chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

I macedoni corrono a comprare l'album di figurine di “Euro 2020″ per la collezione dei calciatori locali

Pagine con la nazionale della Macedonia del Nord nell'album di figurine di Euro 2020. Foto: Emilija Buraliev, pubblicata con permesso.

Questa storia è stata originariamente pubblicata [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] da Meta.mk. Una versione modificata è ripubblicata qui attraverso un accordo di condivisione dei contenuti tra Global Voices e Metamorphosis Foundation.

Per la prima volta dopo la dissoluzione della Jugoslavia, i collezionisti di figurine calcistiche della Macedonia del Nord hanno la possibilità di vedere la loro nazionale di calcio in un libro di figurine per un campionato europeo.

A giudicare dalle reazioni sui social network e dagli sciami nei negozi e nelle edicole, il più recente album di figurine “Euro 2020″ dell'editore italiano Panini ha fatto scalpore, sulla scia delle recenti vittorie della nazionale di calcio macedone.

L'album di figurine è dedicato al campionato europeo di calcio che avrebbe dovuto svolgersi nel 2020, ma che è stato rinviato dalla UEFA all'11 giugno di quest'anno a causa della pandemia della COVID-19, senza cambiarne il nome.

La distribuzione del libro di adesivi e degli adesivi nella Macedonia del Nord è iniziata ad aprile. Durante l'orario di lavoro del sabato, persone di tutte le età si sono messe in coda davanti al negozio “World Press” nel centro della capitale Skopje, aspettando pazientemente di comprare il libro delle figurine e gli adesivi.

I fan si sono messi in coda davanti al negozio aspettando pazientemente la loro possibilità di comprare il libro di figurine. Skopje, 3 maggio 2021. Crediti fotografici: Meta.mk

Un abitante di Skopje, Emilija Buraliev, ha raccontato a Meta.mk come collezionare adesivi sia diventata una tradizione di famiglia da quando suo figlio ha iniziato a giocare a calcio all'età di 6 anni. Da allora, hanno collezionato figurine sia per il campionato UEFA Euro che per la Coppa del Mondo FIFA [mk]:

Секоја втора година купувавме албуми и секогаш ги полневме. Највозбудливо беше менувањето сликички пред фонтана и споменикот на Мајка Тереза. Јас имав улога на шофер, а синот се менуваше. Сега има 14 години, не игра фудбал, ама сепак се собираат сликички. Оваа година со поголем кеиф бидејќи игра Македонија. Овој пат сигурно поради короната ќе нема менување на фонтана, ама ќе се снајдеме некако – онлјан.

Ogni due anni compravamo degli album e riuscivamo a riempirli tutti. La parte più eccitante era partecipare agli incontri pubblici dei collezionisti che si scambiavano le figurine di riserva nel parco della città e nel centro di Skopje vicino al monumento di Madre Teresa. Io avevo il ruolo dell'autista mentre mio figlio faceva lo scambio. Ora ha 14 anni e ha smesso di giocare a calcio, ma continuiamo a raccogliere le figurine – quest'anno con particolare gusto, a causa della partecipazione macedone. Quest'anno non mi aspetto grandi incontri di collezionisti a causa del coronavirus, ma ce la faremo in qualche modo – online.

Sui social network, le persone che sono riuscite ad acquistare gli adesivi stanno condividendo le loro impressioni, soprattutto quelli che sono riusciti a trovare gli adesivi dei giocatori di calcio nazionali, soprattutto il capitano della squadra Goran Pandev [it] come afferma un utente su Twitter [mk]:

Fratello Pandev e [il gatto] Dzhimoti Melanija Loli.

La tradizione di raccogliere e scambiare le carte autoadesive fa parte della cultura comune nell'ex Jugoslavia. Negli anni '70 e '80, in tutta l'ex federazione jugoslava, c'era un grande interesse per gli album di figurine nazionali, come “Životinjsko carstvo” (Regno degli animali) dell'azienda dolciaria croata Kraš, oltre agli album di figurine importati della Panini. C'erano album di figurine su una vasta gamma di interessi, dallo sport ai fumetti, dalle serie TV ai contenuti educativi.

Nel 2006, il programmatore macedone Goran Shlakeski fondò il sito slikicki.com, (“slikički” è il termine macedone per le figurine). Nel corso degli anni è stato disponibile in macedone, inglese e sloveno, ed è diventato un luogo di incontro della comunità online di collezionisti di adesivi. Su questo sito web senza scopo di lucro, i collezionisti pubblicano le loro collezioni e organizzano baratti.

Con l'avvento dei social network, alcuni di questi incontri sono diventati piuttosto grandi, con centinaia di collezionisti che si riuniscono alla Fontana, il popolare punto d'incontro al parco della città di Skopje, di cui Global Voices ha riferito nel 2014.

Oltre alla rete di edicole e altri negozi, gli adesivi “Euro 2020″ possono essere acquistati anche attraverso il sito slikicki.mk, gestito da Dipres dooel – Skopje. Il prezzo di un adesivo è di 8 denari (15 centesimi di dollaro), ma sono venduti in pacchetti di cinque, al prezzo di 40 denari (0,77 dollari). Per riempire l'album di adesivi, il collezionista deve trovare un totale di 654 adesivi unici.

Il valore monetario [ru] di un album di figurine completo è di circa 110 dollari, che è piuttosto caro per un libro in Nord Macedonia. I collezionisti di solito finiscono per spendere molto di più, perché spesso non possono scambiare gli adesivi di riserva. Tuttavia, essi affermano che la passione che li guida rende il processo utile, in particolare questa volta, quando avere la propria squadra nazionale nell'album li fa sentire parte sia dello sport che della storia del paese.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.