chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Colombia: videoblogger gira un video al giorno per tutto l'anno

Verso la fine del 2009, è nata un'interessante iniziativa in Colombia, quando la videoblogger Juan Falla ha proposto ai membri della community di creare un video al giorno per tutto il 2010. L'idea è stata diffusa attraverso un Gruppo Google chiamato Vlogolombia / Video Creators of Colombia [es, come i link seguenti], e la risposta è stata immediata. In molti si sono uniti al progetto dando vita a questo processo.

OccioT la rivista digitale che si occupa di formazione attraverso i videoblog, scrive riguardo questo processo durante i primi giorni dell'anno:

Algunos vloguers colombianos tomaron la iniciativa de realizar un videoblog todos los dias hasta que se termine el 2010, osea 365 post en el año, lo anterior nació de la iniciativa de @juanfallaesp a la que se unieron @alejandroangel, @albornoz, @fabricadecosas, @cafeycassette y por último la pareja femenina de @ErikaPao y @Luisasantiaga, hasta el cierre de la entrada no conocemos de ninguno más…

Alcuni vlogger Colombiani hanno preso parte all'iniziativa di pubblicare un videoblog ogni giorno fino alla fine del 2010, in altre parole, 365 post durante tutto l'anno, e il tutto è cominciato da @juanfallaesp. A lui si sono uniti @alejandroangel, @albornoz, @fabricadecosas, @cafeycassette, così come le due ragazze @ErikaPao e @Luisasantiago, e al momento della pubblicazione non sappiamo chi altri si è aggiunto…

L'iniziativa ha avuto un impatto così grande che Ana Valleja, che inizialmente non era coinvolta nel progetto, spiega ora su Twitter che vuole partecipare. Ha anche caricato il suo primo video chiamato Viajando en Fahrenheit 451 in cui legge un breve estratto dal libro di Ray Bradbury.

Ha anche aggiunto alcune parole sulla home del suo blog riguardo il video:

A veces se puede viajar sentada en una silla. Con un libro en la mano. Y puedo que el cliche ya este muy usado, pero tener un libro en mi cabeza palabra tras palabra, es de los mejores viajes, películas, rumores en los que anda mi cabeza cuando tengo una historia en la punta de mi lengua, en las neuronas de mi cabeza. Fahrenheit 451, un viaje por un mundo no ya tan imaginario, donde los libros son tan peligrosos, que los bomberos en vez de apagar incendios, incendian libros, para proteger al hombre moderno de esas historias que los transportan a otros mundos posibles, a unas ideas peligrosas, llenas de bellezas o revoluciones.

A volte, si può viaggiare stando seduti su una sedia. Con un libro in mano. E magari questo è il solito cliché, ma l'avere un libro nella mente, parola dopo parola, è il miglior viaggio, film, rumori che si rincorrono nella mia mente quando ho il racconto sulla punta della lingua, nei neuroni del mio cervello. Fahrenheit 451, un viaggio in un mondo non-così-immaginario, dove i libri sono così pericolosi che i pompieri, invece di spegnere incendi, bruciano i libri, per proteggere l'uomo moderno da queste storie che lo trasportano in altri mondi possibili, con idee pericolose, meravigliose o rivoluzionarie.

In Colombia è stato creato un video-blog che pubblica un video ogni giorno per un anno. I partecipanti e i follower continuano ad aggiungere le loro idee per organizzare il processo. Alejandro Angel consiglia ai partecipanti e ai follower di utilizzare l'hashtag #vlog365:

Ma rimane la questione, il 2010 sarà l'anno dei videoblog in Colombia? Alcuni utenti di twitter come Mauricio Gonzalez (@mauricioweb) stanno già inviando le prime parole di incoraggiamento:

Ánimo @Luisasantiaga @ErikaPao @alejandroangel hay que ser un berraco y tener mucha pasión para sacar adelante 365 videos al año. #vlog365

Un incoraggiamento per @Luisasantiaga @ErikaPao @alejandroangel, bisogna essere coraggiosi e avere molta passione per riuscire a creare 365 video in un anno.

Per coloro che vogliono vedere un altro esempio di un video da Vlog 365, questo recente video da Juan David Escobar, uno dei videoblogger che stanno realizzando un video al giorno, mostra un recente viaggio attraverso le strade della Ciudad Bolívar in moto per acquistare qualcuna delle sue empanadas preferite.

Traduzione di Eduardo Ávila

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.