chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Il presidente angolano João Lourenço incontra i giovani dopo le manifestazioni segnate dalla violenza della polizia

Un homme âgé en costume bleu s'exprime au micro, devant le drapeau de l'Angola. Il porte un masque de protection faciale.

Screenshot dal canale YouTube di Ango News, che trasmette un video report sull'incontro tra il presidente e i giovani angolani.

Lo scorso 26 novembre, dopo due manifestazioni [it] estremamente violente [it] il presidente angolano João Lourenço ha avviato un dibattito [pt, come tutti i link seguenti] con un centinaio di giovani, in particolar modo artisti e presidenti di associazioni politiche, civili e professionali

In occasione di questo evento che si è svolto presso un centro congressi nella capitale Luanda, i principali argomenti affrontati sono stati la disoccupazione nei giovani e le elezioni municipali previste nel 2020, che sono state rinviate di un anno a casa della pandemia di coronavirus.

Un servizio del canale televisivo DW África ha evidenziato alcuni degli interventi dei partecipanti. Francisco Paciente, presidente della New Alliance of Taxi Drivers Association (in portoghese: Nova Aliança dos Taxistas), ha chiesto che questo settore professionale venga inserito tra i beneficiari del Fondo di previdenza sociale. Ha dichiarato:

“Dobbiamo anche formalizzare la nostra attività e una tessera professionale per questi tassisti in modo che un'unica entità si occupi di questo problema.”

Francisco Teixeira, che è a capo del Movimento degli studenti angolani (in portoghese: Movimentos dos Estudantes Angolanos, MEA) ha lamentato la mancanza di infrastrutture nelle scuole pubbliche, in cui, secondo le sue dichiarazioni, “gli studenti seguono le lezioni seduti sulle pietre e lattine”

Sempre secondo il canale televisivo DW Africa, il presidente João Lourenço ha riconosciuto che l'Angola è uno dei Paesi dell'Africa del Sud dove non ci sono municipalità, ma era scettico sullo svolgimento di queste elezioni nel 2021:

Eu não sei se será no próximo ano. No dia 15 de Outubro, há pouco mais de um mês, há um mês e meio, fomos muito claros em relação às eleições autárquicas. O país precisa de instituir as autarquias? Sim, precisa.

Non so se sarà l'anno prossimo. Il 15 ottobre, poco più di un mese fa, un mese e mezzo fa, siamo stati molto chiari sulle elezioni comunali. Il paese deve mettere in atto i comuni? Sì, certamente.

Gli attivisti rifiutano un invito al dialogo

Molti attivisti che partecipano alle manifestazioni nella capitale angolana hanno rifiutato l'invito del presidente Lourenço.

L'attivista Nuno Alvaro Dala, le cui foto circolavano su piattaforme digitali che indicavano la sua presenza all'evento, senza che lui lo confermasse, ha dichiarato sulla sua pagina Facebook le ragioni per non andarci:

POR QUE NÃO ESTAREI NO «DIÁLOGO COM A JUVENTUDE»
Hoje, quinta-feira, 26 de Novembro de 2020, tem lugar o evento denominado Diálogo do Presidente da República com a Juventude Angolana, que é uma espécie de resposta ao movimento juvenil de protestos públicos contra a governação, com particular incidência às grandes manifestações que tiveram lugar nos últimos meses, sendo que, na de 24 de Outubro e de 11 de Novembro, houve vítimas mortais.
Um número elevado de cidadãos defende que os revús devem aproveitar a oportunidade para, primeiro, ouvirem o que o Presidente tem a dizer e, segundo, dizerem ao mesmo o que pensam sobre toda uma variada gama de assuntos que se constituem em problemas que afectam a juventude.
Ora, eu não estarei presente. E as minhas razões são as seguintes:
1. Não se dialoga com um tirano;
2. Minha luta é clara: a incompetência do MPLA tem 45 anos, e não será o partido delinquente a proceder à refundação de Angola. MPLA deve partir – com violência, se for necessário;
3. O Presidente da República manteve-se em silêncio tumular diante das agressões e mortes ocorridas nas manifestações de 24 de Outubro e 11 de Novembro;
4. O cadáver de Inocêncio de Matos, assassinado pela Polícia Nacional a 11 de Novembro, ainda não foi alvo de uma autópsia séria e independente, e – 15 dias depois – o funeral continua sem data graças às artimanhas do regime;

PERCHÈ NON PARTECIPERO’ AL “DIALOGO CON I GIOVANI”

Oggi, giovedì 26 novembre 2020, si svolge l'evento denominato Dialogo del Presidente della Repubblica con i giovani angolani, che è una sorta di risposta al movimento di protesta pubblica dei giovani contro la gestione del governo, con particolare attenzione alle grandi manifestazioni che si sono svolte negli ultimi mesi, tenendo presente che durante i raduni del 24 ottobre e dell'11 novembre ci sono stati dei morti.

Molti cittadini ritengono che gli attivisti dovrebbero cogliere l'occasione per ascoltare prima di tutto ciò che il Presidente ha da dire e poi dirgli cosa ne pensano, ponendogli una serie di domande sulle questioni giovanili.

Non ci sarò. E le mie ragioni sono queste:

  1. Non si parla con un tiranno ;
  2. La mia lotta è chiara: l'incompetenza del Movimento popolare per la liberazione dell'Angola (MPLA) ha 45 anni, e non sarà questo partito delinquente a ricostruire l'Angola. Il MPLA deve lasciare – se necessario, con la forza;
  3. Il presidente della Repubblica è rimasto in silenzio davanti alle aggressioni e ai decessi durante le manifestazioni del 24 ottobre e dell'11 novembre;
  4. Il corpo del giovane Inocêncio de Matos, assassinato dalla polizia nazionale l'11 novembre, non è stato ancora oggetto di un'autopsia formale e indipendente, e – 15 giorni dopo – la data del suo funerale è ancora in sospeso grazie al sotterfugio del regime;
    […]

Il musicista Nhanga Lwamba, meglio conosciuto come MCK, ha usato la sua pagina Facebook per negare la sua presenza all'incontro con il Capo dello Stato, informazione veicolata anche da un'immagine trasmessa sui social network:

Tenho Agenda Cívica nessa data nas cidades do Lubango e Benguela, e ainda não atingi a Omnipresença, o que torna #Falso esse Cartaz…
Em observância ao respeito dos meus direitos de personalidade como bom-nome, honra, imagem e reputação, sou a informar com verdade, declarando falso a minha presença no Encontro.
Muito obrigado pela atenção dispensada e agradeço antecipadamente que partilhem o Post, de forma a reduzir as “bocas de aluguer e da intriga” .
#Diaraby, o Filho da…

#FALSO#COME#ILRISULTATO #ELETTORALE

Ho un appuntamento cittadino in questa data nelle città di Lubango e Benguela, e non ho ancora la capacità di Ubiquitous, che rende queste informazioni #False #…

In conformità al rispetto dei diritti umani che mi sono stati conferiti, come il buon nome, l'onore, l'immagine e la reputazione, desidero informarvi della verità e dichiarare che non ho partecipato a questo incontro.

Grazie mille per l'attenzione e grazie in anticipo per aver condiviso questo post, per porre fine alle “grandi bocche e pettegolezzi”.

#Diaraby il figlio di…

Su Facebook, l'attivista Luaty Beirão non invitato all'incontro, ha dichiarato:

Também não faria muito sentido que me convidassem, afinal, todos os dias eu mando recados públicos ao João Lourenço, pelo que não iria agregar valor ao comício de amanhã. Espero que quem não o faça no tuíra, não claudique na hora do ”sua excelência”, olho no olho.

Non avrebbe avuto molto senso che mi invitassero, dopo tutto, ogni giorno mando messaggi pubblici a João Lourenço, così non avrebbe aggiunto valore al raduno di domani. Spero che chi non lo fa su Twitter non zoppichi al momento di [dire] “vostra eccellenza”, occhi negli occhi.

Il giornalista Vasco da Gama ha firmato un articolo di opinione (it) congratulandosi con il presidente per l'incontro:
Gostei, em primeiro lugar, porque JLO chamou e reuniu, no mesmo local, jovens que actuam em áreas diferentes que demonstraram, efectivamente, que Angola só vai erguer à sua bandeira de desenvolvimento com o estender da mão de todos. Demonstraram que o exercício da cidadania plena não é um apanágio dos jovens políticos, muitos deles escondidos na chapa de “revús”.
Demonstraram que a luta pelo desenvolvimento, respeito dos direitos fundamentais, quer sejam de primeira, segunda, terceira ou quarto grau, respectivamente, e pela boa governação não é exclusiva aos “revús”, como, em muitos casos, se pretende transmitir.
Gostei porque conseguiu aclamar assuntos de sectores que, na verdade, são esquecidos, entre nós, como são os casos do teatro, da dança, música e os direitos autorais, artes marciais, ambiente e outros.

Mi è piaciuto, in primo luogo, perché il presidente João Lourenço ha chiamato e riunito, in un unico luogo, giovani che lavorano in diversi campi e che hanno dimostrato che, in effetti, l'Angola non farà altro che alzare la bandiera dello sviluppo con la partecipazione di tutti. Hanno dimostrato che l'esercizio della piena cittadinanza non è un privilegio dei giovani politici, molti dei quali si nascondono all'ombra degli attivisti.

Hanno dimostrato che la lotta per lo sviluppo, per il rispetto dei diritti fondamentali, siano essi di primo, secondo, terzo o quarto grado, rispettivamente, e per il buon governo non è esclusiva degli “attivisti”, come spesso si cerca di far credere.

Mi è piaciuto perché è riuscito a far luce su questioni che riguardano settori effettivamente dimenticati, come il teatro, la danza, la musica e il diritto d'autore, le arti marziali, l'ambiente e altri.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.