chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Intervista a Gladys Camacho Rios, attivista digitale della lingua quechua

Foto condivisa da Gladys Camacho Rios.

Nel 2020, portiamo avanti la campagna sui social in cui invitiamo diversi ospiti [it] a gestire l'account di Twitter @ActLenguas [es, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] (Attivismo Linguistico) e condividere le loro esperienze di rivitalizzazione e promozione delle lingue native. In questo post conosciamo meglio Gladys Camacho Rios (@chhullunka) e ciò di cui parlerà durante la sua settimana da ospite.

Rising Voices (RV): Raccontaci qualcosa di te.

Mi nombre es Gladys Camacho Rios. Soy originalmente del pueblo de Kalallusta, Cochabamba, Bolivia. Nací y crecí en este pueblo, no solo tengo la dicha de haber heredado el Quechua que es mi primera lengua sino también he heredado practicas culturales y tradicionales coexistentes del Sur de Bolivia. Soy escritora Quechua, desde el 2011 he empezado a escribir. Quería preservar algunas tradiciones de mi pueblo.

En 2013 he publicado una novela en Quechua “Phuyup Yawar Waqaynin” (El llanto sangriento de una nube). En 2018 esta novela fue publicada en versión bilingüe Quechua-Inglés.

En 2019 he publicado un libro con tres cuentos del Zorro. Actualmente soy candidata a doctorado en Lingüística en la Universidad de Texas en Austin, EEUU. También me dedico al activismo, impulsando hablantes nativos con el mismo perfil que yo para ser escritores, revitalizadores e investigadores de sus lenguas indígenas.

También, co-organizé el primer Encuentro de Activismo Digital de Lenguas Indígenas que se llevó a cabo en la ciudad de Cochabamba en 2016.

Mi chiamo Gladys Camacho Rios [en]. Sono originaria del paese di Kalallusta a Cochabamba, in Bolivia. Sono nata e cresciuta in questo paese. Non solo ho avuto la fortuna di aver ereditato il quechua, la mia lingua madre, ma anche le pratiche culturali e tradizionali della Bolivia meridionale. Sono una scrittrice dal 2011, scrivo in quechua per preservare le tradizioni del mio popolo.

Nel 2013 ho pubblicato un racconto in quechua intitolato “Phuyup Yawar Waqaynin” (“Il pianto maledetto di una nuvola”). Nel 2018 è stato pubblicato in una versione bilingue quechua-inglese.

Nel 2019 ho pubblicato un libro con tre storie del Volpe. Attualmente sono dottoranda in Linguistica all'Università del Texas ad Austin [en], negli Stati Uniti. Mi dedico anche all'attivismo linguistico, sensibilizzando parlanti nativi come me a diventare scrittori e ricercatori che rivitalizzano le loro lingue indigene.

Inoltre, ho coorganizzato il primo Incontro degli Attivisti Digitali di Lingue Indigene [en] che si è tenuto nella città di Cochabamba nel 2016.

RV: Qual è lo stato attuale della tua lingua in rete e al di fuori?

Hay bastante información. El quechua del Sur de Bolivia no es uniforme. Hay una diferencia significante entre el Quechua monolingüe que tiene una morfología compleja completamente desarrollada y el Quechua bilingüe que tiene una morfología sinplificada debido al dominio del input español. La mayoría de la información en las redes sociales impulsa el Quechua bilingüe. Realizan un trabajo excelente, sin embargo, el Quechua monolingüe esta ausente. Y lamentablemente el Quechua monolingüe está en serio peligro de extinción porque no se está transmitiendo a futuras generaciones.

Ci sono molte informazioni. Nella Bolivia meridionale, la lingua quechua non è uniforme. Esiste una differenza significativa tra il quechua monolingue (che ha una morfologia complessa e completamente evoluta) e il quechua bilingue (che ha una morfologia semplificata a causa dell'influenza spagnola). La maggior parte delle informazioni sui social media incentiva il quechua bilingue; svolgono una funzione eccellente, tuttavia, il quechua monolingue è assente. E, sfortunatamente, il quechua monolingue è in grave pericolo di estinzione perché non viene trasmesso alle generazioni future.

RV:  Su quali argomenti pensi di concentrarti durante la settimana in cui gestirai l'account Twitter @ActLenguas?

Quiero promover el Quechua de una hablante L1 (lengua materna) que nació y creció en una comunidad del área rural ya que se aproxima bastante al Quechua monolingüe. También promover el quechua monolingüe. Desde el 2018 estoy documentando en audio y video el Quechua de los monolingües en Uma Piwra. He escrito 3 cuentos de lo que he recopilado. Quisiera compartir esos cuentos de alguna manera. También quisiera compartir los audios que he estado creando en Quechua para informar del covid-19. He creado un audio/video dirigido a abuelitos monolingües y otro para público en general que informa sobre salud mental, esto en colaboración con Center for Latin American and Caribbean Studies de New York University y Columbia University & CUNY & Lehman College para un proyecto de capsulas en casi 20 lenguas indígenas del Abya Yala.

Voglio promuovere il quechua come L1 [it] (madrelingua), come parlato da qualcuno che è nato e cresciuto in una comunità di area rurale, in quanto si avvicina molto al quechua monolingue. Voglio anche promuovere il quechua monolingue. Dal 2018 documento in modalità audio e video il quechua dei monolingue in Uma Piwra. Ho scritto tre storie basate su ciò che ho raccolto. Vorrei condividere quelle storie in qualche modo. Vorrei anche condividere l'audio che ho creato in quechua per informare sulla Covid-19. Ho creato un reportage audio e video [qu] sulla salute mentale per i nonni monolingue e un altro per il pubblico. Ciò è stato fatto in collaborazione con il Center for Latin American and Caribbean Studies della New York University e della Columbia University, CUNY e Lehman College, per un progetto di capsule in quasi 20 lingue indigene dell'Abya Yala.

RV: Quali sono le principali motivazioni per il tuo attivismo digitale? Cosa sogni per la tua lingua?

El quechua del sur de Bolivia con una morfología elaborada exhibe información invaluable: matices semánticos, informaciones adverbiales, espacio, afectividad. Mi meta es entender la estructura lingüística, sobretodo la semántica en la elaboración morfológica del verbo. De este modo enriquecer el Quechua boliviano. Creo y confió que mi trabajo como lingüista tendrá impactos amplios, en la sociedad, las metodologías de enseñanza tanto para profesores de Quechua y estudiantes.

Il Quechua della Bolivia meridionale ha una morfologia elaborata con informazioni preziose su sfumature semantiche, avverbi, spazio, affettività. Il mio obiettivo è comprendere la struttura linguistica, in particolare la semantica nell'elaborazione morfologica del verbo e, in questo modo, arricchire il quechua boliviano. Credo e spero che il mio lavoro di linguista avrà un grande impatto sulla società e sulle metodologie di insegnamento sia per gli insegnanti che per gli studenti di quechua.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.