chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Meme vs. cinema – È l'alba della giustizia per i consumatori a Trinidad e Tobago?

The first frame of the storytelling meme recounting a cinema-going experience to see the 2016 film Batman v Superman: Dawn of Justice. This and all other featured meme frames courtesy Warren Le Platte.

Primo fotogramma del meme che racconta l'esperienza di andare al cinema a vedere il film Batman v Superman: Dawn of Justice nel 2016. Questo e gli altri meme provengono da Warren Le Platte.

Nonostante le molte recensioni deludenti, il film Batman v Superman [it] riesce ancora ad attrarre spettatori in tutto il mondo, inclusa Trinidad e Tobago. Ma per un fan dei film di supereroi [en, come i link seguenti], questa esperienza è stata peggio delle pungenti critiche.

Warren Le Platte, designer, fotografo e visual artist, è stato uno dei primi in fila in uno dei cinema più famosi di Port of Spain – tanto era ansioso di vedere il film.

Ma dopo una serie di incidenti tecnici e altri contrattempi, ha lasciato il cinema sentendosi frustrato senza aver visto la fine del film. Per somma gioia degli utenti di Facebook, tuttavia, ha incanalato quella frustrazione in una serie di meme che in tono umoristico raccontavano le sue peripezie offrendo commenti unici sul servizio clienti nel suo paese. [I meme fanno largo uso dello slang locale. Nel primo fotogramma, l'artista fa una battuta scurrile sulla violenza domestica, un problema molto serio a Trinidad e Tobago.] Al momento della pubblicazione, il post aveva ottenuto più di 1200 condivisioni.

Movie-goer, Batman fan and visual artist Warren Le Platte; self-portrait. Image used with permission.

Spettatore, fan di Batman e visual artist Warren Le Platte; autoritratto. Immagine usata su autorizzazione.

Global Voices (GV):

I tuoi meme potrebbero essere una delle più originali “lettere” di reclamo di sempre. Come ti è venuta l'idea di raccontare la tua esperienza al cinema tramite una serie di immagini e testo?

Warren Le Platte (WLP): Well… thing is… it wasn’t even a complaint letter really. On my way home I was just thinking, ‘This might make a good lil’ story’, and since I’m known for my humour (sometimes), I figured I’d try and make it creative. I once saw a similar approach done on Facebook where the person was telling a story and he used a lot of Carlton (from The Fresh Prince of Bel-Air) memes, they even put Carlton’s face on a Power Ranger!

Warren Le Platte (WLP): Bè…la verità è che…non era neanche una lettera di reclamo. Mentre tornavo a casa pensavo ,'Questa potrebbe essere una storia carina’, e visto che sono conosciuto per il mio humor (a volte), ho pensato di provare ed essere creativo. Una volta ho visto su Facebook un approccio simile dove una persona stava raccontando una storia è ha usato molti meme di Carlton (da Willy, il principe di Bel-Air [it]), hanno anche messo la faccia di Carlton su un Power Ranger [it]!

GV: Data la qualità scadente del servizio clienti in Trinidad e Tobago, in molti stanno apprezzando e condividendo il tuo post. Cosa pensi di aver ottenuto postando il meme sui social media?

WLP: There was a bunch of us in the theatre, and after every ‘Braps’ [sound mimicking the blacking out of the movie] more and more people left. However, I was in the ‘badmind’ [Trinidadian slang meaning ‘malicious’ or in this case, ‘stubborn’] section and we say we not leaving till the movie done! So much for that plan… Hopefully my post causes at least some kind of conversation about customer service… bad AND good and who knows? Maybe it might reach back to people who can influence direct change, for the better. And clearly by the amount of shares at least SOME people can relate to the treatment my cinema-mates and I experienced.

WLP: Eravamo in molti al cinema, e dopo ogni ‘Brap’ [il suono che rappresenta il film che si interrompe] sempre più persone se ne andavano. Tuttavia, ero in ‘badmind’ [slang di Trinidad che in questo caso significa ‘testardo’] e ho detto che non ce ne saremmo andati fino alla fine del film! Spero almeno che dal mio post scaturisca una qualche conversazione sul servizio clienti…nel male E nel bene chissà? Forse arriverà a persone che hanno il potere di cambiare le cose in meglio. E chiaramente a giudicare dal numero di condivisioni ALCUNE persone hanno avuto al cinema la stessa esperienza di me e dei miei amici.

GV: Speri che il cinema ti rimborsi il prezzo del biglietto? O l'esperienza di creare i meme è stata abbastanza catartica?

WLP: I seriously doubt that the cinema would refund anyone. That’s the policy of many businesses and if ‘Starboy’ [tongue-in-cheek reference to the usher] had simply said that, I might have accepted it… I mean, he just wukkin dey [working there] right? BUT… don't tell me the reason you're not refunding me my money is because we saw the entire movie till the credits rolled (even though there were ‘stops’ in between). That is one of the things that pissed me off about that whole scene. Added to which, the other thing that really [upset me] was — because we spent four hours plus at the cinema and didn’t even get to see the end of the movie — the place I was planning to buy my soup from was closed by the time I left. I'm still hating on that one.

WLP: Dubito che il cinema rimborserà qualcuno. È la politica di molte aziende e se l'usciere me lo avesse detto lo avrei semplicemente accettato…insomma, sta solo lavorando no? MA…non dirmi che non mi rimborsi il biglietto perché abbiamo visto tutto il film fino ai titoli di coda (anche se c'erano delle ‘interruzioni’ nel mezzo). È una delle cose che mi hanno dato più fastidio di tutta la situazione. Alla quale si aggiunge un'altra cosa che mi ha dato davvero fastidio – perché siamo stati al cinema quattro ore e non ne abbiamo visto neanche la fine – il posto in cui avevo pensato di andare a comprare la mia zuppa era chiuso per l'ora che abbiamo lasciato il cinema. Sono ancora arrabbiato per questa cosa.

GV: Un uomo affamato è un uomo arrabbiato. Ma dimentichiamo la cena per un momento e torniamo al film. Che commento vuoi fare riguardo il servizio clienti e i diritti dei consumatori nel tuo paese?

WLP: We all know that things happen… things you can’t always control… cool… but take responsibility for it nah! The same way ‘Miss Lady’ [a reference to another employee] came in to talk to the two arguing patrons earlier in the evening, she could have come back in to talk to us when they KNEW the screen was giving trouble. I’m sure most of us would have understood.

WLP: Tutti sappiamo che le cose accadono…cose che non puoi controllare…e va bene… ma assumitene la responsabilità! Allo stesso modo della ‘Miss Lady’ [un riferimento ad un'altra impiegata] che era andata a parlare con due clienti che si lamentavano la sera, e sarebbe potuta tornare per parlare con noi quando SAPEVANO che lo schermo stava dando problemi. Sono sicuro che molti di noi avrebbero capito.

GV: Gli abitanti di Trinidad e Tobago – come molte persone dei Caraibi – riescono a ridere nelle situazioni più difficili, ma qual'era l'atmosfera nel cinema durante queste difficoltà tecniche?

WLP: Well, I don't know about the REST of the cinema, but I was laughing and telling jokes during the ‘Braps’ sessions. Even joked with a guy sitting next to me that maybe two more people should start fighting so that the supervisor might come back. Also, they never announced that we would not be getting cash refunds, they were just handing out the movie passes when we came up to the desk, I had to ask about refunds.

WLP: Bè, non so riguardo il RESTO del cinema, ma io ridevo e facevo battute durante i momenti di ‘Brap’. Ho addirittura scherzato con un ragazzo seduto accanto a me dicendo che forse altre due persone avrebbero dovuto cominciare a battersi per fare tornare il supervisore. Inoltre, non hanno mai detto che non saremmo stati rimborsati, stavano solo distribuendo i pass per il film quando ci siamo avvicinati al bancone, ho dovuto chiedere io del rimborso.

GV: In quanto consumatore, come ti fa sentire quando gli impiegati offrono scuse illogiche per un servizio di pessima qualità?

WLP: It confuses me. I wonder if they really feel we're THAT schupid [slang for ‘stupid’]. But I just take it as an indicator that they probably don't need my business anymore… so… peace out homie.

WLP: Mi confonde. Mi chiedo se davvero credano che siamo COSÌ stupidi. Ma lo prendo solo come un indicatore che probabilmente non hanno bisogno di me come cliente…quindi…pace amico.

GV: Il meme faceva riferimento al cinema Globe – che è praticamente il cinema di tutti – mentre il cinema che tu hai scelto è più d'élite. Cosa sarebbe cambiato se avessi visto il film al Globe?

WLP: First of all… I had shares in Globe, my boys and I were ALWAYS in there… right in the middle of the cinema. The highlight for us was usually during the trailers where, depending on the trailer, we would scream ‘SHHHHIIIIIT!!’ Sigh… those were fun times. To my knowledge, as long as I had frequented Globe, the screen NEVER went down 5 times in a row; granted, in Globe there WAS the occasional cuss-out between patrons, so in THAT respect the cinemas were similar in this instance [Laughs].

WLP: Innanzitutto…ero praticamente un azionista del Globe, I miei amici ed io eravamo SEMPRE lì…proprio nel mezzo del cinema. Il momento più bello era durante i trailer quando, in base al trailer, gridavamo ‘C***OOO!!’ Eh…quelli erano bei tempi. Da quel che ricordo, fin quando ho frequentato il Globe, lo schermo non si è MAI spento per 5 volte di fila; garantito, nel Globe C'ERA sempre l'occasionale litigio, quindi sotto quell'aspetto i cinema erano simili [Ride].

GV: Sei un designer e fotografo, quindi ovviamente questo è il tuo mezzo di scelta. Cosa dicono progetti come questo riguardo il potere della comunicazione visiva e dei nuovi media?

WLP: A good story can get you far. If you add interesting visuals…well…better fete; but if your story is weak you might end up like Zach Snyder’s movie, Sucker Punch: great visuals but disappointing movie overall. Social media just allows you the opportunity to share your content with more people globally. Granted, when I was putting this together I never thought it would get over 1,000 shares in less than 24 hours…

WLP: Una buona storia ti può portare lontano. Se aggiungi effetti visivi interessanti…e bè…un evento migliore; ma se la tua storia è debole potresti finire come il film di Zach Snyder, Sucker Punch [it]: grandi effetti visivi ma film deludente tutto sommato. I social media ti permettono di condividere il tuo contenuto con più persone nel mondo. Garantito, quando stavo mettendo tutto questo insieme non avrei mai pensato di raggiungere oltre 1.000 condivisioni in meno di 24 ore…

GV: Quanto ci hai messo per assemblare il tutto? Guidaci nel processo della tua creazione.

WLP: I’m somewhat of a meme banton, so I had quite a few images saved. It took maybe a little over an hour from start to finish. I actually started writing the story in my head on the way home. Then I sat down and put text and images together. I think the story could have been better though, because I left out a few details… but I was really tired so… daz meh story and ah stickin to it.

WLP: Mi piace narrare (banton) tramite i meme, quindi avevo diverse immagini salvate. Ci ho messo poco più di un'ora dall'inizio alla fine. Ho cominciato a scrivere la storia nella mia testa mentre tornavo a casa. Poi mi sono seduto è ho messo insieme testo e immagini. Penso che la storia sarebbe potuta uscire meglio, perché ho omesso alcuni dettagli…ma ero molto stanco quindi…quella è la mia storia e rimarrà così.

GV: Hai anche scelto di scrivere il testo nello slang locale, che l'ha reso identificabile a livello nazionale – pensi che il meme abbia il potenziale di viaggiare?

WLP: Of course! The world is becoming a smaller place so we understand each other a lot better; also, I try to spell out my ‘Trini words’ just how they sound (easier said than done sometimes). But images usually convey more meaning that words most times, that’s why memes are so popular in the first place… at least I think so… especially in the case of the ones I chose to use, because they displayed certain emotions that words may not have expressed as effectively.

WLP: Certo! Il mondo sta diventando un posto piccolo quindi ci capiamo l'un l'altro molto meglio; inoltre, cerco di scrivere le parole ‘Trini’ proprio come suonano (più facile a dirsi che a farsi a volte). Ma le immagini molte volte trasmettono più significato delle parole, è per questo che i meme sono molto popolari in primo luogo…almeno io la penso così…specialmente nel caso di quelli che scelgo di usare, perché esprimono alcune emozioni che le parole non riescono a trasmettere così efficacemente.

GV: Quindi non hai mai scoperto chi ha vinto – Superman o Batman. Per chi stavi tifando, e chi pensi sia il vero vincitore di questa battaglia?

WLP: I’m a Batman fan, so ‘Go, Team Batfleck‘… but hands down the cinema win… dey rough we up and send we packing (with the option to come back for more abuse, of course.)

WLP: Sono un fan di Batman [it], quindi ‘Viva, Team Batfleck‘…ma il cinema vince a mani basse…ci hanno trattati male a mandati via (con l'opzione ovviamente di poter tornare per essere trattati peggio.)

Vedi l'intera storia in meme di Warren, qui.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.