chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Un nuovo font per scrivere in sora, lingua indigena dell'India

The Saura script Sorang Sompeng[7] was developed by Odisha scholar Mangei Gamango in 1966 for spreading the language. Image via Wikipedia by Hpsatapathy. CC BY-SA 4.0.

Le lettere dell'alfabeto sorang sompeng della lingua sora (o saura), con le lettere corrispondenti nell'alfabeto odia e in quello latino. Immagine da Wikipedia di Hpsatapathy. CC BY-SA 4.0.

La type designer Sony Salma ha creato un nuovo font per l'alfabeto sorang sompeng [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], usato per scrivere nella lingua indiana sora.

Il termine sora o saura indica una lingua indigena parlata, secondo il censimento ufficiale del governo indiano condotto nel 2011, da circa 409.549 persone in alcune zone dello stato orientale di Odisha e del vicino stato dello Andhra Pradesh. Oltre all'alfabeto sorang sompeng anche quello latino e quello odia vengono usati per scrivere la lingua sora; la competizione di questi due alfabeti ben più diffusi può in parte spiegare l'uso limitato del sorang sompeng.

Il sorang sompeng o sora sompeng è stato inventato da Malia Gomango nel 1936. Suo genero Mangei Gomango ha svolto un ruolo essenziale nella sua promozione aprendo una tipografia con cui sono stati stampati diversi libri.

L'alfabeto è stato finora usato principalmente in contesti religiosi da persone che praticano la tradizionale religione sora. Ma dal momento che molti madrelingua sora nel tempo si sono convertiti al cristianesimo e all'induismo, i cui testi religiosi vengono tradotti usano l'alfabeto latino e quello odia, il ruolo del sorang sompeng ha gradualmente perso importanza.

Nel 2012 l'uso dell'alfabeto è stato incentivato dalla sua inclusione in Unicode, uno standard universale di codifica dei caratteri che permette un loro uso uniforme su piattaforme diverse (al contrario degli standard di codifica precedenti come ASCII) [it].

Sempre nel 2012, Salma ha creato il suo primo font per il sorang sompeng, che è stato molto usato nella stampa e nelle pubblicazioni digitali nonostante la sua diffusione piuttosto limitata tra il grande pubblico.

Salma spera che il suo nuovo font, che sarà disponibile a partire da novembre 2020, fornisca un'ulteriore spinta all'uso di questo alfabeto tra i parlanti madrelingua.

La maggior parte delle comunità indigene come quella dei Sora soffrono di carenze di risorse e ben poche possono contare su esperti come Salma. Ed è proprio l'impegno di persone come Salma che aita le comunità a preservare la cultura orale in forma scritta, nonché a usare Internet per scambiare conoscenze nella propria lingua.

Ho intervistato Salma per Rising Voices, per sapere di più del suo lavoro a sostegno della comunità sora.

Subhashish Panigrahi (SP): Raccontaci del tuo percorso di creazione del font per il sorang sompeng.

Sony Salma (SS): First of all, I belong to the Kondha community of Odisha and I am not a native Sora speaker. I got curious after learning about the Sorang Sompeng script and started creating a digital font back December 2012. With no prior experience in type design or any contact with other type designers, I did my own desk research online to learn the basics of type design. I put that to use and referred a Sora book for inspiration that was printed in letterpress. I traced the visual style of the characters and placed them on an existing OpenType Font (OTF) by replacing the existing glyphs. The font was mapped on the American Standard Code for Information Interchange (ASCII) encoding which is outdated now. In the last eight years, the font has been used by the Sora people for printing books, calendars and invitation cards.

As a Masters in Design student at Indian Institute of Technology (IIT) Bombay, I got the opportunity to work with noted typographer and type researcher Prof. Girish Dalvi, and I am currently working on a newer version of my old typeface under his guidance.

Sony Salma (SS): Innanzi tutto io vengo dalla comunità Kondha di Odisha e non sono madrelingua sora. Mi sono incuriosita dopo aver sentito dell'alfabeto sorang sompeng e ho cominciato a creare un font digitale nel dicembre 2012. Non avendo esperienze nella progettazione di font o contatti con esperti del settore, ho fatto da sola le mie ricerche per apprendere le nozioni base della progettazione dei font. Ho sfruttato queste conoscenze, usando come ispirazione un libro in sora stampato nella tipografia. Ho disegnato lo stile visivo per le lettere e le ho inserite in un font OpenType [it] già pronto sostituendo i glifi esistenti. Il font è stato mappato sull'American Standard Code for Information Interchange (ASCII), un codice ora obsoleto. Negli ultimi otto anni, il mio font è stato usato dalle persone sora per stampare libri, calendari e biglietti di inviti.

Durante il mio Master in Design all'Indian Institute of Technology (IIT) di Bombay, ho avuto l'opportunità di lavorare con un noto ricercatore di font e tipografia, il Prof. Girish Dalvi, sotto la cui guida sto attualmente lavorando a una nuova versione del mio vecchio font.

A computer keyboard with Sorang Sompeng characters. Sony Salma (CC-BY-SA 4.0)

Tastiera di un computer con adesivi di lettere in sorang sompeng incollate sui tast per facilitare la digitazione in sorang sompeng. Immagine di Sony Salma (CC-BY-SA 4.0)

SP: Raccontaci degli strumenti e delle altre risorse usate per il sorang sompeng.

SS: The typeface that I made back in 2012 is used by many on their computers. Google’s Noto Sans Sora typeface is underway and existing cross-platform input tools like Keyman Sora Basic keyboard can be used to type in Sora. Meanwhile, I invited some of the community experts to review my second typeface, and it is going to be available soon. The Sora community will soon have multiple good quality and modern Unicode-compliant typefaces to choose from.

As a majority of the mobile users are on Android devices, having Sora included in the popular Gboard app would see more mobile use of Sora, especially among the young speakers. Many users currently find it hard to install the Keyman mobile app due to its multi-step app installation process.

SS: Il font che ho realizzato nel 2012 è usato da molte persone sui propri computer. Il font di Google Noto Sans Sora è in preparazione e ci sono già alcuni strumenti per l'input tra diverste piattaforme, come Sora Basic keyboard di Keiman, che si possono usare per scrivere in sora. Nel frattempo, io ho invitato alcuni esperti della comunità a revisionare la mia seconda versione del font che presto sarà disponibile. La comunità sora presto avrà diversi font moderni, di buona qualità e adatti a Unicode tra cui scegliere.

Una maggioranza degli utenti di smartphone usano dispositivi Android, se si potesse includere sora nella popolare app Gboard avremmo un maggiore uso del sora, specialmente tra i parlanti giovani. Molti utenti attualmente trovano difficile installare la app Keyman a causa dei diversi passaggi richiesti dal processo di installazione.

Participants of a recent meeting organised by Sony Salma to collect feedback on her upcoming typeface. Sony Salma (CC-BY-SA 4.0)

Partecipanti di un recente incontro organizzato da Sony Salma per ricevere feedback sul suo nuovo font. Immagine di Sony Salma (CC-BY-SA 4.0)

SP: Potresti spiegare come vengono prese le decisioni riguardanti la lingua sora e il suo sistema di scrittura?

SS: Though it is hard to say much about any organised or centralised decision-making process, there are multiple organisations which are working for the promotion of both the language and the writing system. One of them is Matarvanam Vigyan Prachar Ashram that is headed by Dinansmi Gomango, son of Mangei Gomango. There are probably other initiatives by the Sora diaspora in the neighbouring Andhra Pradesh.

Anche se è difficile dirlo di qualunque processo senza un'organizzazione centrale, ci sono diverse organizzazioni che lavorano per la promozione sia della lingua che del sistema di scrittura. Una di queste è Matarvanam Vigyan Prachar Ashram, guidata da Dinansmi Gomango, figlio di Mangei Gomango. Probabilmente ci sono altre iniziative a opera della diaspora sora nel vicino stato di Andhra Pradesh.

SP: Come viene insegnata la lingua e quali sono le sfide nella sua promozione? Come si può migliorare?

SS: Most efforts to promote reading and writing in Sora are by a handful of individuals and organisations that are under-resourced and have limited bandwidth. They have designed books for learning the Sorang Sompeng alphabet, numeral system, folklore and poems. Some Sora teachers also try to teach Sora to young Sora speakers outside the school curricula.

The success of these efforts can be in multifold if combined with policy-making such as the recent National Education Policy 2020. The policy emphasises on the use of mother tongue or local language as the medium of instruction untill the fifth grade and recommends continuing the same untill the eighth grade and beyond.

High-quality educational content in Sora in all mediums — print, audio, video — will be needed to implement this policy. This requires the policy-makers, educators, designers, and even informal systems like Anganwadi to work together.

SS: La maggior parte degli sforzi per promuovere la lettura e scrittura del sora sono a opera di pochi individui e organizzazioni sotto-finanziate e con una banda limitata. Hanno progettato libri per imparare l'alfabeto sorang sompeng, il sistema numerico, il folklore e poesie. Alcuni insegnanti sora cercano anche di insegnare ai giovani parlanti sora al di fuori del curriculum scolastico.

Il successo di questi sforzi può avere un aspetto multiforme se combinato con il politiche come la recente National Education Policy 2020 (Politica per l'istruzione nazionale 2020). Questa politica enfatizza l'uso della madrelingua come mezzo di istruzione fino alla quinta elementare e raccomanda di continuare fino alla terza media e oltre.

Saranno necessari contenuti educativi in sora di alta qualità e di tutte le forme, stampate, audio e video, per implementare questa direttiva. Questo richiede che legislatori, educatori, designer e anche sistemi informali come Anganwadi lavorino insieme.

SP: Quali sono i tuoi piani per coinvolgere il popolo sora da qui in avanti?

SS: Just digitising the script is never enough. So, I wanted to help the Sora people to document their culture and traditional practices including the use of different herbs as medicine, recipes, and their ways of farming. I want to build or explore a platform to create a knowledge repository of the Sora community. I also want this data to be collected by people in the community. I am personally keen to find a way to annotate this data and use it for training Machine Learning and Artificial Intelligence models to further the development of advanced linguistic tools.

SS: Digitalizzare il sistema di scrittura non può essere sufficiente. Per cui, voglio aiutare il popolo sora a documentare la propria cultura e le proprie tradizioni, tra cui l'uso di diverse erbe a scopo medicinale, le ricette e le tecniche agricole. Voglio costruire o esplorare una piattaforma per creare un archivio della comunità sora. Voglo anche che siano le persone nella comunità a raccogliere questi dati. Vorrei trovare un modo per annotare i dati e usarli per modelli di Machine Learning e Intelligenza artificiale per portare avanti lo sviluppo di strumenti linguistici avanzati.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.