chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Tribunale di Trinidad e Tobago dichiara che i sogni di un'olimpionica sono stati infranti da una federazione di ginnastica “di parte”

Uno screenshot tratto da un video di YouTube che mostra la ginnasta di Trinidad e Tobago Thema Williams mentre inizia la sua routine a corpo libero durante i Campionati mondiali di ginnastica artistica 2015.

Quando la gente parla di sport a Trinidad e Tobago, calcio o cricket tipicamente dominano la conversazione – ma nel febbraio 2016, tutto ciò di cui si poteva parlare era ginnastica. I giochi olimpici di Rio 2016 erano a portata di mano, e poi la ginnasta ventenne Thema Williams [en, come i link seguenti] era ampiamente considerata come la migliore speranza del paese in questo sport – fino a quando le cose hanno cominciato a complicarsi.

Mentre la Williams si stava preparando per la qualificazione finale per i giochi olimpici, una foto Instagram in topless che aveva postato più di un anno prima è stato portata all'attenzione della Federazione di Ginnastica di Trinidad e Tobago (TTGF). E improvvisamente, Marisa Dick, una ginnasta canadese la cui madre è trinidadiana, era in lizza per il singolo posto di ginnastica artistica femminile della nazione caraibica alle Olimpiadi di Rio, al posto della Williams.

Alla fine, il TTGF ha ritirato la Williams come rappresentante del paese, citando presunte prestazioni inferiori agli standard nella sua formazione.

L'intero fiasco ha avuto più colpi di scena di una routine di ginnastica, ma molti credono che il ritiro forzato della Williams sia stato illegale e, da allora, i suoi avvocati stanno combattendo per ottenere giustizia.

Il 26 novembre 2018, la Williams è stata vendicata, vincendo la causa contro il TTGF. Il giudice dell'Alta Corte Frank Seepersad ha stabilito che la decisione di sostituire la Williams al test event olimpico era “di parte” e “prematura”, spiegando che il TTGF non è riuscito a verificare le affermazioni che la Williams era infortunata prima di inviare un sostituto.

Tuttavia, il premio finanziario della Williams è stato significativamente inferiore a quello richiesto, dal momento che il giudice ha stabilito che non c'era alcuna prova della perdita di opportunità promozionali e borse di studio che sarebbero potute derivare dalle apparizioni olimpiche della Williams. Ha ricevuto un premio di 150.000 dollari di Trinidad e Tobago dollari (circa 22.250 dollari USA) in danni esemplari per la perdita della sua possibilità di rappresentare il suo paese ai Giochi olimpici, così come per l'angoscia che ha vissuto come risultato della controversia.

È interessante notare che mentre il giudice ha stabilito che l'ex presidente della TTGF David Marquez, il suo vicepresidente Akil Wattley e i membri del consiglio Ricardo e Donna Lue Shue, avevano un pregiudizio contro Williams, non li ha ritenuti responsabili a titolo personale per mancanza di prove di una cospirazione.

Mentre alcuni utenti dei social media erano contenti che la Williams avesse vinto la sua battaglia legale, altri, come l'utente di Facebook Janelle Barker, sentivano che l'accordo era troppo misero:

This rulings [sic] shows up the incompetence by so-called big lawyers. So they didn’t know they had to justify the compensation they asking for … that amount is lawyer fees only, waste the girl damn time. The population should sue the gymnastics federation for not sending the best person to represent us … I’m so upset.

Questa sentenza [sic] mostra l'incompetenza dei cosiddetti grandi avvocati. Quindi non sapevano che dovevano giustificare il compenso che chiedevano … quell'importo è pari alle sole spese legali, hanno sprecato il tempo della ragazza. La popolazione dovrebbe fare causa alla federazione di ginnastica per non aver inviato la persona migliore per rappresentarci … Sono così arrabbiata.

Marcia Tinto era d'accordo, aggiungendo in un post pubblico:

[…] the psychological wounds of this injustice will take quite some time to heal. I am skeptical to say congratulations but I will definitely send her blessings for peace and success as she continues to excel as the best T&T gymnast.

[…] le ferite psicologiche di questa ingiustizia richiederanno un bel po’ di tempo per guarire. Sono scettico nel farle le congratulazioni, ma sicuramente le manderò benedizioni per la pace e il successo mentre continua ad eccellere come migliore ginnasta di T&T.

Ma Keith Scotland, uno degli avvocati della Williams, credeva che giustizia fosse stata fatta, notando che la causa non era “mai stata per i soldi… si trattava sempre del processo e del principio”.

In una svolta ironica, il TTGF ha mostrato un apparente disprezzo sia per il processo che per il principio, quando i funzionari che sono stati nominati nella causa della Williams hanno cercato di sostenere che la ginnasta avrebbe dovuti pagare le loro spese legali. Il 3 dicembre, il giudice Seepersad ha prontamente respinto la loro richiesta.

Il TTGF è stato in seguito criticato aspramente sulle piattaforme online, con molti utenti di Facebook che hanno fatto eco alla dichiarazione del giudice:

The second to fifth defendants are rather fortunate that they were shielded from personal liability primarily because they acted in their capacity as bona fide members of the first defendant. However, their conduct was unacceptable and should be accompanied by a sense of shame.

Gli imputati dal secondo al quinto sono piuttosto fortunati di essere stati protetti dalla responsabilità personale principalmente perché hanno agito in qualità di membri in buona fede del primo imputato. Tuttavia, la loro condotta è stata inaccettabile e dovrebbe essere accompagnata da un senso di vergogna.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.