chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

“La comprensione del territorio come questione irrisolta non è rappresentata…”

Il progetto Reframed Stories [en] chiede alle persone di rispondere a temi e  questioni prevalenti che compaiono nelle notizie riguardanti le loro comunità. Queste storie sono riflessioni di persone che spesso sono rappresentate da altri nei mezzi di comunicazione. Le nuvole di parole si creano utilizzando la piattaforma Media Cloud [en], strumento di analisi dei dati che esamina una raccolta di mezzi di comunicazione in un periodo specifico, e permette ai partecipanti di analizzare e discutere facendo considerazioni preliminari su come potrebbero essere rappresentati nei mezzi di comunicazione. Il progetto si astiene da trarre dichiarazioni conclusive sui dati e, invece, genera un punto di partenza che organizza uno spazio per la discussione su come possano aiutare a dar forma alla propria rappresentazione mediatica attraverso i mezzi digitali.  

Salvador Rumian attua il progetto Fütawillimpau [es, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] uno “spazio Mapunche-williche in internet”. La seguente è la trascrizione del video sull'analisi di Salvador sulla nube di parole per il termine “huilliche” [it], qual'è la parzialità del sud del gruppo macro etnico mapuche del Cile”. 

Parole dominanti in 282 articoli pubblicati tra il maggio del 2017 e il maggio del 2018 che menzionano “Huilliche” in due raccolte di Media Cloud dei mezzi di comunicazione in spagnolo in Cile. Fai clic per vedere l’immagine più grande.

Me parecen pertinentes, particularmente cierto, que ‘huilliche’ esté vinculado con el concepto ‘mapuche’ porque los ‘huilliche’ son una rama del pueblo mapuche, no un pueblo aparte. Así que por lo menos la vinculación ya me parece demasiado adecuada.

También me llama mucho la atención que ‘huilliche’ esté vinculado también con la figura de la recientemente electa diputada (Emilia Nuyado), lo que también da cuenta de cómo desde los territorios, de alguna manera, son más alejados del centro histórico y que podrían ser el futuro ‘huilliche’, lo que hoy es la región de la Araucanía. Desde estos espacios, como periféricos, está saliendo también una voz mapuche diferente. De alguna manera también [está saliendo] cierta representatividad que son ‘nuevas’ y marcadas, […] particularmente la representación de las mujeres, a través del espacio que ofrece ‘la legislación chilena en cuanto a la participación política a través del Parlamento’.

Ese es un tema muy importante que también nos da cuenta de que en este territorio se están levantando algunas propuestas que son diferentes a las que normalmente estamos acostumbrados a ver.

Lo que sí se puede revisar es este concepto, concepto ‘huilliche’. Me llama la atención que no esté vinculado al tema del agua, que son problemas que tenemos, problemas de la sequía, problema también de las cuestiones mineras. Hay muchos espacios que pertenecen la comunidad en derecho central, pero que no están reconocidos en propiedad también.

No veo la vinculación huilliche con lengua, por ejemplo, que también me gustaría que este concepto huilliche que es parte de los mapuches en general [apareciera]. No está ahí el tema de nuestro idioma, de nuestra lengua como el concepto importante que tiene que estar ligado.

[La palabra] ‘territorio’ sí aparece, cosa que me parece bien, pero el territorio comprendido también como una cuestión que no está resuelta, así que de ninguna manera no se ve aquí, no se vislumbra. Solamente aparece territorio, pero no aparece vinculado al tema de naturaleza, del tema del agua, de las mineras, etc, etc.

Así que creo que sí, hay mucho que cambiar en esta nube. La rama huilliche del pueblo mapuche, de la nación mapuche, tiene más conceptos que, de alguna manera, debieran aparecer vinculados particularmente al tema de la devolución de los territorios que han sido usurpados, al reconocimiento de autoridad ancestral, a la devolución de ciertos derechos que también han sido arrebatados. Creo que sería importante avanzar en esa dirección.

Mi sembrano pertinenti, particolarmente veritieri, che [il termine] ‘huilliche’ sia collegato al concetto ‘mapuche’ perché gli ‘huilliche’ sono un ramo del popolo mapuche, non un popolo a parte. Quindi almeno il legame mi sembra abbastanza adeguato.

Mi colpisce molto anche che il termine ‘huilliche’ sia collegato con la figura della deputata recentemente eletta (Emilia Nuyado), il che rende anche conto di come da questi territori, in un certo senso, sono i più lontani dal centro storico e che potrebbero essere il futuro ‘huilliche’, quello che oggi è l'attuale regione dell'Araucanía. Da questi spazi, alquanto periferici, sta uscendo anche una nuova e diversa voce mapuche. In qualche modo (sta ancora nascendo) una nuova rappresentanza che sono le ‘nuove’ e marcate, […] in particolare la rappresentazione delle donne, attraverso lo spazio che offre ‘la legislazione cilena sulla partecipazione politica attraverso il Parlamento’.

Quello è un tema molto importante che ci fa anche comprendere che in questo territorio si stanno sollevando alcune proteste che sono diverse da quelle che siamo normalmente abituati a vedere.

Ciò che invece si può esaminare è il concetto ‘huilliche’. Mi colpisce che sia collegato con il tema dell'acqua, che attualmente è un problema che abbiamo, come la questione delle miniere. Ci sono molti spazi che appartengono alla comunità per diritto naturale, ma che non sono riconosciute anche come proprietà.

Non vedo il legame ‘huilliche’ con la lingua, per esempio, mi piacerebbe che anche questo concetto huilliche appartenga ai mapuche in generale [se ci fosse]. Qui non c'è il tema sulla nostra lingua intesa come il concetto importante a cui deve essere legata.

[La parola] ‘territorio’ certo appare, cosa che mi sembra buona, ma il territorio compreso anche come una questione che non è ancora risolta,  quindi qui non si vede in alcun modo, nemmeno si intravede. Appare soltanto nel territorio, ma non sembra collegato al tema della natura, al tema dell'acqua, delle miniere, etc, etc.

Credo quindi che, certo, c'è molto da cambiare in questa nuvola. Il ramo huilliche del popolo mapuche, della nazione mapuche, ha più concetti che, in qualche modo, dovrebbero apparire collegati particolarmente al tema del recupero dei territori che erano stati usurpati, al riconoscimento dell'autorità ancestrale, al recupero di alcuni diritti che sono stati strappati. Credo sarebbe importante proseguire in questa direzione.

Questa fa parte di una serie di Rising Frames elaborata come parte di un'attività organizzata da Fernando Carías. Fernando ha aiutato a organizzare un laboratorio realizzato il 26 maggio 2018 a Osorno, Cile, che ha riunito rappresentanti di diverse comunità e gruppi per esaminare come questi o i temi che li preoccupano sono rappresentati in una raccolta di mezzi di comunicazione cileni e hanno creato delle storie in risposta a questa rappresentazione. 

Mónica Bonilla e Belén Febres-Cordero hanno collaborato con la trascrizione e la traduzione, che è stata pubblicata per maggior chiarezza.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.