chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Un'artista salvadoregna insegna una lingua quasi estinta per dare potere alle persone transgender

Immagine dei primi lavori artistici di Xemi, usata con permesso.

Il lavoro di Petrona Xemi Tapepechul si propone di unire due comunità emarginate: i parlanti della lingua Nawat e le persone transgender. In tutto il suo lavoro creativo come donna transgender indigena, onora la sua eredità nativa usando la quasi estinta lingua indigena Nawat [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] nei ruoli artistici che recita, dirige o scrive.

Il Nawat, una lingua appartenente al gruppo dialettale Nahuatl, che si estende dal Messico al Costa Rica, è in pericolo critico con meno di 100 parlanti. La lingua è ora parlata principalmente da pochi indigeni Pipil anziani che vivono nella parte occidentale di El Salvador.

I Pipil, chiamati anche Nahuat o Nahua, hanno perso gran parte della loro popolazione a causa di un etnocidio per mano della dittatura militare di Maximiliano Hernández Martínez nel 1932 – tra 25.000 e 30.000 indigeni e contadini furono massacrati quell'anno.

Oggi c'è un movimento di rivitalizzazione del Nawat tra i giovani, di cui Xemi fa parte.

Dopo aver lasciato il suo nativo “Kuskatan” (El Salvador in Nawat), Xemi è diventata un'attivista e leader nella comunità transgender di Washington D.C. Si è formata al National Conservatory of Dramatic Arts, ed è stata presente in varie produzioni teatrali di Washington D.C., tra cui le opere di Angel Rose Artist Collective, un gruppo che ha fondato nel 2015.

Siwayul (Heart of a Womxn) è una commedia di una sola persona sul recupero dell'identità Two-Spirit attraverso la cultura indigena salvadoregna e la diaspora, e il rafforzamento della Dea Ancestrale all'interno.

Il collettivo è una troupe teatrale two-spirit che celebra gli antenati indigeni dei membri e si onora come persone transgender attraverso l'arte.

“Two-spirit si riferisce a una persona che si identifica come avente uno spirito sia maschile che femminile, ed è usato da alcuni indigeni per descrivere la loro identità sessuale, di genere e/o spirituale”, secondo l'organizzazione canadese Re:searching for LGBTQ Health. Comprende identità sacre e storiche che risalgono a secoli fa, e può comprendere le identità LGBTQ ma non si limita ad esse.

Xemi me l'ha detto tramite WhatsApp [es]:

Creamos el colectivo para instar a la comunidad teatral de D.C. a dejar de borrar las historias, las tradiciones y los artistas indígenas. También para elevar a las comunidades indígenas y transgénero de dos espíritus de Washington DC.

Abbiamo creato il collettivo per sollecitare la comunità teatrale di Washington DC a smettere di cancellare artisti, tradizioni e storie indigene. Inoltre, per elevare le comunità indigene e transgender di Washington DC.

Inizialmente il collettivo si chiamava “Nelwat Ishkamewe”, che si traduce in “radici indigene”. Il collettivo ha cambiato il suo nome in Angel Rose artist collective per onorare Angel Rose Garcia, una donna transgender di 21 anni che ha perso la vita nel dicembre 2019 a causa di un’overdose di droga.

The Cosmic Twins è uno spettacolo per un pubblico giovane con musica e danza, basato sul Maya K'iche Pop Wuj, che racconta la storia della creazione del mondo, e come il sole e la luna sono venuti ad essere.

“Angel Rose era la nostra direttrice delle relazioni con la comunità bilingue. Era molto orgogliosa di essere una donna trans Nahua e di partecipare ad un gruppo con la radice in lingua Nawat”, mi ha detto Xemi.

Il Collettivo Angel Rose crea spettacoli artistici che coinvolgono artisti Nawat e transgender. Due degli ultimi spettacoli del collettivo sono Siwayul (Heart of a Womxn) e The Cosmic Twins. Nel corso degli anni, il collettivo ha creato spettacoli per la comunità indigena trans, incluso uno spettacolo trilingue chiamato SIJSIWAYULU, che si traduce in “Trans Women”. Xemi dice [es]:

En los espacios, aseguramos que la comunidad Trans sea celebrada, y que puedan participar con su persona completa, mente, cuerpo, y espíritu.

In questi spazi, ci assicuriamo che la comunità Trans sia celebrata e che possa partecipare con tutta la sua persona, mente, corpo e spirito.

Nel 2020, il Collettivo Angel Rose ha fondato una scuola virtuale di lingua Nawat, volta a mantenere viva la lingua indigena quasi estinta.

Le lezioni di lingua del collettivo sono per persone transgender e persone cisgender che sostengono la comunità trans. Il nome della scuola è Tamachtiluyan Shuchikisa An Ne Nawat, che in inglese si traduce in “Nawat School Flourishes Today”.

Xemi mi ha detto [es]:

Abrimos nuestra escuela virtual con la meta de crear espacios alternativos para las comunidades Trans, Cuir, Inglesparlante, y migrante en la Diáspora y en El Salvador. Muchos espacios virtuales de aprendizaje del idioma Nawat son transmisogynistia, anti-Indigena, y solamente en Castellano.

Abbiamo aperto la nostra scuola virtuale con l'intenzione di creare spazi alternativi per le comunità trans, queer, anglofone e migranti della diaspora e di El Salvador. Molti spazi virtuali per l'apprendimento della lingua Nawat sono transmisogini, anti-indigeni e solo in spagnolo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.