chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Artista indigeno raffigura la storia nascosta della creazione del lago Kaptai in Bangladesh

Copertina di Bor Porong: Storia di Priyo Bala Chakma. Un racconto visivo dell'artista Tufan Chakma. Usata con il suo consenso.

Il lago Kaptai [en, come i seguenti link salvo diversa indicazione] è il più grande lago artificiale del Bangladesh e una famosa destinazione turistica. Situato nel quartiere Rangamati delle Chittagong Hill Tracts, Kaptai è un’ambita meta per le vaganze di molti bengalesi (gli stranieri hanno bisogno di un permesso speciale per visitarlo). Per chi non vive nella regione, il lago potrebbe essere un luogo dove trascorrere bei momenti, ma per il popolo indigeno locale Chakma, è il posto in cui ha luogo un evento struggente chiamato Bor Porong [fr], oppure “il grande esodo.”

Il Lago Kaptai è stato creato principalmente per la generazione di energia idroelettrica quando, nel 1962, fu costruita la Diga Kaptai. La diga, creata per la Centrale Idroelettrica Karnafuli, sommerse 54.000 acri di terreno agricolo. Oltre 100.000 persone locali di circa 18.000 famiglie, appartenenti principalmente a comunità indigene, furono sfollate durante quel periodo, portando ad una migrazione forzata nella vicina India di oltre 35.000 Chakma e Hajong.

Poiché la storia dei sogni e delle condizioni di vita di migliaia di famiglie distrutte da questo lago è sconosciuta a molti, Tufan Chakma, un giovane artista indigeno, ha voluto ricordare questo incidente commovente ad una nuova generazione. Lo studente di belle arti ha raffigurato la storia del Bor Porong in una racconto visivo su Facebook. L'opera si basa su un'intervista con Priyabala Chakma nel libro book “Diga Kaptai: Il Grande Esodo  – Autobiografia degli Annegati,” scritto dall'avvocato Samari Chakma.

Kaptai lake in Rangamati, Chittagong Hill Tracts. Image from Flickr by author.

Il lago Kaptai in Rangamati, Chittagong Hill Tracts. Immagine dell'autore da Flickr. Usata con il suo consenso.

Tufan Chakma ha parlato con Global Voices Bangla su Facebook Messenger circa le sue motivazioni:

The incident that rattled and triggered divisions among the local Chakma community and led to the exodus of a lot of people remains unheard as not much work had been done around it.

Rare works like Pradhir Talukdar's Bor Porong documentary (part 1 and part 2) and Samari Chakma's book ‘Kaptai Dam: Bor Porong’ have inspired me to create this visual story.

Nowadays we have become very much dependent on social media. Throughout the day, various issues appear and slide down in our Facebook newsfeed. I thought, if we can highlight such a big historical event visually in the newsfeed, some people may notice. So I recreated the incident in these arts using my imagination and posted them on on my Facebook page Tufan's Artbin.

L'incidente che ha scosso e provocato le divisioni tra la comunità locale dei Chakma e portato all'esodo di moltissime persone rimane sconosciuto poiché non ha ottenuto il giusto riconoscimento.

Lavori rari come il documentario Bor Porong di Pradhir Talukdar (parte 1 e parte 2) e il libro di Samari Chakma “Kaptai Dam: Bor Porong” mi hanno ispirato per la creazione di questo racconto visivo.

Al giorno d'oggi siamo molto dipendenti dai social media. Nell'arco della giornata, ci imbattiamo in molte notizie che facciamo scorrere sulla bacheca di Facebook. Ho pensato che, se possiamo mettere in risalto visivamente un simile evento storico nella bacheca, alcune persone potrebbero notarlo. Pertanto, ho ricreato l'incidente in queste arti usando la mia immaginazione e le ho pubblicate sulla mia pagina Facebook Tufan's Artbin.

Un estratto modificato del testo e dell'opera d'arte selezionati pubblicato su Facebook è presentato di seguito con il consenso dell'artista. Il testo originale è in  bengalese.

Bor Porong: La storia di Priyo Bala Chakma

We used to take refuge under these great mango trees to cool down.

Ci rifugiavamo sotto questi grandi alberi di mango per stare al fresco. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

My name is Priyo Bala Chakma and I am 65 years old. When I married in 1958 at the age of 17, I said goodbye to my father’s village and moved to my in-laws’ house in Burighat village near Rangamati district. The village was so green, you could see only greenery all around.

When temperatures rose in the afternoon, men, women, and children used to take refuge under these great mango trees to cool down. How soothing and comfortable these tree-shades were!

Mi chiamo Priyo Bala Chakma e ho 65 anni. Quando mi sono sposato nel 1958 all'età di 17 anni, ho detto addio al villaggio di mio padre e sono andato a vivere nella casa dei miei suoceri nel villaggio di Burighat, vicino al quartiere Rangamati. Il villaggio era così verde che non si riusciva a vedere un colore diverso nei paraggi.

Quando le temperature aumentavano nel pomeriggio, uomini, donne e bambini si rifugiavano sotto questi grandi alberi di mango per stare al fresco. Come erano rilassanti e piacevoli le ombre degli alberi!

Everybody was talking about it quietly, with an undertone of fear.

Tutti ne parlavano in modo calmo, con un tono di paura. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

The construction of the Kaptai Dam started a few years ago. I was surprised to hear that all the cultivable lands in our village would be submerged.

Maybe we would also have to leave this village and go far away. I couldn't comprehend this fully—what would drown, who was behind this.

La costruzione della Diga Kaptai è iniziata pochi anni fa. Ero sorpreso di sentire che tutti i terreni coltivabili del nostro villaggio erano stati sommersi.

Forse dovremmo anche lasciare questo villaggio e andare lontano. Non riuscivo a comprendere del tutto cosa fosse stato sommerso e chi fosse dietro tutto ciò.

One day I asked my father what was going on.

Un giorno ho chiesto a mio padre cosa stesse accadendo. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

When I asked about it, my father sighed and replied, “far away from the town of Rangamati, the government was building a “goda” (meaning dam) at the mouth of the big river (Karnafuli).

All that was left was to install a gate on this dam. When the gate was closed, the massive stream of the Karnafuli would not be able to flow. As a result, the water level in all the rivers surrounded by the hills would rise. The low agricultural lands we depend on for our livelihoods would be submerged due to the rising water level.”

Quando ho fatto una domanda a riguardo, mio padre ha sospirato e ha risposto: “Lontano dalla città di Rangamati, il governo stava costruendo una “goda” (che significa “diga”) alla foce del grande fiume (Karnafuli). Non restava che installare un cancello su questa diga. Quando il cancello era chiuso, il flusso imponente del Karnafuli non era in grado di scorrere. Di conseguenza, il livello dell'acqua di tutti i fiumi circondati dalle colline aumentava. I terreni agricoli sottostanti su cui dipendiamo per il nostro sostentamento furono sommersi a causa dell'aumento del livello dell'acqua.”

We became restless thinking about the future.

Eravamo agitati pensando al futuro. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

Our lives were threatened. Dad said if these places went underwater, we also have to leave this house, this village and this hill. Maybe we would need to migrate to the neighbouring country.

Many in the village still could not believe that the water of the dam would travel miles away and engulf our village. Although some landowners were given forms to start the process of applying for replacement land elsewhere, many could not decide what was the right thing to do.

Le nostre vite erano minacciate. Papà ha detto che se questi posti venissero sommersi, dovremmo lasciare casa, il villaggio e questa collina. Forse dovremmo migrare verso un paese vicino.

Molti nel villaggio ancora non credevano che l'acqua della diga avrebbe viaggiato ad alta velocità e a sommergere il villaggio. Nonostante ad alcuni proprietari terrieri fossero stati consegnati dei moduli per avviare il processo di richiesta di terreni sostitutivi altrove, molti non riuscivano a decidere quale fosse la cosa giusta da fare.

When will the dam gate be closed? What would happen to us then?

Quando chiudono il cancello della diga? Cosa ne sarà di noi? Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

It seemed that everyone had nothing thing to do except talk about this. When are they closing the gate? And we waited… and waited.

Still, so much work left! Arranging new places to take refuge, fixing boats to survive in the event of a sudden flood, securing our cattle, and whatnot!

Sembrava che nessuno avesse qualcosa da fare, eccetto che parlarne. Quando avrebbero chiuso il cancello? E abbiamo aspettato… e aspettato.

C'era ancora molto lavoro da fare! Organizzare nuovi posti nei quali rifugiarsi, aggiustare le barche per sopravvivere in caso di inondazione improvvisa, mettendo il salvo il bestiame, eccetera!

We shifted to a new home built up the hill.

Ci spostammo in una nuova casa costruita sulla collina. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

In the meantime, our father-in-law's house was moved. We shifted to a new home built up the hill, leaving the big house near the plains so that we would not sink into the water.

Nel frattempo, la casa di nostro suocero fu spostata. Ci spostammo in una nuova casa costruita sulla collina, lasciando la casa grande vicino alle pianure in modo tale da non annegare.

It had been raining all day and night.

Aveva piovuto giorno e notte. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

At last, that critical moment came. I don't remember much about it (the date, time). It started raining just like a wet gloomy day in the rainy season. It rained all day and night. The water started to rise slowly. When a severe storm hit us, the water level rose swiftly, submerging everything under the water.

Infine, giunse il momento fatidico. Non ricordo molto a riguardo (la data, l'orario). Iniziò a piovere proprio come durante una giornata uggiosa e umida nella stagione delle piogge. Pioveva giorno e notte. L'acqua iniziò a salire pian piano. Quando una forte tempesta ci colpiva, il livello dell'acqua aumentava rapidamente, sommergendo tutto.

it seemed that the water had already reached our door.

L'acqua sembrava aver già raggiunto la nostra porta. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

I woke up in the morning and saw water and water everywhere. It was still raining. Everyone knew that the day had come. This time the water engulfed everything.

Everyone was trying to save their lives, taking refuge in unknown places. There was no time to think clearly.

Mi sono svegliato al mattino e ho visto acqua dappertutto. Stava ancora piovendo. Tutti sapevano che quel giorno sarebbe arrivato. Questa volta l'acqua avrebbe sommerso tutto.

Tutti cercavano di salvarsi la vita, rifugiandosi in posti sconosciuti. Non c'era tempo per pensare con lucidità.

Everyone was trying to save their lives

Tutti cercavano di salvarsi la vita. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

Nobody had time to say goodbye to neighbours. Luckily, the boats had been arranged before. When the water rose, our relatives from downhill came to our house by boat. Following them, we reached Larma Para in Khagrachari District.

Nessuno aveva il tempo di dire addio ai propri vicini. Per fortuna, le barche erano state preparate in anticipo. Una volta che l'acqua era salita, i nostri parenti di valle vennero a casa nostra in barca. Seguendoli, abbiamo raggiunto Larma Para nel quartiere di Khagrachari.

আমার বাবা ভাইবোনদের কোনো খবর আমি জানি না।

Non ho notizie di mio padre e dei miei fratelli. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

I lost contact with my father and siblings. Many years later I came to know via a relative that my father, three brothers and one sister had all set off to Arunachal Pradesh in India after the event. There they were struggling hard just to survive.

Ho perso i contatti con mio padre e i miei fratelli. Molti anni dopo ho saputo tramite un parente che mio padre, tre fratelli e una sorella si erano recati a Arunachal Pradesh in India dopo l'evento. Lì stavano avendo grandi difficoltà a sopravvivere.

I didn't even know then that my father had died on the way to Arunachal Pradesh

Mio padre è morto mentre si recava ad Arunachal Pradesh. Opera di Tufan Chakma. Usata con permesso.

I didn't even know then that my father had died on the way to Arunachal (sigh). Because of the Kaptai Dam, all our siblings were separated during the early 1960s. Some of us were able to reunite after two or three decades. This did not happen for all of us together. Maybe it will never happen as I am growing old.

Non sapevo che mio padre fosse morto mentre si recava ad Arunachal (sospiro). A causa della Diga Kaptai, tutti i nostri fratelli furono separati all'inizio degli anni '60. Alcuni di noi sono stati in grado di riunirsi dopo venti o trent'anni. Ma non è successo per tutti insieme. Forse non accadrà mai visto che sto invecchiando.

Leggi la storia completa qui.

Storie recenti Asia meridionale

Le migliori storie dal mondo

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.