Berri (NB): Salve, mi chiamo Nabil. Vivo a Banda Aceh, provincia di Aceh, Indonesia. Ho studiato medicina all'università Syiah Kuala a Banda Aceh, il capoluogo della provincia. Anche se i miei studi universitari non sono correlati alla linguistica, sono molto interessato alla lingua aceh [it]. Ho cominciato il mio attivismo digitale all'inizio del 2008, avviando Acehnese Wikipedia con Teungku Hasmahdi, Fadli Idris e Andri Humardhani. Ai tempi ero preoccupato per la condizione della lingua aceh, che ha una letteratura scritta in forma di prosa molto ridotta. Storicamente, la maggior parte della letteratura aceh è costituita da poesia.

Adesso sto collaborando con altri entusiasti della lingua acehnese in altri progetti, come il revival dell’alfabeto Jawi [it] aceh, un dizionario online e una attività di localizzazione guidata da Mozilla. Ho amministrato anche un sito web di apprendimento della lingua aceh chiamato Bahasa Aceh [ac].

Oltre a queste attività ho contribuito a Wikitongues registrando alcune lingue vernacolari dell'Indonesia.

RV: Qual è la situazione attuale della tua lingua in internet e offline?

NB: Although Aceh province has a special autonomous status in Indonesia, unfortunately Acehnese language has no official status. Like many other vernacular languages in Indonesia, Acehnese is only learnt by students in elementary and junior high school.

There is also a dearth of publications in Acehnese language. For instance, no newspapers or magazines are published in Acehnese. But fortunately, thanks to the internet, we have some online media for Acehnese language. The first significant achievement is the approval of Acehnese Wikipedia by the Wikimedia Foundation in 2009.

In the broadcasting domain, there is only one radio station (Meugah FM) that uses Acehnese. Indonesian State Radio (RRI) also has a section for Acehnese language news. As for local televison stations, Aceh TV has some news programs and morning talk shows (Kupi Beungoh) conducted in Acehnese, thus promoting the use of the language.

NB: La provincia di Aceh [it] ha uno status di autonomia speciale in Indonesia, ma la lingua aceh non ha purtroppo uno status ufficiale. Come molte [altre] lingue vernacolari Indonesia, gli studenti apprendono l'aceh soltanto nella scuola elementare e media.

C'è quindi una penuria di pubblicazioni nella lingua aceh. Ad esempio, non vengono pubblicati né giornali né riviste in aceh. Fortunatamente, però, grazie ad Internet, esistono alcuni media online per la lingua aceh. Il primo risultato significativo è l'approvazione di Acehnese Wikipedia da parte della Wikimedia Foundation nel 2009.

Nel dominio delle telecomunicazioni c'è solo una stazione radio (Meugah FM) che usa l'aceh. Indonesian State Radio (RRI) ha anche una sezione per le notizie in lingua aceh. Come per le stazioni televisive locali, Aceh TV ha alcuni programmi di notizie e talk show al mattino (Kupi Beungoh) condotti in aceh, promuovendo così l'uso di questa lingua.

RV: Quali tematiche pianifichi di focalizzare durante la settimana in cui gestirai l'account Twitter @AsiaLangsOnline?

NB: Acehnese language has a long history since it was first written in the 17th century. Its history, literature, development and its current status both online and offline are among many things that I want to share with Rising Voices.

NB: La lingua aceh ha una lunga storia da quando fu scritta per la prima volta nel XVII secolo. La sua storia, letteratura, evoluzione e la sua situazione attuale sia online che offline sono fra le molte cose che desidero condividere con Rising Voices.

RV: Quali sono le principali motivazioni per il tuo attivismo digitale per la tua lingua? Quali sono le tue speranze e sogni per la tua lingua?

NB: My main motivation is to upgrade the status of Acehnese language from an oral language to a written language. There is very little Acehnese literature in prose until the early 20th century and until now prose books in the language remain few and far between.

The existence of Acehnese in the digital world will increase its prestige among the speakers and encourage Acehnese people to be proud of their native language.

My dream for the future is for Acehnese to be granted official status in Aceh province. With this status, Acehnese would be used extensively in all domains. For example, all official documents would have to be written in Acehnese alongside Indonesian. Acehnese language would be used as a medium of instruction at all education levels from Kindergarten to university. This would promote scholars’ use of Acehnese in their books concerning all kinds of knowledge, including science.

NB: La mia motivazione è promuovere lo status della lingua acehnese da una lingua orale a una lingua scritta. Esiste pochissima letteratura aceh in prosa fino all'inizio del XX secolo. E finora i libri di prosa in questa lingua sono pochi e lontani nel tempo.

L'esistenza dell'aceh nel mondo digitale ne accrescerà il prestigio fra i parlanti, incoraggiando il popolo acehnese a essere orgoglioso della lingua materna.

Il mio sogno è che l'aceh ottenga uno status ufficiale nella provincia di Aceh. Con questo status, l'aceh sarà utilizzato ampliamente in tutti i domini. Ad esempio, tutti i documenti ufficiali sarebbero scritti nella lingua aceh e in indonesiano. La lingua aceh sarebbe usata come un mezzo di istruzione in tutti i livelli educativi, dall'asilo all'università. Questo promuoverebbe l'uso dell'aceh da parte di alunni e studenti nei loro libri in tutte le materie, compresa la scienza.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.