chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

‘L’amore vince’ quando una Corte indonesiana respinge la petizione per criminalizzare i gay

Tessere di scrabble LGBT. Pixabay. CC0.

La Corte Costituzionale Indonesiana (Mahkamah Konstitusional  o MK) ha respinto [id] la petizione di un gruppo conservatore indonesiano il quale voleva bandire i rapporti extraconiugali e gay.

Gli attivisti credono che la proposta [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] di modifica di diversi articoli del Codice Criminale Indonesiano (KUHP) ha come scopo la persecuzione della comunità lesbica, gay, bisessuale e transgender (LGBT).

La petizione è stata presentata dalla Love Family Alliance (AILA) la quale ha richiesto alla corte di fare un ricorso giurisdizionale dell’Articolo 284 (matrimonio extraconiugale), Articolo 285 (stupro) e Articolo 292 (pedofilia).

Il gruppo voleva che la legge considerasse il sesso omosessuale come una forma di stupro. Voleva anche includere una punizione contro i minori coinvolti in sesso prepuberale. Fondamentalmente, il gruppo conservatore richiedeva di bannare qualsiasi tipo di sesso che non fosse di natura eterosessuale. Attualmente, il matrimonio tra persone dello stesso non è riconosciuto in Indonesia.

Con votazione di cinque contro quattro, i membri della corte costituzionale hanno respinto la petizione in quanto l’AILA stava richiedendo la creazione di nuove leggi che non rientrano nel mandato della corte. La maggioranza ha affermato che le questioni indicate nella petizione dovrebbero essere proposte al corpo legislativo.

L’Indonesia, la nazione con il maggior numero di musulmani, presenta uno Stato laico che sostiene una visione moderata nell’interpretazione e nell’attuazione degli insegnamenti islamici. Tuttavia, il conservatorismo musulmano, negli ultimi anni, è in crescita. Un report della Front Line Defenders ha avvertito che i difensori dei diritti LGBT stanno affrontando sempre più attacchi nel paese.

L’AILA è guidata da Bachtiar Nasir, un chierico radicale che ha condotto con successo una campagna per l’uscita del governatore Basuki Tjahja Purnama (Ahok) dopo che questi è stato accusato di mancare di rispetto all'Islam. Jakart è la capitale dell’Indonesia.

Nasir è criticato da alcuni attivisti per predicazione d’odio nei confronti dei gruppi minoritari in Indonesia, inclusa la comunità LGBT. L’anno scorso, è stato collegato a un caso di riciclaggio di denaro che coinvolgeva il gruppo militante dell’ISIS, ma questo non è stato definitivamente dimostrato dalla polizia.

Alcuni utenti di Twitter hanno riconosciuto la decisione della corte come una vittoria per i diritti LGBT:

Grazie ai cinque giudici della Corte Suprema che hanno ostacolato un altro tentativo di perseguitare le persone LGBT dell'Indonesia. La nostra lotta per l'uguaglianza non è finita, ma per oggi #lovewins.

L’LGBT NON è un crimine. Indonesia, stai andando alla grande tesoro!

Non supporto gli LGBT, ma non credo che l’Indonesia dovrebbe trattarli come un crimine. Sono contento per la vostra vittoria. È questione di privacy, come la mia opinione. Congratulazioni!

Altre notizie, finalmente hanno detto NO alla criminalizzazione degli LGBT e dei rapporti sessuali extraconiugali. 5 su 9 hanno detto no. È un sollievo, ma sarà ancora qualcosa degna della vostra attenzione in futuro.

Congratulazioni all’Indonesia per il loro progresso verso la decriminalizzazione degli LGBT e dei rapporti sessuali extraconiugali. Un gran passo avanti per la comunità LGBT!

Tuttavia, alcuni hanno visto la decisione della corte come un peccato che avrà solo delle tragiche conseguenze:

Seguendo la decisione di MK nel legalizzare gli LGBT, la convivenza e i rapporti extraconiugali (zina), l’Indonesia dovrebbe prepararsi al disastro grazie ai nostri leader atroci. Divertitevi ad essere rimproverati dall'Onnipotente.

Il 15 dicembre, Java Centrale e Occidentale sono state scosse da un forte terremoto sottomarino. Alcuni conservatori hanno ritenuto la decisione della corte in favore della comunità LGBT come responsabile del disastro. Alcuni utenti Twitter sono stati veloci a confutare il discorso di odio:

Si è appena verificato un terremoto a Java e i conservatori musulmani danno la colpa al fallito tentativo di criminalizzare le persone LGBT e coloro che desiderano fare sesso fuori dal matrimonio. Hanno usato la parola “legalizzare LGBT” per diffondere l'odio.

A quanto pare i bigotti hanno detto “o mio dio le persone LGBT hanno causato il terremoto”, “DWP [uno dei più grandi festival di musica da ballo] ha causato il terremoto”. Nossignore, i vostri insegnanti non vi hanno detto che il terremoto è un’attività sismica che si verifica quando si spostano due placche tettoniche? Non credo insegnino questa roba in scuole bigotte.

Per gli a-hole che collegano disastri naturali ad azioni umane come la decisione di MK su LGBT o DWP, ecco l'elenco dei terremoti sopra il valore 6 della scala Richter che sono avvenuti in Indonesia l'anno scorso. Per favore, limitate le vostre stupide dichiarazioni.

L’AILA ha promesso di continuare la sua missione di sostenere quelli che chiama valori familiari in Indonesia. Questa è una sfida per la comunità LGBT e gli altri cittadini interessati a rimanere vigili e a contrastare la crescente ondata di conservatorismo nella burocrazia indonesiana.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.