chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Cosa stanno dicendo gli osservatori elettorali sulle elezioni in Myanmar?

I votanti birmani hanno osservato il distanziamento sociale nei seggi elettorali. Foto di Radio Free Asia. Copyright © 1998-2020, RFA. Utilizzata con il permesso di Radio Free Asia, 2025 M St. NW, Suite 300, Washington DC 20036. https://www.rfa.org.

Il Myanmar ha tenuto le sue elezioni l’ 8 novembre scorso. Queste sono state descritte dagli osservatori ufficiali come pacifiche nonostante i vari problemi che hanno minacciato di danneggiare il processo di voto.

La People’s Alliance for Credible Elections (PACE) nel Myanmar, l’ Asian Network for Free Elections (ANFREL) in Thailandia, e il Carter Center negli Stati Uniti hanno già rilasciato resoconti preliminari con le loro osservazioni. Tutti riconoscono il “successo” delle elezioni e notano delle riforme che hanno ancora bisogno di essere messe in atto per rendere in futuro il processo più veritiero e inclusivo.

Il Myanmar è stato sotto regime militare per varie decadi fino a quando un governo civile nel 2010 ha introdotto nel paese una transizione democratica. Durante le elezioni del 2015, il partito d'opposizione della Lega Nazionale per la Democrazia (NLD) ha ottenuto una vittoria schiacciante sconfiggendo il Partito dell'Unione Solidarietà e Sviluppo, un partito appoggiato dall'esercito.

Sulla base di risultati non ufficiali, la NLD ha continuato a dominare le elezioni di quest'anno. Questo potrebbe essere interpretato [en, come in tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] come un altro voto di fiducia per la leadership della NLD capeggiata dal premio Nobel Aung San Suu Kyi. Potrebbe anche significare che la maggioranza dei votanti continua a rifiutare il ritorno del partito di governo precedente stabilito da ufficiali militari in pensione.

Ma la rielezione della NLD non significa che l'esercito ha già perso potere e influenza sul governo. La Costituzione del 2008 redatta dall'esercito ha garantito che il Tatmadaw (le forze armate) otterrà il 25 % dei seggi in Parlamento e deterrà posizioni chiave nel governo come la difesa e il controllo dei confini.

Global Voices ha pubblicato degli articoli che riecheggiano alcuni degli argomenti chiave sottolineati dagli osservatori elettorali come la censura dei discorsi elettorali, la cancellazione del voto in varie comunità etniche, the la privazione dei diritti civili della minoranza etnica Rohingya, la crescita del nazionalismo religioso [it] durante il periodo della campagna elettorale, e la restrinzione della libertà di parola rivolta a critici e attivisti.

Ciò che segue sono problematiche aggiuntive incluse nei resoconti pubblicati dal PACE, ANFREL, e The Carter Center.

PACE ha impiegato 1888 osservatori a breve termine il giorno delle elezioni. Tralasciando il riconoscimento che le elezioni sono state pacifiche , ha anche notato che i protocolli sanitari sono stati applicati nei seggi elettorali.

All polling stations were well prepared for COVID-19 precaution measures. The majority of polling stations were able to enforce the voters to wear masks, but at more than one-fourth of polling stations, the safe distance was not met during the queue.

Tutti i seggi elettorali erano ben predisposti alle misure precauzionali per la COVID-19. La maggioranza seggi elettorali è stata in grado di imporre ai votanti di indossare la mascherina, ma in più di un quarto dei seggi elettorali, la distanza di sicurezza non è stata rispettata durante la coda.

I protocolli sanitari sono stati osservati nei seggi elettorali, secondo la supervisione di PACE. Fonte: Facebook.

Le attività delle campagne elettorali limitate dalla pandemia hanno favorito alcuni candidati. Il PACE ha spiegato come i decreti di  ‘restare a casa’ hanno influenzato le strategie dei candidati:

This created an uneven playing field between those who have better access to financial resources, media and social media and those with limited resources, as well as between incumbent and the rest of the parties.

Questo ha creato un insolito campo di battaglia tra quelli che hanno maggior accesso alle risorse finanziarie, ai media e ai social media e coloro che hanno risorse limitate e incombenti e il resto dei partiti.

Dalla sua parte, ANFREL ha impiegato 13 osservatori a breve termine per 24 giorni, otto osservatori sono stati impiegati per 8 giorni, e tre osservatiori aggiuntivi per il giorno delle elezioni. ANFREL è stato in grado di vedere 225 seggi elettorali nel giorno delle elezioni.

I suoi osservatori hanno riportato alcune inconsistenza nell'implementazione delle procedure dei seggi elettorali ma ha anche concluso che “l'integrità del voto non è stata influenzata.”

ANFREL ha accolto alcune modifiche nella procedura di voto come un miglioramento in confronto con le elezioni del 2015:

…a few welcome revisions were made to election by-laws, for instance enabling internally displaced people, migrant workers and students to vote more easily in their area of temporary residence, and prohibiting polling stations located inside military compounds.

…sono state accolte delle modifiche fatte al regolamento elettorale, per esempio permettendo ai profughi interni, ai migranti e agli studenti di votare più facilmente nella loro area di residenza temporanea, e vietando seggi elettorali all'interno di strutture militari.

Ha anche riconosciuto una possibile riforma che può permettere di votare ai membri di ordini religiosi:

Another unfortunate feature of the legal framework for elections is the entrenched disenfranchisement of large sectors of the population. First, Article 392(a) of the Constitution disenfranchises all members of religious orders, whose numbers are considerable: the Buddhist clergy alone accounts for well over half a million people. Christian and Hindu priests or nuns are also unable to vote.

Un'altra sfortunata caratteristicha della struttura legale delle elezioni è la radicata privazione dei diritti civili di ampi settori della popolazioni. Per primo, l'articolo 392(a) della Costituzione priva dei diritti civili tutti i membri di ordini religiosi, dai numeri considerevoli: il clero buddhista da solo conta più di mezzo milione di persone. I sacerdoti cristiani e induisti e le suore non possono neanche votare.

Intanto, The Carter Center ha impiegato 43 osservatori che hanno visto 234 seggi elettorali in 10 stati e regioni. La loro impressione generale corrisponde ai resoconti di PACE ANFREL: “…i votanti erano felici e capaci di esprimere liberamente la loro volontà nei seggi e di scegliere i loro rappresentanti elettivi.”

Ci sono stati dei resoconti di violenti incidenti ma sono stati considerati casi isolati:

The campaign environment was generally calm and peaceful. However, there were isolated instances of clashes between party supporters, leading to one death, as well as acts of vandalism and destruction of campaign materials in several locations.

L'ambiente elettorale era generalmente tranquillo e pacifico. Tuttavia, ci sono stati esempi isolati di scontri tra i sostenitori del partito, che hanno portato ad una morte, e atti di vandalismo e distruzione di materiale delle campagne elettorali in varie località.

Tuttavia, il The Carter Center ha riportato la violenza online durante la campagna indirizzata ai candidati donna e ad un candidato LGBTQ+:

Harassing and hateful content directed at candidates was also observed throughout the campaign period. In some instances, women candidates were attacked in posts containing sexist and other derogatory language. Myanmar’s first openly gay candidate also faced online harassment.

Sono stati anche osservati contenuti che esortano alla violenza e all'odio diretti ai candidati durante la campagna elettorale. In alcuni esempi, i candidati donna sono stati attaccati in post dal linguaggio sessista e denigratorio. Il primo candidato birmano apertamente gay ha anche affrontato delle molestie online.

Nonostante molti resoconti sostengono il successo delle elezioni in  Myanmar, l'USDP ha detto che i risulati sono stati contaminati. Si sta ora richiedendo che una nuova elezione sia tenuta sotto la supervisione dell'esercito.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.