chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Materiali di bassa qualità sollevano interrogativi sul nuovo e costoso sviluppo urbano del Kazakistan

Mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi a Turkistan. Foto di Ken e Nyetta, Wikimedia Commons, CC 2.0

La città di Turkistan, nel Kazakistan meridionale, è stata nominata [en] “capitale spirituale del mondo turco” dal Consiglio turco, un'organizzazione internazionale che comprende Turchia, Uzbekistan, Azerbaigian, Kazakistan e Kirghizistan, alla fine di marzo 2021.

Appena dieci giorni dopo, il Primo ministro Askar Mamin ha inaugurato [ru, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazioneKaravansaray [en], uno dei nuovi e iconici progetti di costruzione della città.

Tuttavia, meno di tre mesi dopo la sua apertura, Karavansaray ha mostrato i primi segnali di declino.

A metà giugno, sui social media è comparso un video che mostra un bambino mentre stacca a mani nude un pezzo di muro dal complesso di Karavansaray. Il video ha rivelato che il muro è stato realizzato in polistirene, un tipo di polistirolo [en] comunemente usato per gli imballaggi e per l'isolamento degli edifici.

I cittadini si dichiarano contrari alle inutili spese

Chingiz Lepizbayev, project manager di Qorgau, un'organizzazione per i diritti umani affiliata al governo, ha dichiarato su Facebook che il nuovo complesso in Turkistan (scritto anche Turkestan) si logorerà in soli due anni, poiché è improbabile che resista più di pochi inverni.

I saw with my own eyes that Karavansaray, the main new attraction of Turkestan, (which our ancestors built 1200 years ago) […] was built not from dung and sticks, but from foam and plaster.

Ho visto con i miei occhi che Karavansaray, la principale nuova attrazione di Turkistan, (che i nostri antenati hanno costruito 1200 anni fa) […] non è stata costruita con letame e bastoni, ma con schiuma e gesso.

L'utente di Facebook Ilyas Mynzhasarov ha scherzato sul fatto che i potenziali risparmi derivanti dalla costruzione di Karavansaray con materiali economici potrebbero essere uno schema di corruzione, riferendosi così a “La casa di carta” [it], una serie TV spagnola (“La casa de papel”).

La casa di carta — una serie originale Shukeyev
“Prenderemo soldi da lì senza essere scoperti”
“E come, esattamente?”
“Costruiremo un campo da calcio e un edificio in polistirene”
“E la chiameremo ‘Operazione Turkistan'”

Boom di investimenti turistici

Turkistan è diventata la capitale della nuova regione del Turkestan tre anni fa, dopo che l'ex presidente Nursultan Nazarbayev ha firmato un decreto [en] che ha promosso Shymkent, l'ex capitale dell'allora regione del Kazakistan meridionale, a metropoli con un proprio governatore.

Da allora, le autorità si sono affrettate a sviluppare l'infrastruttura della città, che ospita un sito patrimonio dell'UNESCO, il mausoleo del XIV secolo di Khoja Ahmed Yasawi [it], un maestro sufi del XII secolo.

La frenesia edilizia ha modificato il paesaggio urbano, che si è sviluppato in modo esponenziale. Ora, quando parlano di Turkistan, i residenti fanno riferimento alla “città vecchia” e alla “città nuova”. Inoltre, la città ha visto una forte crescita demografica, poiché la sua popolazione è aumentata a 200.000 nel maggio 2021, rispetto a 160.000 nel 2018.

Karavansaray è stato costruito nel cuore della città vecchia per rievocare un antico insediamento, un crocevia lungo la Via della Seta.

Il nuovo complesso Karavansaray è stato inaugurato il 10 aprile 2021. Foto di Paolo Sorbello (29 maggio 2021), utilizzata con i relativi consensi

Secondo Umirzak Shukeyev, il governatore della regione del Turkestan, a partire dal 2018 governo e investitori privati hanno investito circa 1,5 miliardi di dollari in progetti per la città, tra cui una pista di pattinaggio, un'arena per gli sport equestri e un teatro futuristico.

Per Karavansaray, architetti e designer di Chris Lange Creative Studio Berlin erano incaricati di abbozzare la disposizione [en].

Il progetto di costruzione è stato avviato dalla Turkistan Silk Way Harbour LLP, di proprietà di due investitori: KIDF, Kazakhstan Investment Development Fund (Fondo per lo Sviluppo degli Investimenti del Kazakistan) e FTG Development, una società immobiliare turca. KIDF è di proprietà del ministero delle Finanze e ha investito circa 1 miliardo di dollari in progetti al di fuori del settore estrattivo.

FTG è un partner di lunga data del Kazakistan, dove ha costruito diversi hotel e il padiglione del Kazakistan [en] all'EXPO 2017, una sfera futuristica che Foreign Policy [en] ha soprannominato “La Morte Nera” in un articolo.

Continuando con i progetti esagerati, gli sviluppatori hanno costruito un sistema di corsi d’acqua attraverso il complesso Karavansaray, che i turisti hanno chiamato “la Venezia del Kazakistan“.

Una turista filma uno spettacolo di fontane lungo il corso d'acqua di Karavansaray. Foto di Paolo Sorbello (29 maggio 2021), utilizzata con i relativi consensi

Per costruire i corsi d'acqua, gli investitori hanno speso 87 miliardi di tenge (circa 203 milioni di dollari). Il Turkistan Silk Way Harbour ha investito 47 miliardi di tenge (circa 110 milioni di dollari), mentre la Development Bank of Kazakhstan ha fornito un prestito per ulteriori 40 miliardi di tenge (93 milioni di dollari).

Le autorità liquidano lo scandalo come “esagerazione”

Lo scandalo è scoppiato appena una settimana dopo la nomina del nuovo sindaco della città. Nurbol Turashbekov, burocrate di lunga data negli uffici catastali regionali, ha sostituito Rashid Ayupov, divenuto sindaco di Turkistan quando ha ottenuto lo status di capitale regionale.

I cittadini sono arrabbiati e sgomenti per il fatto che una tale somma sia stata spesa per una costruzione e dei materiali di così scarsa qualità. Un utente di Facebook, Dmitry Popoff, ha condiviso le sue preoccupazioni su Turkistan, chiedendo se il presidente Kassym-Jomart Tokayev è al corrente di ciò che succede nel paese.

Turkistan fatta di polistirene, un'industria automobilistica fasulla, carote per 700 tenge, fiumi che scompaiono, mancanza di acqua per l'irrigazione, code alle stazioni di servizio vuote: dov'è la reazione di Tokayev? È a conoscenza di ciò che sta accadendo nel paese?

Dopo che il video e le conseguenti critiche da parte degli utenti dei social media sono diventati virali, Shukeyev lo ha liquidato come molto rumore per nulla.

“In the modern world, everything is made of plastic: The chair you sit on, this pen, this microphone. They made such a hype from nothing.”

“Nel mondo moderno, tutto è fatto di plastica: la sedia su cui ti siedi, questa penna, questo microfono. Hanno fatto molto rumore per nulla.”

In particolare, nel 2018, il governo del Kazakistan ha designato diverse aree della città di Turkistan e dei suoi dintorni come Zona Economica Speciale, una classificazione che concede sgravi fiscali e incentivi alle società disposte a investire.

Mentre sviluppatori e imprese si riversano a Turkistan per cogliere l'opportunità di investimenti esenti da tasse, residenti e turisti continuano a chiedersi se questo boom sarà fragile come i muri di polistirolo del Karavansaray.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.