chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Migliaia di xilografie giapponesi accessibili online sul sito della Biblioteca del Congresso

free images of japan

Dettaglio di “Il guerriero Fujiwara Hidesato combatte il centopiedi gigante” di Shuntei Katsukawa (1770-1820). La xilografia è ispirata dalla fiaba popolare “La fiaba di Tawara Tōda” [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] in cui dei guerrieri combattono un centopiedi gigante vicino al Ponte Seta sul Lago Biwa, nel Giappone centrale. Si ringraziano Matt Alt e Matthew Penney per l'interpretazione dell'immagine.

Dal 2017 la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti ha reso pubblico l'accesso a circa 2500 xilografie nella sua collezione online “Fine Prints: Japanese, pre-1915″.

Questa collezione online della sezione di stampe e fotografie della Biblioteca comprende stampe e disegni provenienti da due tradizioni artistiche, l’ukiyo-e e la Yokohama-e from del periodo Edo (1600-1868) e Meiji (1868-1912).

Secondo la Biblioteca del Congresso, “L'ukiyo-e giapponese si è sviluppato nella città di Edo (oggi Tokyo) durante il periodo Tokugawa o Edo (1600-1868), un'epoca di 250 anni relativamente pacifica in cui gli shogun Tokugawa governavano il Giappone da Edo”.

Per quanto riguarda la Yokohama-e, la Biblioteca del Congresso osserva che, dopo i nuovi accordi commerciali con l'Occidente, Yokohama divenne un centro di scambi con il mondo esterno in rapida crescita a partire da metà del XIX secolo:

For Japanese artists, the port city of Yokohama became an incubator for a new category of images that straddled convention and novelty. Building on methods of production and marketing established by Ukiyo-e artists and publishers, Edo print publishers began to send artists to Yokohama to sketch foreigners in situ. Bewhiskered men and crinoline-clad women were shown striding through the city, clambering on and off ships, riding horses, enjoying local entertainments, and interacting with an endless array of objects from goblets to locomotives.

Per gli artisti giapponesi la città portuale di Yokohama divenne un'incubatrice per un nuovo tipo di immagini a cavallo tra la convenzione e l'innovazione. Basandosi su metodi di produzione e commercializzazione creati dagli artisti e produttori di ukiyo-e, i produttori di stampe di Edo cominciarono a mandare gli artisti a Yokohama per realizzare bozzetti di stranieri dal vivo. Uomini baffuti e donne in crinoline venivano ritratti mentre incedevano per la città, si arrampicavano su e giù per le navi, viaggiavano a cavallo, godevano i servizi di intrattenimento del posto e interagivano con una serie infinita di oggetti da calici a locomotive.

Le xilografie nella collezione della Biblioteca del Congresso raffigurano una vasta gamma di soggetti, tra cui attori, donne, paesaggi, episodi dalla letteratura giapponese, scene di vita quotidiana in Giappone e scorci di occidentali in Giappone.

Ecco alcuni esempi delle opere nella collezione:

Hana noen shanaō

Descrizione: “Hana noen shanaō” di Kuniyoshi Utagawa, 1798-1861. “La stampa mostra una persona, forse il guerriero Ushiwakamaru (Minamoto no Yoshitomo) raffigurato come un giovane, che si arrampica su un albero e usa un rametto per provocare delle creature antropomorfe (goblin) che raccolgono a loro volta dei rametti per difendersi; un anziano dorme appoggiato a un albero sullo sfondo”.

Night moon over Mount Manno.

Descrizione: “Plenilunio sul Monte Manno” di Yoshitoshi Taiso, 1839-1892. “La stampa mostra un mago con l'aspetto di un demone, con ali e artigli, che mostra un foglio di carta con delle scritte a una donna dai lunghi capelli”.

Foreign settlement house in Yokohama.

Descrizione: “Una casa insediamento straniera a Yokohama” di Yoshikazu Utagawa (attivo negli anni 1848-1863). “La xilografia mostra una cucina e le stanze adiacenti in una casa insediamento straniera a Yokohama in Giappone; nella cucina viene preparato del cibo, in una delle stanze un uomo si fa rasare la barba”.

Horse race in Ueno Park.

Descrizione: “Corsa di cavalli nel Parco di Ueno, di Chikanobu Hashimoto (1838-1912).” Questo trittico di xilografie mostra fantini a cavallo su una pista intorno a un lago. Un ufficiale dell'esercito gipponese e delle donne giapponesi guardano la corsa da una tribuna dai decori elaborati. Animali e oggetti cadono dal cielo”.

A woman writing about memories of places visited

Descrizione: “Una donna scrive ricordi di posti che ha visitato”. Artista sconosciuto.

L'intera collezione è disponibile a questo link.

Secondo la Biblioteca del Congresso, non ci sono restrizioni all'accesso alla collezione e la riproduzione delle opere è permessa sotto il principio del “fair use” [it].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.