chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

I presentatori della Nigeria si uniscono alla celebrazione globale della Giornata mondiale della radio 2020

Un uomo tiene in mano una radio portatile a onde corte. Foto di Muhammadtaha Ibrahim Ma'aji via CC BY 2.0.

Non c'è dubbio che la radio abbia avuto un profondo impatto sullo sviluppo globale. Per onorare l'importanza e il valore unico della radio, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) ha dichiarato il 13 febbraio la Giornata mondiale della radio [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione].

L'UNESCO ha creato questa giornata per attirare l'attenzione sul potere della radio, che rimane il mezzo più conveniente e portatile per raggiungere il pubblico più vasto.

I presentatori nigeriani si sono uniti ai professionisti della radio di tutto il mondo per onorare il ruolo importante giocato dalla radio nello sviluppo globale.

“Anche se i nuovi media stanno conquistando il mondo e il modo in cui facciamo ogni cosa, la radio è ancora l'opzione più praticabile per molte persone per ottenere informazioni. Rimane lo strumento più potente per i giornalisti per raggiungere le persone nelle aree più remote… ”Ha detto il vescovo George Bako, durante il suo discorso di apertura al simposio della Giornata mondiale della radio. Bako è l'ex direttore generale della Federal Radio Corporation of Nigeria (FRCN).

Il vescovo George Bako parla al simposio della Giornata mondiale della radio a Lagos, Nigeria. Foto di Ọmọ Yoòbá, usata con permesso.

 FRCN – popolarmente conosciuta come Radio Nigeria – è la principale stazione radio in Nigeria, che raggiunge una grandissima fetta di ascoltatori nella metropoli di Lagos su tre diverse stazioni, vale a dire: Radio One 103.5 FM, Metro 97.7 FM e il pluripremiato Bond 92.9 FM.

Ogni stazione – con il suo pubblico unico e la sua quota di mercato – trasmette in inglese, pidgin nigeriano, hausa, igbo e yorùbá.

La radio rimane il più grande mezzo di diffusione di notizie in Nigeria. FM (modulazione di frequenza) è la più comune, seguita da vicino da AM (modulazione di ampiezza), secondo Media Landscape del Centro europeo di giornalismo – in aggiunta anche la radio online è diventata piuttosto popolare.

A partire dal 2019, Bond FM detiene il primo posto nello stato di Lagos come stazione con il pubblico più ampio, secondo le valutazioni delle stazioni radio del Nigeria Diary di agosto 2019.

Per festeggiare, gli emittenti di tutta la Nigeria si sono rivolte a Twitter per mostrare un po ‘di amore per la radio::

Lo staff della Spider Radio (102.7) al Campus Radio del politecnico di Kaduna, nello stato di Kaduna, Nigeria, secondo lo spirito della Giornata mondiale della radio 2020.

Dan Manjang, il commissario per l'informazione e la comunicazione del Plateau, si è congratulato con le emittenti di tutto il mondo per “tutto il sacrificio, le risorse e il tempo” dedicato all'informazione e all'intrattenimento dei cittadini:

Buona giornata mondiale della radio a tutte le stazioni radio nello stato di Plateau, in Nigeria e in tutto il mondo, la radio svolge un ruolo fondamentale nella costruzione della nazione, grazie per tutto il sacrificio, le risorse e il tempo che ci dedichi per tenerci informati e intrattenerci.

La storia della radio in Nigeria

Le trasmissioni radiofoniche in Nigeria iniziarono nel 1933 con il Radio Diffusion Service (RDS) del governo coloniale britannico, per cui venivano installati autoparlanti in luoghi pubblici dedicati affinché le persone potessero ascoltare le trasmissioni del servizio radiofonico estero della British Broadcasting Corporation.

Nel 1950, il Radio Diffusion Service ha assunto un nuovo nome – Nigerian Broadcasting Service (NBS) – e successivamente, Nigerian Broadcasting Corporation (NBC), con stazioni di trasmissione nelle diverse regioni del paese. Successivamente la NBC si trasformò nella Federal Radio Corporation of Nigeria (FRCN) nel 1978.

“La prima stazione radio in Nigeria è stata fondata a Ibadan nel 1939. La stazione successiva è stata creata a Kano nel 1944″, secondo Legit media online. RayPower FM, la prima stazione radio privata in Nigeria, è stata fondata nel 1994 e, entro il 2007, tutti  potevano ascoltare trasmissioni internazionali da tutto il mondo, secondo Legit.

La radio è sempre stata uno strumento per controllare coloro che si occupano di prendere decisioni, stabilire e fornire accesso alle informazioni e motivare e ispirare le persone.

Nel 2019, la televisione indipendente africana e RayPower FM sono state chiuse dalla National Broadcasting Commission (NBC) per trasmissioni incisive e propaganda contro il governo. Sempre nel 2019, Jay FM a Port Harcourt è stata chiusa per presunte trasmissioni contro il governo.

Il camion di Radio Nigeria si pubblicizza come “la rete del millennio” e si unisce ai professionisti della radio di tutto il mondo per celebrare la Giornata mondiale della radio 2020. Foto di Muhammadtaha Ibrahim Ma'aji, usata con permesso via CC BY 2.0.

Una radio che unisce ed eleva

L'UNESCO chiede a tutte le nazioni di celebrare la Giornata mondiale della radio attraverso attività di partnership che superino i confini locali coinvolgendo tutte le associazioni e le organizzazioni di trasmissione, le organizzazioni dei media, le organizzazioni di proprietà del governo, private e non governative.

Il tema della 14a edizione della Giornata mondiale della radio è “Radio e diversità”.

Radio Nigeria è all'altezza del proprio motto di “elevare il popolo e unire la nazione” diffondendo contenuti informativi, educativi e motivanti che autorizzano i nigeriani ad essere cittadini patriottici.

Questo avviene in un momento in cui la Nigeria ha dovuto affrontare gravi divisioni a causa delle tensioni etniche, politiche e culturali in tutto il paese. L'indice degli Stati più fragili del 2019 ha classificato la Nigeria come il 14° stato più fragile al mondo e il nono in Africa. Dal 2011, Boko Haram, la militanza jihadista islamista nel nord-est della Nigeria, ha creato un clima di paura e divisione poiché i loro brutali attacchi hanno portato a migliaia di morti e milioni di sfollati.

Per continuare a sollevare ulteriormente la Nigeria, la direzione delle operazioni FRCN Lagos ha organizzato una serie di eventi per commemorare la Giornata mondiale della radio 2020.

È iniziato con un concorso di saggi che richiedeva 1.200 parole sul “perché amo ascoltare la radio” per gli studenti delle scuole superiori. Gli studenti delle comunicazioni di massa hanno anche presentato un documentario di 5 minuti sull'importanza della radio nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Da entrambe le categorie sono stati selezionati due vincitori.

La vincitrice del saggio Ìlọ̀rí Ayọ̀olúwa del liceo femminile Mater Christi, Igede Èkìtì, Stato di Èkìtì, ricorda la prima volta che ha ascoltato la radio quando aveva 5 anni:

I think I was 5 years old when I got my first radio. … I fiddled with a few buttons and it came on. Then I was astonished to hear voices resonating from this “box” and thought there were people trapped in it. I got scared and asked my father what it was and he took his time to explain what a radio was to me…”

“Penso di aver avuto 5 anni il giorno in cui ho ricevuto la mia prima radio. … Ho giocherellato con alcuni pulsanti e si è accesa. Poi sono rimasta sbalordia nel sentire le voci che risuonavano da questa “scatola” e ho pensato che ci fossero persone intrappolate dentro. Mi sono spaventata e ho chiesto a mio padre cosa fosse e lui ha iniziato a spiegarmi che cosa fosse una radio … “

Il 12 febbraio, alunni delle scuole secondarie, studenti di comunicazione di massa, emittenti televisive e personale chiave nell'industria dei media, nonché fan della radio  si sono riuniti al Lekki Coliseum di Lagos per un simposio sull'importanza della radio per lo sviluppo.

Il 12 febbraio, alunni delle scuole secondarie, studenti di comunicazione di massa, emittenti televisive e personale chiave dell'industria dei media, nonché i fan della radio di tutti i giorni si sono riuniti al Lekki Coliseum di Lagos per un simposio per parlare dell'importanza della radio per lo sviluppo. Foto di Ọmọ Yoòbá, usata con permesso.

Quando il sole è tramontato, emittenti veterane, rappresentanti dell'Oba di Lagos, Ọ̀túnba Gani Adams, Ààrẹ Ọ̀nà Kakanfò di Yorùbá-land e altri ospiti e dignitari si sono mescolati al Lekki Coliseum per la cerimonia di premiazione e la cena della Giornata mondiale della radio.

Professionisti del settore come Cordelia Okpei e molti altri hanno onorato l'evento. Alcune persone meritevoli hanno ricevuto premi di riconoscimento per i loro contributi allo sviluppo dell'industria radiotelevisiva e al servizio all'umanità.

La serie di eventi è culminata con un programma telefonico in onda, in cui gli ascoltatori hanno telefonato per dire “felice Giornata mondiale della radio” nella loro vasta gamma di lingue e lingue:

Nessuno è stato lasciato fuori dalla celebrazione. Anche le voci di alcuni dei team di Global Voices Lingua sono state trasmesse su Metro 97.7FM. Alcune emittenti in pensione sono state invitate a leggere le notizie o a condurre un piccolo pezzo.

Radio Nigeria World Radio Day 2020 è l'edizione inaugurale di questi eventi, ma professionisti e sostenitori della radio pensano che diventerà una celebrazione annuale.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.