chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

“Pretendiamo responsabilità nel trattare le notizie sui casi di femminicidio”

Il progetto Reframed Stories [en] chiede alle persone di rispondere ad argomenti o temi che predominano le notizie delle loro comunità. Le storie riguardano le riflessioni della gente, spesso rappresentata da terzi e non attraverso i mezzi di comunicazione. Con la creazione di word clouds grazie alla piattaforma Media Cloud [en], strumento di analisi di dati che esamina una raccolta di media in un determinato periodo di tempo, i partecipanti hanno potuto riflettere e analizzare questa rappresentazione, oltre a rispondere attraverso i social. Il progetto vuole fornire uno spazio per capire come si può dare forma alla propria rappresentazione mediatica attraverso gli strumenti digitali.

Nohelia Raissa Fernández Sánchez è community manager e comunicatrice a Cochabamba, Bolivia. Ciò che segue è la sua analisi sulla word cloud per il termine “femminicidio“.

Le parole predominanti di 1540 articoli pubblicati fra maggio 2017 e maggio 2018 che menzionano “femminicidio” in due raccolte di Media Cloud dei media in spagnolo della Bolivia. Fai clic per vedere l’immagine più grande [es, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione].

Lo que más deseo leer, escuchar o ver después de la noticia de un hecho de feminicidio es que se buscó y logró obtener “justicia”, se logró obtener una condena para el feminicida.

Que se resalte el proceso de investigación en forma de seguimiento al caso, que tanto la noticia como el juicio se vea y trate desde la perspectiva de género, respetando políticas públicas y ejecutándolas de acuerdo a un presupuesto designado para la víctima, que pueda ayudarla en el ejercicio de sus derechos.

Pedimos responsabilidad en el tratamiento de la noticia, que es más que un hecho y una cifra, es una mujer que sufrió y murió por violencia. Si bien queremos que las víctimas reciban atención inmediata en la búsqueda de justicia, [también] deseamos que la cobertura y visibilización de esta problemática en las provincias, que los medios mencionen y cumplan una función educadora e informativa acerca de los derechos de la mujer.

Nuestra nube de palabras quiere cambios en la realidad, pero con el aporte de la labor de los medios. Queremos y luchamos porque palabras como celeridad, protección, compromiso e igualdad, sean términos que estén presentes en las noticias y no solo en nuestros ideales.

Ciò che più desidero leggere, ascoltare o vedere dopo la notizia di un femminicidio è che si sia cercata e ottenuta “giustizia”, che si sia riusciti ad ottenere una condanna per il femminicida.      Che si dia risalto alle indagine sotto forma di follow-up del caso, che sia la notizia che il processo siano visti e trattati nella giusta prospettiva, rispettando le politiche pubbliche e mettendole in atto attraverso i fondi destinati alla vittima, che possa aiutarla nell'esercizio dei suoi diritti. Pretendiamo responsabilità nel trattare la notizia, che è più di un fatto e di un numero, è una donna che ha sofferto ed è morta a causa della violenza. Oltre a volere che le vittime ricevano attenzione immediata nella ricerca di giustizia, auspichiamo la ricezione e la visibilità di questa problematica nelle province, che i mezzi di comunicazione menzionino e svolgano una funzione educativa e informativa sui diritti delle donne... La nostra word cloud vuole apportare cambiamenti alla realtà, ma con l'apporto del lavoro dei media. Desideriamo e lottiamo affinchè parole come celerità, protezione, impegno e uguaglianza, siano presenti nelle notizie e non solo nei nostri ideali.

Questa è parte di una serie di Rising Frames sviluppata come una parte di un'attività organizzata da Raisa Valda Ampuero del Warmi.Red [en] e Fabiola Chambi. Entrambe hanno collaborato all'organizzazione di un workshop realizzato il 30 maggio del 2018 a Cochabamba, Bolivia, che ha riunito i rappresentanti di vari collettivi e gruppi per esaminare come loro o i temi che li preoccupano vengano rappresentati in una collezione di mezzi di comunicazione della Bolivia e per creare storie in risposta a quella rappresentazione.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.