chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

25 gennaio 2021

articoli da 25 gennaio 2021

Alcuni abitanti di Hong Kong colti dalla disperazione nel momento in cui la speranza dell'elezione di Trump svanisce

I pro-Trump di Hong Kong criticano gli attivisti pro-democrazia, ma dovrebbero rispettare la scelta del popolo americano e smettere di diffondere la disinformazione.

I caraibi denunciano la decisione di Trump di reinserire Cuba nella lista del terrorismo; sperano in un riscatto con Biden

Che la nuova amministrazione Biden/Harris ristabilirà una relazione di affari con l'isola o meno, la CARICOM vuole Cuba fuori dalla lista statunitense del terrorismo.

La variante inglese della COVID-19 arriva a Trinidad e Tobago

La variante inglese è stata rilevata mediante il test di sequenziamento genomico eseguito dall'Università delle Indie Occidentali.

Confessioni dei ‘Netto-Uyoku’, ex-razzisti giapponesi di internet

In che modo nasce il razzismo? E come possiamo fermarlo? Possiamo trovare indicazioni utili nelle confessioni di persone che un tempo credevano nei discorsi razzisti.

‘Wiki Loves Africa’ 2020 presenta le immagini di un continente in movimento

"Wiki Loves Africa" di Wikimedia: il tema annuale contribuisce a modificare il modo di vedere il continente dall'intero o dall'esterno.

Violente proteste sono scoppiate in Uganda a seguito dell'arresto del candidato presidenziale Bobi Wine

Il candidato dell'opposizione Bobi Wine è stato arrestato in Uganda durante un comizio politico dalla polizia per non aver rispettato le linee guida anti COVID-19.

Ci sono cittadini presi maggiormente di mira nel contesto della legislazione COVID-19 di Trinidad e Tobago?

Molti cittadini temono che le incoerenze riguardanti chi viene sanzionato per violazione dei protocolli COVID-19 stiano aumentando il malcontento della popolazione, portando ad ulteriori violazioni.

Le Isole Salomone vietano Facebook per i suoi “contenuti pericolosi”

"I divieti totali su siti web o su siti d'informazione non saranno quasi mai giustificabili ai sensi del diritto internazionale in materia di diritti umani."