chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

COVID-19: un municipio spagnolo vuole superare la crisi economica con una moneta virtuale

Foto di Pixabay, sotto licenza Pixabay.

Un municipio spagnolo di 27 mila abitanti [it] sta investendo nella criptomoneta per sostenere i piccoli commercianti e le famiglie impoverite, visto che uno dei grandi danneggiati della crisi sanitaria provocata dalla COVID-19 è stato il commercio locale [es, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], la cui attività è stata bloccata drasticamente per evitare la propagazione del virus.

La conseguente crisi economica non ha deteriorato soltanto il tessuto imprenditoriale, la situazione è peggiorata anche il cittadino medio e un ingente numero di famiglie si sono ritrovate in una situazione di precarietà. La Spagna ha adesso 800.000 “più poveri” a causa della COVID-19 e una “caduta storica” dell’ 11% della sua economia nel 2020.

Nel 2021 la cittadina andalusa di Lebrija (Siviglia, Spagna) propone misure innovatrici per incentivare l'economia locale e sostenere i piccoli commercianti nell'adeguare le loro attività alle esigenze di questa “nuova normalità”. Questo è il caso di Elio, la moneta virtuale lanciata con l'intenzione di unire le famiglie in una situazione economicamente critica e i commercianti della località. L'utilizzo di questa moneta virtuale locale si ispira ai sistemi di fidelizzazione delle grandi catene, è però applicato ai piccoli commercianti.

Elio è una delle numerose iniziative tecnologiche spagnole nate in questi mesi della pandemia per aiutare la società, come la app La Noria Social Hub a Malaga, orientata al sostentamento dell'innovazione e dello sviluppo provinciale, o l'applicazione ¿Tienes sal? [Hai sale], che permette ai vicini delle città di Madrid, Barcellona e Valenza di mettersi in contatto per realizzare catene di favori. Questa piattaforma promuove il contatto tra vicini, la solidarietà tra gli stessi e anche la sostenibilità.

Elio è stato promosso dal primo vice sindaco e delegato di nuove tecnologie, David Pérez, e il suo team, che durante il confinamento nel 2020 hanno creato l’app Elio, affinché diverse famiglie di Lebrija, selezionate secondo un criterio di reddito, possano realizzare acquisti nelle attività commerciali del municipio, incentivando in questo modo l'economia locale e sostenendo la famiglie sfavorite. Questa non è la prima iniziativa tecnologica della Municipalità di Lebrija, molti dei suoi servizi sono automatizzati attraverso un'applicazione locale. La app Elio è stata lanciata a fine 2020 e finora più di 600 famiglie hanno comprato con elio.

Ogni elio equivale a un euro. Per poter utilizzare questa tecnologia, i cittadini selezionati devono scaricare l'applicazione e pagare la metà di ogni prodotto o servizio in elio e l'altra metà in euro. Ogni utente deve registrarsi nella app per poter vedere l'importo che ha a disposizione, o i commercianti dove può utilizzare questa tecnologia.

Questa moneta virtuale è valida soltanto a Lebrija, non esistendo speculazione con la stessa. Per promuovere questo progetto, il municipio ha donato parte delle sue partite [contabili] riservate ad altre attività, come le feste municipali, decidendo di impegnarsi per priorizzare gli aiuti alla sua popolazione. Questo ha permesso di promuovere 60.000 elio.

Ogni famiglia selezionata riceve dotazioni tra 50 e 200 elio dal Municipio, e può utilizzare questo metodo di pagamento soltanto nei negozi che partecipano a questo progetto. Una volta effettuati gli acquisti e le prestazioni di servizi, le imprese devono presentare in Municipio le fatture affinché gli importi in elio siano cambiati in euro.

Fino ad oggi si è riusciti ad investire un totale di 50.000 euro nell'attività commerciale di Lebrija, di cui 25.000 elio, ottenendo una grandiosa accoglienza tra gli abitanti di detta cittadina per questa iniziativa. “Alcuni dei commercianti ci raccontano che gli ha salvato il mese e alcuni hanno duplicato le loro vendite,” riporta la televisione spagnola.

L'iniziativa terminerà il prossimo 31 marzo, tuttavia grazie al suo successo si stanno studiando future promozioni di elio da parte della Municipalità. Per Lebrija, questa è una prova che la solidarietà e la tecnologia vanno di pari passo, e che l'uscita dalla recessione economica si realizzerà attraverso la digitalizzazione.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.